Corte d'appello Bari
Corte d'appello Bari
Cronaca

Processo Durante, assolto l'unico medico dichiarato colpevole in primo grado

Il 33enne morì nell'infermeria del carcere di Trani nel 2011

La Corte di Appello di Bari ha assolto l'unico medico dichiarato colpevole in primo grado per la morte di Gregorio Durante, il 33enne di Nardò deceduto nell'infermeria del carcere di Trani all'alba del 31 dicembre 2011.

L'ha deciso la Corte di Appello di Bari che ha così riformato la sentenza di condanna nei confronti di Francesco Monterisi, dirigente sanitario della struttura carceraria. Per i giudici baresi "il fatto non sussiste". Ribaltata, dunque, la sentenza a 4 mesi di reclusione col beneficio della pena sospesa pronunciata dal gup del Tribunale di Trani, Luca Buonvino, il 14 novembre 2014 a conclusione del giudizio abbreviato.

Inoltre la Corte ha confermato le assoluzioni già sentenziate in primo grado, sempre dal gup, nei confronti di 2 medici di guardia del carcere: Michele De Pinto e Gioacchino Soldano. Cambia però la formula assolutoria: da quella "per non aver commesso il fatto", pronunciata dal gup, a "il fatto non sussite".

Il gup tranese assolse pure altri 2 medici in servizio al carcere: Giuseppe Storelli e Francesco Russo, nei cui confronti la sentenza non fu impugnata. Tra 90 giorni il deposito delle motivazioni della sentenza di secondo grado.

Nel processo erano costituiti parte civile la madre la moglie ed i figli di Durante.
  • Carcere di Trani
Altri contenuti a tema
Carcere di Trani: sit-in degli addetti del servizio mensa Carcere di Trani: sit-in degli addetti del servizio mensa Filcams Cgil Bat: «Temiamo la perdita del diritto di prelazione»
Carcere di Trani, il senatore Damiani denuncia il sovraffollamento e l'emergenza igienico-sanitaria Carcere di Trani, il senatore Damiani denuncia il sovraffollamento e l'emergenza igienico-sanitaria Depositata un'interrogazione al ministro Bonafede per sollecitare l'utilizzo del nuovo padiglione
Water vicino a letto e tavolo: nel carcere di Trani detenuti in condizioni difficili Water vicino a letto e tavolo: nel carcere di Trani detenuti in condizioni difficili La denuncia arriva dai sindacati di Polizia Penitenziaria
Docce non funzionanti e cattivi odori, detenuti del carcere di Trani in protesta Docce non funzionanti e cattivi odori, detenuti del carcere di Trani in protesta La denuncia del Cosp: «Il personale costretto a coprire più postazioni di servizio»
Carcere di Trani, mezzo chilo di stupefacenti nascosti vicino la recinzione Carcere di Trani, mezzo chilo di stupefacenti nascosti vicino la recinzione Scoperto dalla Penitenziaria il tentativo di introdurre cocaina e hascisc, oltre ad un telefono cellulare
Carcere di Trani, l’associazione Paideia rilancia il progetto "Magikambusa" Carcere di Trani, l’associazione Paideia rilancia il progetto "Magikambusa" Di nuovo attivo lo spazio ludico ricreativo per i figli dei detenuti
Tenta di togliersi la vita nel carcere di Trani, detenuto salvato dagli agenti della Polizia penitenziaria Tenta di togliersi la vita nel carcere di Trani, detenuto salvato dagli agenti della Polizia penitenziaria La denuncia di Mastrulli (Cosp): «L'organico ormai ridotto all'osso»
Ancora violenza nel carcere di Trani: poliziotto insultato e colpito con schiaffi e pugni Ancora violenza nel carcere di Trani: poliziotto insultato e colpito con schiaffi e pugni Il Sappe denuncia: «Chiediamo che al personale vengano dati in dotazione spray urticanti e taser»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.