Corte d'appello Bari
Corte d'appello Bari
Cronaca

Processo Durante, assolto l'unico medico dichiarato colpevole in primo grado

Il 33enne morì nell'infermeria del carcere di Trani nel 2011

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
La Corte di Appello di Bari ha assolto l'unico medico dichiarato colpevole in primo grado per la morte di Gregorio Durante, il 33enne di Nardò deceduto nell'infermeria del carcere di Trani all'alba del 31 dicembre 2011.

L'ha deciso la Corte di Appello di Bari che ha così riformato la sentenza di condanna nei confronti di Francesco Monterisi, dirigente sanitario della struttura carceraria. Per i giudici baresi "il fatto non sussiste". Ribaltata, dunque, la sentenza a 4 mesi di reclusione col beneficio della pena sospesa pronunciata dal gup del Tribunale di Trani, Luca Buonvino, il 14 novembre 2014 a conclusione del giudizio abbreviato.

Inoltre la Corte ha confermato le assoluzioni già sentenziate in primo grado, sempre dal gup, nei confronti di 2 medici di guardia del carcere: Michele De Pinto e Gioacchino Soldano. Cambia però la formula assolutoria: da quella "per non aver commesso il fatto", pronunciata dal gup, a "il fatto non sussite".

Il gup tranese assolse pure altri 2 medici in servizio al carcere: Giuseppe Storelli e Francesco Russo, nei cui confronti la sentenza non fu impugnata. Tra 90 giorni il deposito delle motivazioni della sentenza di secondo grado.

Nel processo erano costituiti parte civile la madre la moglie ed i figli di Durante.
  • Carcere di Trani
Altri contenuti a tema
Carcere femminile: il 2 luglio la presentazione della garante dei detenuti Elisabetta De Robertis Carcere femminile: il 2 luglio la presentazione della garante dei detenuti Elisabetta De Robertis La sua elezione nel corso dell'ultimo Consiglio comunale
1 Sette boss scarcerati nel Barese, tra loro il tranese Gaetano Rano Sette boss scarcerati nel Barese, tra loro il tranese Gaetano Rano Domiciliari anche per il presunto estorsore Armando Presta
Entro giugno nuovi reparti detentivi nelle carceri pugliesi, c'è anche Trani Entro giugno nuovi reparti detentivi nelle carceri pugliesi, c'è anche Trani Mastrulli (Cosp): «Situazione che crea ulteriori preoccupazioni nel sindacato per le condizioni di lavoro al limite dei poliziotti»
1 L'arcivescovo oggi in visita al carcere di Trani L'arcivescovo oggi in visita al carcere di Trani D’Ascenzo nella casa circondariale per esprimere la sua vicinanza e solidarietà
Ancora caos nel carcere di Trani: questa volta è sciopero della fame Ancora caos nel carcere di Trani: questa volta è sciopero della fame I detenuti protestano per la mancanza dei colloqui con i parenti e non solo
Nel carcere di Trani detenuti a lavoro per produrre mascherine Nel carcere di Trani detenuti a lavoro per produrre mascherine Nuovo progetto per far fronte all'emergenza sanitaria del Covid-19
Coronavirus, il sindacato Siap al fianco dei colleghi poliziotti delle regioni più colpite Coronavirus, il sindacato Siap al fianco dei colleghi poliziotti delle regioni più colpite Francesco Tiani: «È davvero il tempo di "stringiamoci a coorte»
Carceri italiane, dopo i recenti disordini in arrivo più di mille agenti di Polizia penitenziaria Carceri italiane, dopo i recenti disordini in arrivo più di mille agenti di Polizia penitenziaria La senatrice Piarulli (M5S): «Rinforzi di personale necessari per garantire la sicurezza e il rispetto dei diritti»
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.