Avviso di chiamata

Pdl, scordati il triplete

Avviso di chiamata per Riserbato, Di Marzio e Ugo Old Fashion

Diffidiamo dalle ipocrite interviste post - primarie di destra e dalla finta sportività. Come già previsto da molti militanti del Pdl, (che comunque visto il numero poi si sono recati a votare), questo confronto è servito a mettere nero su bianco la spaccatura del partito. Diciamolo chiaro e tondo: non solo è stata certificata una spaccatura, ma anche una figuraccia con la F maiuscola per la stessa compagine del Pdl; una figuraccia non da parte di Di Marzio, ma proprio del partito. Ha fatto bene Pinuccio nostro a consolarsi andando ad Arcore a trovare il Berlusca, nell'ambito di un incontro con tutti i sindaci Pdl (Alfano lo ha presentato come un cavallo di razza eletto due volte a suon di voti). E mentre Silvio parla del nuovo inno del Pdl, in realtà come quella tranese, il partito va a picco: l'anima dell'ex Forza Italia, l'anima della vecchia AN, l'anima di qualche cane sciolto, e l'anima de li "franchi tiratori", l'anima della gente già in fuga verso altro lidi: questo è oggi il Pdl a Trani e a poco servono le dichiarazioni di reciproca collaborazione futura: molti fra quelli che non hanno votato Riserbato, continueranno a non votarlo.

E quelli che avevano promesso il voto a Di Marzio e poi lo hanno dirottato sullo stesso Gigi? Il Pdl è una barca sbattuta dalle onde del destino e questa situazione è testimoniata dal grande nervosismo che attraversa la compagine berlusconiana, fin da prima delle Primarie. Un senso d'incertezza e precarietà che si riversa sul futuro e che ha finito per danneggiare Di Marzio stesso. Come Ranieri disse: "Scordatevi l'Inter del triplete, quella squadra non c'è più", ora noi diciamo: " Scordatevi il Pdl di Pinuccio T. capace di epici cappotti", quel Pdl non c'è più e Riserbato lo sa. Ecco perché l'intraprendente e ambiziosissimo Gigi ha lavorato e lavorerà sul voto d'opinione, bipartisan, trasversale, fatto di micidiale "porta a porta", corpo a corpo e pomiciata annessa con l'elettorato da conquistare. Sa di dover fare a meno di masse di voti che Pinuccio T. ebbe e che ora non ci sono e non ci saranno: e' andato a sfruculiare ad esempio le fasce d'elettorato che dovrebbero essere intercettate dal centro – sinistra (quelle delle periferie, per intenderci); sa di dover "mangiare l'erba", -anzi l'asfalto della città- per dirla alla Antonio Conte, e lo sta facendo. Insomma ancora una volta le parti si ribaltano: il candidato di destra Gigi, che ha pure una voce simile a quella di Nanni Moretti, si muove come uno di sinistra; quelli della sinistra vanno in teatro per lo One man show (Ugo O. in stile old fashion, con mano in tasca e leggio ad effetto) od organizzano primarie su misura ( Fabrizio F. , per una contemporanea personalizzazione della politica, tipica di destra).

A destra invece, come la sinistra di una volta, si scannano all'ultimo voto, o peggio ancora, si scrivono gli insulti per strada (le scritte finiscono per essere ottimi spottini per il presunto danneggiato). Di Marzio aveva ragione a diffidare di queste primarie. Il perfido e sottile Gigi, col classico pensiero rovesciato e negato, ma instillato diabolicamente nella mente della gente, continuava a dire: "Non mi sognerei mai di contrastare il mio avversario dicendo che da una parte c'è il candidato giovane e bello (ossia egli stesso) e dall'altra uno meno giovane e meno bello". Forse ripeterà il giochetto – topos con Ugo O.? Negando affermava e la gente abboccava. Il resto lo hanno fatto i pidiellini anti Di Marzio (ma non erano già usciti allo scoperto mesi fa?). Ugo O., a sua volta si sarà fregato le mani vedendo che il candidato meno giovane e meno bello della destra è finito al girarrosto. Lui al girarrosto non s'è fatto mettere, anzi è andato già sul palco e sulle note dei Negramaro (Meraviglioso) – ottima e ruffianissima scelta- chiude già la presentazione "imperiale" con foto da effetto trionfo anticipato. Finchè l'UDC non fa scherzi … Meravigliosooooo,/ ma come non lo vedi? / Ecc. ecc.
  • Gigi Riserbato
  • Giuseppe Di Marzio
  • Amministrative 2012
Altri contenuti a tema
1 “Sistema Trani”, anche la sorella di Bagli vuol essere parte civile “Sistema Trani”, anche la sorella di Bagli vuol essere parte civile Prossima udienza il 19 dicembre per decidere sulle costituzioni
Sistema Trani, la Procura chiede di processare 19 persone Sistema Trani, la Procura chiede di processare 19 persone Caduta l'accusa di associazione a delinquere per l'ex sindaco Riserbato
Centro "You&Me": l'ennesimo spreco pubblico Centro "You&Me": l'ennesimo spreco pubblico Investiti 200 mila euro solo per la ristrutturazione in via Nigrò. Ora è tutto abbandonato
Caso discarica, le indagini su biogas e altri appalti Amiu Caso discarica, le indagini su biogas e altri appalti Amiu Ben 16 le persone nel registro degli indagati, Procura e Gdf a lavoro
Sistema Trani, l'inchiesta continua: flussi di denaro sospetti Sistema Trani, l'inchiesta continua: flussi di denaro sospetti Ecco cosa è accaduto, cosa sta accadendo e cosa accadrà
Sistema Trani, tornano tutti in libertà tranne Damascelli Sistema Trani, tornano tutti in libertà tranne Damascelli Liberi l'ex sindaco Riserbato, Peppino Di Marzio, Maurizio Musci e Antonello Ruggiero
Dimissioni Riserbato, nessun ripensamento: non è più il sindaco di Trani Dimissioni Riserbato, nessun ripensamento: non è più il sindaco di Trani La Prefettura annuncerà domani il nome del commissario
Caos dimissioni, oggi il giorno X. Oppure no? Caos dimissioni, oggi il giorno X. Oppure no? Con la conferma del passo indietro di Riserbato, si attenderà il commissario
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.