Inbox

Ridimensionamento dell'ospedale, ultimo appello al sindaco

L'intervento di Mario Schiralli

Mentre nel silenzio assordante della lunga e buia notte "politica" tranese risuonano le ultime note del De Profundis Clamavi Ad Te Domine, della black metal band Dark Funeral, ecco che ci si prepara a celebrare il rito funebre per la "fine" ingloriosa del "San Nicola Pellegrino" di Trani, una volta celebratissimo ospedale con reparti all'avanguardia diretti da medici illustri provenienti anche d'oltre oceano.

Ma prima che il nosocomio esali l'ultimo respiro, le tre rappresentanze sindacali tentano di aggrapparsi all'ultimo soffio di ossigeno per scongiurare il "trapasso" finale preannunciato giorni fa dalla nota del Paos che, di contro, potenzia ed esalta la corazzata dell'ammiraglio "Politikon" di Bisceglie, visto che i vari capitani di vascello tranesi, che avrebbero potuto contrastarlo, hanno preferito mollare gli ormeggi e approdare a lidi a loro più congeniali.

L'ultimo appiglio si chiama Amedeo Bottaro, da diversi mesi assurto alla carica di sindaco. Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Fpl gli hanno chiesto e lo ribadiscono a gran voce di incontrarlo urgentemente per cercare di mantenere in vita, seppure a mezzo servizio, il "San Nicola Pellegrino". Fin ora la loro richiesta, datata e protocollata 30 novembre non ha sortito gran che. Si attende (ma fino a quando?) una convocazione. Vogliamo che almeno venga portato avanti il progetto redatto dall'allora assessore regionale, Elena Gentile, nel 2013: la casa della salute, si chiamava e doveva essere operativa diuturnamente dalle 8 alle 20.

Eppure tempo addietro si era aperto uno spiraglio per il prosieguo della operatività, anche se ridotta, del "San Nicola Pellegrino". Non a caso furono avviati i lavori per il nuovo Pronto Soccorso, ancora oggi nella fase finale: costo diversi milioni di Euro. Non solo: furono allestite due nuove sale operatorie per diverse centinaia di migliaia di Euro. Queste dovevano funzionare a tempo pieno. Invece si e no ne viene utilizzata una sola e per un solo giorno alla settimana. Il Pronto Soccorso, invece, è stato declassato, secondo la predetta nota del Paos a Punto di Primo Intervento. Ambienti super e tanti soldi sprecati. Tanto a pagare sono sempre i "soldati" e mai gli "ammiragli".

Risponderà il primo cittadino di Trani alla richiesta urgente di incontro con le tre rappresentanze sindacali o farà orecchie da mercante come i suoi predecessori? Ai posteri l'ardua sentenza. Nel frattempo, indossato l'abito nero, i tranesi per bene, quasi rassegnati, perché di possibili miracoli neanche a parlarne anche se si intercede il titolare in persona, ovvero San Nicola Pellegrino, si preparano a celebrare le esequie di quello che è stato un vero e proprio gioiello voluto dalla mente di grandi politici tranesi del passato, e distrutto dalla indifferenza e incapacità di piccoli politicanti impadronitisi dopo della scena politica cittadina.

Mario Schiralli
  • Ospedale
  • Mario Schiralli
Altri contenuti a tema
1 Lavori al Pta di Trani ma per Santorsola «Non possiamo dichiararci soddisfatti» Lavori al Pta di Trani ma per Santorsola «Non possiamo dichiararci soddisfatti» Ed annuncia: «Il 31 ottobre parteciperemo al sit-in ad Andria»
Dalla sistemazione dell'ingresso all'acquisto del mammografo digitale: novità al San Nicola di Trani Dalla sistemazione dell'ingresso all'acquisto del mammografo digitale: novità al San Nicola di Trani Delle Donne: «Stiamo lavorando per dare alla città un Pta all'avanguardia»
Ospedale di Trani, venerdì 26 un nuovo incontro sulla riconversione Ospedale di Trani, venerdì 26 un nuovo incontro sulla riconversione Sarà tracciato un primo bilancio dei trasferimenti in atto
1 Ospedale, Barresi: «I patti e i contratti sottoscritti si rispettano» Ospedale, Barresi: «I patti e i contratti sottoscritti si rispettano» La consigliere di opposizione commenta le ultime vicende sul nosocomio tranese
1 Medicina Interna passa a Bisceglie, Delle Donne: «Un chiaro passo in avanti per la realizzazione del Pta di Trani» Medicina Interna passa a Bisceglie, Delle Donne: «Un chiaro passo in avanti per la realizzazione del Pta di Trani» Il direttore dell'Asl Bat: «Stiamo rispettando i tempi e le attività annunciate»
Chiusura di medicina interna dell'ospedale di Trani, Santorsola: «La Asl deve agire in tempi brevi» Chiusura di medicina interna dell'ospedale di Trani, Santorsola: «La Asl deve agire in tempi brevi» «Un reparto senza attrezzature non aveva senso. Si proceda con la riorganizzazione del Pta»
L'ospedale di Trani? É colpa dell'umidità L'ospedale di Trani? É colpa dell'umidità A caccia di colpevoli dopo l'ennesima chiusura di un reparto
5 Ospedale di Trani, addio anche al reparto di medicina interna Ospedale di Trani, addio anche al reparto di medicina interna Da oggi ricoveri sospesi. L'unità operativa passa a Bisceglie
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.