Vita di città

Dipendente comunale interdetto per un mese dal lavoro

Il reato ipotizzato è peculato.

Usava il computer dell'ufficio comunale per masterizzare cd e navigare su Internet in siti molto poco "istituzionali", compresi quelli pornografici. Per questi motivi un dipendente comunale che svolge anche attività di rappresentanza sindacale è stato interdetto per un mese dal suo lavoro di addetto alla liquidazione e alle competenze del personale su disposizione del Gip del Tribunale di Trani, Francesco Zecchillo. La vicenda ha origine da una segnalazione anonima arrivata ai carabinieri nel 2006. Il reato ipotizzato è peculato. Il provvedimento di interidizione è già stato comunicato al Comune per i provvedimenti delo caso.
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.