Aquila Azzurra
Aquila Azzurra
Vita di città

Ridistribuzione equa di orari e spazi tra società sportive: parla l'Aquila Azzurra

Rinviata al 4 dicembre la gara di prima divisione femminile contro il Canosa

Riceviamo e pubblichiamo un intervento della società sportiva dell'Aquila Azzurra che compie una riflessione sull'attuale situazione relativa alla gestione di spazi e tempi per le società sportive tranesi.

"La squadra delle giovanissime allieve di Tony Chieppa e Pierpaolo Pinto in gran parte composta da ragazze dai 13 ai 18 anni, sta mostrando una costante crescita che rende fiduciosi le aspettative della società anche in prospettiva di rientri importanti per il futuro.

Il primo punto conquistato a Barletta ha premiato il lavoro di tutti in attesa che la Pubblica Amministrazione sani quanto prima il gravissimo errore di interpretazione del regolamento federale che ha consentito ad altra associazione di beneficiare di molte ore in più di quante dovute.

La stessa quinta Commissione consiliare permanente a cui l'Aquila Azzurra ha fatto ricorso facendo presente la situazione spiacevole alla presidente della stessa commissione Prof. Francesca Zitoli ed al dirigente dell'ufficio di piano Dott. Alessandro Attolico, che a loro volta hanno invitato le parti a definire equamente la questione.

L'Aquila Azzurra come sempre si è resa parte diligente invitando il presidente Cosentino a consentire alla sua ex associazione di poter usufruire di maggiori spazi: oggi l'Aquila Azzurra ha solo un'ora di allenamento oltre un'altra ora alle 15.00 non consona per un allenamento di categoria provinciale (vedi prospetto orari allegato).

Confidiamo che quanto prima la Pubblica Amministrazione sappia far valere la propria autorevolezza al di là di improbabili bizantinismi pre elettorali. Da noi la lealtà si mette in campo anche con gli avversari che spesso usano atteggiamenti di vera inimicizia. I giovani hanno capito".
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.