Inbox

Cane sulla 16 bis, soccorsi tardivi

Lettera in redazione di Cosimo Pasquadibisceglie

In redazione è giunta la lettera di Cosimo Pasquadibisceglie, il ragazzo che lo scorso 13 gennaio salvò la vita a un labrador che vagava, ferito ad una zampa, sulla strada statale 16 bis.

«Egregio Direttore, Le scrivo questa lettera per più di una ragione.Innanzitutto, volevo complimentarmi con Lei e con la sua equipe per la splendida informazione che offrite alla nostra comunità cittadina quotidianamente, anche per notizie catalogate dalla maggior parte come secondarie.

In secondo luogo, il mio pensiero va alla persona "anonima", che prima di me si era preoccupata delle condizioni sel povero cane ferito sulla 16 bis e al pericolo che lo stesso creava agli automobilisti in transito, segnalando la situazione al locale comando di Polizia Municipale; e al tempo stesso mi piacerebbe che Lei sottolineasse quanto appena scritto: esiste più di una persona con qualche briciolo di senso civico e buona coscienza.

Ahimè. queste righe non servono solo per complimentarsi; purtroppo c'è sempre qualche nota dolente. Vorrei solo accennarla e gradirei che in altre circostanze si prestasse più attenzione. Purtroppo l'intervento dei sanitari della ASL e della Polizia Municipale non è stato dei più celeri. Ho dovuto aspettare ben 40 minuti prima che arriassero e certamente non è stato un bel gesto. Non Voglio essere frainteso; vorrei solo porre all'attenzione di tutti questo "piccolo" problema. Anzi mi piacerebbe esser smentito: sarebbe eccezionale sapere che i vigili ed il personale della ASL erano occupati con qualcosa di più urgente».
4 fotoUn cane ferito sulla statale 16 bis
Un cane ferito sulla statale 16 bisUn cane ferito sulla statale 16 bisUn cane ferito sulla statale 16 bisUn cane ferito sulla statale 16 bis
Giovedì 13 Gennaio 2011, per quasi un'ora un labrador ha creato diversi disagi alla circolazione sulla statale 16 bis, nei pressi dello svincolo Trani centro, in direzione Bari. Il cane, con una ferita alla zampa, più volte è sbucato a centro strada, per poi farsi indietro al cospetto delle autovetture che tranistavano sulla strada a velocità sostenuta. Diversi automobilisti sono stati costretti a brusche frenate per evitare di investire l'animale, seguito a vista da un giovane poco più che ventenne.
  • Cani
Altri contenuti a tema
Un albo per veterinari per consentire servizio di primo soccorso ad animali randagi Un albo per veterinari per consentire servizio di primo soccorso ad animali randagi L'iniziativa del Comune a cui si potrà aderire senza procedura selettiva. Domande entro il 30 dicembre
Esche per cani, le analisi di laboratorio escludono la presenza di sostanze nocive Esche per cani, le analisi di laboratorio escludono la presenza di sostanze nocive Rientra l'allarme di presunto avvelenamento
1 Don Alessandro Farano e il suo secondo cammino di Santiago: 10 in pagella Don Alessandro Farano e il suo secondo cammino di Santiago: 10 in pagella I voti della settimana di Giovanni Ronco
Stop alla violenza sugli animali, i cittadini si rimboccano le maniche e scendono in piazza Stop alla violenza sugli animali, i cittadini si rimboccano le maniche e scendono in piazza Domenica 23 una manifestazione dedicata agli amici a quattro zampe con tante sorprese
Polpette avvelenate, in città è aperta la caccia al responsabile Polpette avvelenate, in città è aperta la caccia al responsabile Avviata una petizione dai cittadini dopo la morte di diversi cani
Dall'avvelenatore di cani ai controlli sul porto: le pagelle Dall'avvelenatore di cani ai controlli sul porto: le pagelle Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
2 Cani in Villa comunale, ieri anche i controlli delle guardie zoofile Cani in Villa comunale, ieri anche i controlli delle guardie zoofile Gli amici a quattro zampe accolti dai volontari Oipa
Da tutta Italia per una benedizione: questa mattina sfilata di Terranova Da tutta Italia per una benedizione: questa mattina sfilata di Terranova Almeno 150 cani partiranno da piazza Plebiscito per arrivare davanti alla Cattedrale
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.