Disabili
Disabili
Inbox

Quante persone in quarantena da diversi anni

La riflessione di Gennaro Palmieri (Uildm Trani)

Ciò che sta avvenendo oggi deve farci riflettere, anche, su ciò che possiamo provare noi diversamente abili con disabilità gravi e gravissime e le nostre famiglie giorno dopo giorno della nostra esistenza. I disagi causati dall'immobilità, derivanti dalla malattia, vengono rafforzati dall'impossibilità di poter uscire dalla propria abitazione e vivere una vita compartecipata di relazione confinando il disabile a vivere la propria esistenza nelle quattro mura domestiche la cui causa del confinamento ambientale riviene dalle barriere architettoniche, psichiche e mentali.

Individui che potremmo essere delle risorse umane ma che, contrariamente, considerati un costo per il sistema sociale che dovrebbe garantire a qualsiasi cittadino una qualità di vita migliore. In questo periodo di quarantena si comprende ancor meglio quanto il tempo sia un patto dell'uomo che lo gestisce in base alle traversie che si presentano. Leggendo sui social mi soffermo e rifletto sui numerosi interventi che prendono in seria considerazione la validità, l'interesse e l'esigenza incondizionata di poter praticare attività fisica anche in questi periodi catastrofici che mettono in serio pericolo la propria vita e quella degli altri grazie al coronavirus.

E' impensabile, incomprensibile, inspiegabile e ingiustificabile che alcuni individui, dotati di menti che ragionano, possano anteporre, egoisticamente, il proprio diritto personale alle indispensabili restrizioni causate dall'emergenza. Questa bestia di Coronavirus, oltre ai danni umani ed economici che sta procurando riesce anche, a porre tutti nella condizione di analizzare ciò che disabili gravi e gravissimi provano ogni giorno della loro vita: l'immobilità. Persone abituate alla monotonia della giornata, del susseguirsi del giorno e della notte, giornate senza stimoli tutte uguali, senza sole, senza pioggia, senza imprevisti, senza divertimento, senza interessi.

Persone che pur essendo diversi possiamo essere utili per noi stessi e per la società in cui viviamo, ma che esistiamo solo negli elenchi di coloro che rappresentano un costo per il welfare che non solo non è adeguato, ma che non rispetta la dignità dell'uomo e il diritto di vivere una vita compiuta che dev'essere assicurata a tutti gli aderenti di una società sviluppata, democratica e giusta. Oggi rivolgendomi a quella platea che si sente privata della libertà e dell'indipendenza solo perché gli è stato imposto il divieto a poter eseguire la corsetta salutare per il proprio benessere psicofisico, posso affermare, senza ombra di dubbio, che state provando la stessa sensazione, o quasi, di molte altre persone che, invece, molto spesso non hanno neanche la libertà di scegliere quando farsi una doccia. Voglio sperare che questo mio scritto possa restare stampato per sempre nella mente di chi mi legge e possa essere motivo di riflessione per comprendere che vi sono delle priorità e necessità che vanno ben oltre il proprio ego.

Gennaro Palmieri, Uildm Trani
  • Uildm
Altri contenuti a tema
Trani Città “Autism Friendly”, Palmieri: «Mozione lodevole ma discriminante» Trani Città “Autism Friendly”, Palmieri: «Mozione lodevole ma discriminante» Il presidente Uildm si rivolge al consigliere comunale Ferrante
«L'essere in sedia rotelle non ti da il diritto di decidere quando un ufficio deve rimanere aperto o chiuso» «L'essere in sedia rotelle non ti da il diritto di decidere quando un ufficio deve rimanere aperto o chiuso» Donato Grande risponde alla denuncia di Gennaro Palmieri (Uildm)
Uffici Stp a Trani chiusi il giorno della festa di San Nicola di Bari: la denuncia di Uildm Uffici Stp a Trani chiusi il giorno della festa di San Nicola di Bari: la denuncia di Uildm Per Gennaro Palmieri trattasi di una «gestione schizofrenica»
Debiti fuori bilancio? C'è sempre un motivo Debiti fuori bilancio? C'è sempre un motivo Gennaro Palmieri, presidente Uildm Trani, racconta la sua esperienza
Day service chirurgico al Pta di Trani, Gennaro Palmieri: «Grande e apprezzabile traguardo» Day service chirurgico al Pta di Trani, Gennaro Palmieri: «Grande e apprezzabile traguardo» Il presidente di Uildm commenta con positività il trattamento ricevuto
Ascoltare senza barriere: nuovo centro di accoglienza per le famiglie dei disabili Ascoltare senza barriere: nuovo centro di accoglienza per le famiglie dei disabili Incontri mensili con professionisti nella sede Uildm di Trani
1 Barriere architettoniche al "Boschetto", Uildm: «Altra umiliazione e mancata attenzione per i diversamente abili» Barriere architettoniche al "Boschetto", Uildm: «Altra umiliazione e mancata attenzione per i diversamente abili» L'associazione sollecita la costruzione di una rampa per l'accesso alle persone su sedia a rotella
Lottare tutti i giorni contro la malattia: l'impegno della Uildm Trani Lottare tutti i giorni contro la malattia: l'impegno della Uildm Trani L'appello di Gennaro Palmieri per avviare una campagna di sensibilizzazione
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.