Enti locali

Amet, il magistrato Nardi nel nucleo di vigilanza

E’ subentrato al giudice Nicola Di Gravina

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Il Consiglio di Amministrazione di Amet Spa, di comune accordo con il socio unico, ha provveduto a nominare il nuovo componente dell'Organismo di Vigilanza, un organo dell'impresa dotato di indipendenza, di piena autonomia di azione e di controllo, la cui attività deve essere caratterizzata da professionalità ed imparzialità. La scelta è ricaduta sul magistrato Vincenzo Nardi, Avvocato Generale della Corte di Cassazione, a riposo dal 15 agosto scorso con il titolo di Procuratore Generale Onorario della Corte di Cassazione.

Il giudice Nardi è stato Presidente Vicario della Commissione Tributaria Regionale di Bari e docente di diritto amministrativo nella scuola di specializzazione per le professioni legali presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bari. Attualmente è docente di diritto del lavoro presso l'Università Telematica Guglielmo Marconi di Roma. «Siamo molto felici che il presidente Nardi abbia accettato il nostro invito», commentano il presidente di Amet Lucio Gala e l'amministratore delegato Giacomo Pondrelli. «E' una personalità autorevole del nostro territorio, dotato di grandi competenze, una garanzia per questa azienda».



L'Organismo di Vigilanza, così come specificato dal Codice Etico di Amet, "assiste l'organo di Amministrazione nella fissazione e nell'aggiornamento degli indirizzi del sistema di controllo interno, nella valutazione sull'adeguatezza e sull'effettivo funzionamento del medesimo e nella analisi dei rischi aziendali. Ha inoltre il compito di vigilare sull'attuazione e il rispetto del Codice Etico e sui modelli di organizzazione e gestione, sulla loro effettività, adeguatezza e capacità di mantenere nel tempo i requisiti di funzionalità e solidità richiesti dalla legge".

«Sono onorato dell'incarico ricevuto dal Sindaco del Comune di Trani e dal Presidente dell'Amet - dichiara il giudice Nardi. Ho riscontrato che la società Amet costituisce una delle aziende comunali più importati d'Italia, trattandosi di una realtà solida, complessa e molto articolata. Società che costituisce un vanto per la città di Trani».

Nell'Organismo di Vigilanza il giudice Nardi prende il posto del giudice Nicola Di Gravina, a cui il sindaco Giuseppe Tarantini e il presidente di Amet Lucio Gala e l'intero Consiglio di Amministrazione rivolgono «un sentito ringraziamento per il lavoro svolto al servizio della società».
  • Nicola Di Gravina
Altri contenuti a tema
La serietà di un Di Gravina, le barzellette di oggi La serietà di un Di Gravina, le barzellette di oggi Mazza e panella, puntata #22
Consiglio comunale, seduta al via al primo appello Consiglio comunale, seduta al via al primo appello Osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Nicola di Gravina
Addio a Nicola di Gravina: nel 2003 era stato candidato sindaco Addio a Nicola di Gravina: nel 2003 era stato candidato sindaco Il magistrato tranese era presidente onorario della Cassazione
L’Unione dei giuristi cattolici sbarca sul web Nelle prossime settimane on line l’attività dell’associazione
Unione dei giuristi cattolici di Trani, è on line il sito internet Presentazione ufficiale nella biblioteca diocesana
La commissione consiliare sulla 6ª provincia incontra il commissario Trovato L'appello di Cozzoli, Cuccovillo, di Gravina e Marinaro
Referendum per il termovalorizzatore Dodici consiglieri chiedono un'apposita seduta di consiglio
Nasce la commissione consiliare sulla VI provincia Il Sindaco di Trani comunica i nomi dei consiglieri comunali
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.