Tommaso Laurora
Tommaso Laurora
Politica

Amministrative 2020, Italia in Comune annuncia il suo candidato sindaco

«Tommaso Laurora unico in grado d'interpretare il desiderio di rinnovamento nella metodologia di governo»

Con l'approssimarsi della scadenza della consiliatura, è giunto il tempo delle rendicontazione e delle analisi, propedeutiche alle scelte per il futuro. Occorre partire da un dato inequivocabile: l'amministrazione che attualmente regge le sorti della città non è quella votata ed eletta democraticamente dai cittadini nel 2015.

Nell'attuale compagine amministrativa sono presenti soggetti di altra estrazione partitica e politica, che si presentavano all'epoca come alternativi, tanto nei programmi quanto nella coalizione, alla compagine che successivamente vinse le elezioni. Oggi quegli stessi esponenti, come folgorati sulla via di Damasco, ne condividono ogni scelta.

A nostro giudizio si è trattato di una operazione tesa alla mera conservazione del potere da parte del sindaco attraverso il salvataggio di un'amministrazione in crisi evidente. Tale assetto politico amministrativo spinge ad alcune considerazioni: la motivazione che ha costretto l'attuale sindaco a porre in essere deprecabili operazioni tese alla conservazione del potere, è da ricercare nella circostanza che una parte della maggioranza non ha più condiviso la metodologia di governo dell' uomo solo al comando.

Il rigetto di tale metodologia, avvenuto progressivamente nel tempo, trae origine dalla mancata partecipazione alle scelte amministrative, dalla mancata condivisione e dalla chiusura ad ogni forma di controllo che ha avuto come conseguenza naturale un susseguirsi di episodi censurabili. A tutto ciò si aggiunga che la mancata condivisione e la metodologia del governo in "solitaria" perpetrata dal primo cittadino fin dagli inizi di questa amministrazione ha comportato che una parte della maggioranza della coalizione, che a suo tempo lo sostenne, oggi non si riconosce nè si sente più rappresentata dal sindaco.

Per rimediare a tale scollamento politico, si rende opportuno e doveroso ridare la parola ai cittadini interessati, affinché individuino il futuro candidato sindaco attraverso un rinnovato procedimento di confronto; poiché come disse una volta un grande uomo, Pietro Nenni, le idee camminano sulle gambe degli uomini.

Appare scontato che, al fine di sviluppare programmi e praticare idee, si rende dunque imprescindibile individuare prioritariamente uomini capaci e retti che quei programmi e quelle idee possano non solo enunciarli, ma soprattutto perseguirli concretamente.

L'unico strumento che consente ampia partecipazione e confronto democratico sulle idee, sui programmi e sugli uomini che possano fare sintesi di un progetto sono le Primarie, previste tra l'altro come regola dallo Statuto di alcuni partiti. Il prezioso strumento delle primarie oltre a garantire ampia partecipazione e condivisione, rappresenta l'unica forma di legittimazione e rappresentatività del candidato sindaco di qualunque coalizione.

In sostanza, occorre passare dal "sistema chiuso" autoreferenziale ad un "sistema aperto" nel quale il confronto, le libere scelte e la democrazia siano le direttrici per la politica dei prossimi anni. In tal senso va interpretato anche il concetto di coalizione, che si deve auspicare il più ampia possibile, e basata sulla convergenza delle idee e programmi per la città, sulla unitarietà di intenti dei singoli, superando divisioni virtuali partitiche e inutili personalismi.

Per noi la trasversalità non è un problema, ma una opportunità di guardare alla politica in modo diverso, sempre che si tratti di "trasversalità dei programmi" per la città, e non di "trasversalità del potere" sulla città.

Noi riteniamo che il nostro candidato sindaco Tommaso Laurora possa correttamente interpretare il desiderio di rinnovamento nella metodologia di governo, da molti auspicato, in quanto capace di mediare con umiltà, con pragmatismo e senza polemiche tra le varie componenti della politica tranese, in un momento in cui la nostra città necessita della concretezza del fare e di chiarezza morale.

- Italia in Comune
  • Tommaso Laurora
Altri contenuti a tema
Nuova coalizione civica, Tommaso Laurora: «Noi riferimento civico e moderato per i cittadini» Nuova coalizione civica, Tommaso Laurora: «Noi riferimento civico e moderato per i cittadini» Il referente presenta la sua «alternativa» politica in vista delle Amministrative 2020
1 Zone economiche speciali, Laurora (Italia in Comune): «Non credo ci sarà grande futuro sul territorio di Trani» Zone economiche speciali, Laurora (Italia in Comune): «Non credo ci sarà grande futuro sul territorio di Trani» Il vice presidente regionale lamenta l'assenza di consiglieri e privati tenutosi in Comune
Amiu, Nacci querela Mariagrazia Cinquepalmi: Tommaso Laurora esprime solidarietà Amiu, Nacci querela Mariagrazia Cinquepalmi: Tommaso Laurora esprime solidarietà Il vice presidente regionale d'Italia in Comune: «L'Atteggiamento posto in essere nei confronti della consigliera va rigetto con forza»
Lavori litoranea est, Tommaso Laurora: «Non appaiono corrette le attestazioni di esclusione dalle procedure paesaggistiche» Lavori litoranea est, Tommaso Laurora: «Non appaiono corrette le attestazioni di esclusione dalle procedure paesaggistiche» Il vice presidente regionale d'Italia in Comune sottolinea alcune incongruità
«Quello che sta accadendo nella politica tranese potrebbe far gridare allo scandalo per manifesto inciucio» «Quello che sta accadendo nella politica tranese potrebbe far gridare allo scandalo per manifesto inciucio» L'analisi politica di Tommaso Laurora (Italia in Comune)
«L'amministrazione democraticamente eletta nel 2015 da tempo non esiste più» «L'amministrazione democraticamente eletta nel 2015 da tempo non esiste più» Tommaso Laurora ripercorre le fasi politiche dell'Amministrazione Bottaro con un occhio alle prossime elezioni
Piano comunale delle Coste, Tommaso Laurora: «Cosa è stato attuato finora?» Piano comunale delle Coste, Tommaso Laurora: «Cosa è stato attuato finora?» Il vice presidente regionale di Italia in Comune sottolinea la mancanza di una «seria programmazione»
Italia in Comune, vicepresidente regionale il tranese Tommaso Laurora Italia in Comune, vicepresidente regionale il tranese Tommaso Laurora «Felice di poter abbracciare un progetto fatto di amministratori pubblici che sanno ascoltare i territori e risolverne i problemi»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.