Politica

Dopo elezioni: il risultato dell'Italia dei valori

«Il secondo partito del centro-sinistra dopo l’Ulivo»

«L'ottimo risultato elettorale conseguito in occasione delle recenti elezioni politiche consentono al partito "Italia Dei Valori" di diventare, a Trani, il secondo partito del centro-sinistra dopo l'Ulivo. Prendiamo atto, inoltre, del singolare successo del partito "Forza Italia" nella nostra città. Riteniamo, tuttavia, che si tratti del successo personale dell'On.le Silvio Berlusconi perché i cittadini di Trani, con il loro voto, non hanno inteso riconoscere o rafforzare la propria fiducia all'attuale amministrazione "Tarantini" che, al contrario, esce ulteriormente indebolita dalle consultazioni elettorali.

Il risultato elettorale, comunque, deve indurre il centro-sinistra ad un'importante riflessione sul futuro politico-amministrativo della città di Trani. L'alternativa all'attuale litigioso ed inconcludente centro-destra non puo' ridursi ad una sommatoria di partiti senza che siano messe in primo piano idee vincenti e convincenti.
Dobbiamo aprire il centro-sinistra alle forze esterne ed iniziare un dialogo proprio con gli elettori del centro-destra e con i delusi dell'attuale amministrazione per far comprendere loro che la visione individualistica della società è superata e che il bene comune si raggiunge attraverso una visione solidaristica della società ove i piu' fortunati si occupano e preoccupano dei piu' deboli.
L'Italia dei Valori si avvia a percorrere tale indirizzo proseguendo nell'impegno preso con gli elettori volto ad una una forte, decisa e costruttiva opposizione e proponendosi come punto di riferimento di tutti i cittadini traditi dall'attuale governo cittadino ma non ancora convinti dall'attuale centro sinistra.

Annunciamo, inoltre, che nel prossimo Consiglio Comunale, in cui si approverà il Bilancio preventivo, il partito Italia dei Valori chiederà la detassazione dell'ICI sulla prima abitazione. Il dott. Tarantini e la maggioranza, infatti, hanno l'obbligo morale di mantenere le promesse fatte durante la compagna elettorale: "Non far pagare l'ICI a tutti i possessori della prima casa".
L'avv. Sebastiano de Feudis, capogruppo dell'Italia dei Valori, proporrà pertanto un emendamento al bilancio preventivo teso a detassare l'ICI a tutti i possessori della prima casa. Emendamento al quale preannuncia il proprio voto favorevole. Ora chiediamo che si passi dalle parole ai fatti.»


Rosita Valente
Addetto Stampa IDV
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.