Chiaro e Tondo

Nevrosi di provincia

Chiaro e Tondo 68

Tutto secondo copione: come in ogni squinternata, sfilacciata, bassa, infima, campagna elettorale, vengono fuori le nevrosi tenute più o meno nascoste durante gli altri momenti dell'anno. Politici, giornalisti, massaie, direttori ed ex direttori, sindaco e/ o politici trombati, ex, nullità di varia schiatta, si risvegliano e vanno al "tutti contro tutti".

E' un nervoso paragonabile a quello che si vive in casa della sposa il giorno del matrimonio, specialmente al mattino, quando il papi non può proferire parola perché "non capisce nulla" o rompe sempre, il nonno non può parlare perché tacciato di rincoglionimento galoppante, la vicina di casa "è la solita ruffiana" (nel senso di "impicciona, pettegola"), il fioraio in ritardo andrebbe licenziato. Insomma è la solita campagna elettorale in cui tutti si aggrappano a tutti per sparare il proprio parere interessato, la propria sentenza stizzita, la minaccia di querela, il giudizio barbuto sull'editorialista poco analista, la scarica d'insulti sul forumista onanista, il forumista ex sedicente politico (trombato nel frattempo) che rialza la cresta e torna ad eccitarsi, come ai bei tempi. Insomma una varia umanità che va analizzata ma rispettata, poiché specchio dei nostri tempi in cui la politica vera si fa su di un sito web mentre nelle stanze governative si bivacca, ci si accapiglia con qualche round in consiglio comunale (un alterco col sindaco non guasta mai come spot – brioche aggratis).

Mentre la città soffoca sotto il peso della disoccupazione (vedi ultimi rilievi sindacali) qui si pensa ad ospitare nei sottani affittati per 20 giorni, bellimbusti romani o baresi per ben figurare in tv, o coi parenti e per ascoltare le solite fregnacce; si va dal fotografo per foto su manifesto elettorale con posa frontale (tipo taglia per pericoloso delinquente) o posa sui tre quarti per faccia ad uovo da snellire o posa con espressione arguta da filosofo che scruta l'avvenire della città e dei suoi sventurati seguaci (elettori). Prima che questa rubrica chiuda perché poco degna delle elevate dispute politiche e dei programmi troppo avveniristici degli stessi futuri rappresentanti del popolo, meritevoli di analisi ben più profonde, fatemelo gridare a squarciagola: "Basta con queste campagne elettorali fetecchia!"
  • Provincia Bat
Altri contenuti a tema
Zone Zes, firmato il Protocollo d’intesa in Provincia Zone Zes, firmato il Protocollo d’intesa in Provincia Al centro la proposta di un sistema territoriale integrato retroportuale
Ponte sulla Trani-Andria, Insieme per la Bat: «L'opera avrà un forte impatto positivo sulla nostra Provincia» Ponte sulla Trani-Andria, Insieme per la Bat: «L'opera avrà un forte impatto positivo sulla nostra Provincia» Il gruppo consiliare: «Fortemente voluto, è un altro tassello per lo sviluppo produttivo e per la viabilità»
Elezione del presidente della Provincia, Insieme per la Bat: «Lo spettacolo peggiore che si potesse mettere in scena» Elezione del presidente della Provincia, Insieme per la Bat: «Lo spettacolo peggiore che si potesse mettere in scena» Alcuni componenti di centrodestra avrebbero sostenuto un candidato di centrosinistra caldeggiato dal Pd
Provincia Bat, Bernardo Lodispoto è il nuovo presidente Provincia Bat, Bernardo Lodispoto è il nuovo presidente Il sindaco di Margherita di Savoia è espressione del centro sinistra
Cattivi odori nella Bat, il responsabile un’azienda con stabilimento a Trani Cattivi odori nella Bat, il responsabile un’azienda con stabilimento a Trani La causa da ricercarsi in un guasto all’impianto
La provincia Barletta-Andria-Trani martoriata dagli incendi La provincia Barletta-Andria-Trani martoriata dagli incendi Nel 2019 sono stati già 90 gli interventi effettuati
Provincia Bat, uffici chiusi venerdì 16 agosto Provincia Bat, uffici chiusi venerdì 16 agosto Garantiti i servizi della Polizia Provinciale e viabilità
Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Il pontefice si rivolge ai presidenti dell’Unione delle Province d’Italia
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.