Inbox

Cosa è meglio augurare alla nostra città per il nuovo anno?

Le riflessioni di Mauro Spallucci: «La priorità deve essere la strategia»

Cosa è meglio augurare nel 2016 per la nostra città? Cosa è meglio fare nel 2016 per tutti i cittadini e per il suo futuro? Pare che si vive alla giornata, nel parlare di debiti del passato, di persone a cui far pagare la cattiva gestione del passato, di cose che non costruiscono uno scenario, anzi una premessa di futuro migliore. Non abbiamo bisogno più di vivere alla giornata. Abbiamo bisogno di una strategia, di una visione del domani. Pare che la politica non si occupi più di questo.

Si vive giorno per giorno. La visione, la strategia non è più una priorità. Soprattutto per la politica. Ma cosa cambia possibilmente in meglio realmente una città? Il nostro pezzetto di mondo da sempre lo ha cambiato e lo cambierà la coscienza comune. Forse arriva anche all'improvviso, non pianificando. Impariamo dai giovani che ci ancora ci insegnano ad essere sensibili e rispettosi dell'ambiente, dei sentimenti, del futuro. Cosa occorre fare? Darsi una visione, una strategia. Iniziando a dare dei riconoscimenti pubblici già a tutti coloro che si sono già messi sulla buona strada ed in cammino per cambiare la comunità.

A chi ha già costituito dei piccoli gruppi che già promuovono stili di vita rinnovati nell'interesse di tutta la famiglia cittadina. Diversamente si procede ancora alla giornata e si arranca non andando mai alla radice. Magari sino alla prossima crisi politica ed alle nuove elezioni. Abbiamo bisogno di un strada possibile, sostenibile. Inventiamoci un premio alla concretezza del bene comune. Alla coscienza comune. Auguri di cuore per un buon 2016.
  • Mauro Spallucci
  • 2015
Altri contenuti a tema
Trani, il cambiamento parte da un assessorato alla bellezza Trani, il cambiamento parte da un assessorato alla bellezza La lettera in redazione di Mauro Spallucci
Trani può fare di più, avanzata la proposta di una nuova Accademia del Mediterraneo Trani può fare di più, avanzata la proposta di una nuova Accademia del Mediterraneo Lettera in redazione di Mauro Spallucci (Omi)
L'Omi Trani aderisce alla Carta di Assisi L'Omi Trani aderisce alla Carta di Assisi Ecco i criteri utili per una corretta informazione
Guarire dalla corruzione, anche a Trani si può Guarire dalla corruzione, anche a Trani si può Nuova riflessione di Mauro Spallucci (Omi)
Trani, alla guida della città serve la democrazia dei "migliori" Trani, alla guida della città serve la democrazia dei "migliori" Lettera in redazione di Mauro Spallucci (Omi)
Servizio civile universale, disponibili olre 53mila posti Servizio civile universale, disponibili olre 53mila posti Mauro Spallucci (Omi Trani): «Esperienza consigliata a tutti i tranesi»
Trani: una città bella ma senza anima Trani: una città bella ma senza anima Nuova riflessione di Mauro Spallucci (Omi Trani)
Trani un tempo al centro del Mediterraneo, ma ora? Trani un tempo al centro del Mediterraneo, ma ora? Per lo sviluppo del territorio Spallucci (Omi Trani) propone un'assessorato all'Innovazione
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.