Trani Villa
Trani Villa
Inbox

«Trasformare Trani in un cantiere aperto del dialogo»

Un pensiero di Mauro Spallucci (Omi)

Per ripartire la Città di Trani ha bisogno di un preventivo realismo. Possibilmente capace di fare sintesi nel saper mettere insieme la Città ed il suo territorio. Sapendo ritrovare tutta la città con le contraddizioni e le sue potenzialità. È infatti il territorio il vero termometro di riferimento di chiunque abbia voglia di tentare di risolvere i problemi in questa fase difficile della storia della Città, Atene delle Puglie e Perla dell'Adriatico. Serve una forma nuova di partito. Il partito comunità. Questo nuovo soggetto deve essere capace di tenere insieme, mediare tra presenze incapaci ormai di intercettare bisogni e soluzioni. Bisogni dei cittadini, dei disoccupati, dei giovani, degli anziani.

Per fare tutto ciò serve trasformare Trani in un cantiere aperto del dialogo. AmziFi riscoprire Trani quale Città del Dialogo. Dialogo non solo come concetto astratto o filosofico, ma innanzitutto nei fatti. Infatti dove c'è dialogo c'è possibilità per tutti di vivere insieme. Dialogo come antidoto ai conflitti grandi e piccoli. Dialogo che evita emarginati, esclusi, amici che possono scivolare in altro. Dialogo che è scambio di culture. E nello scambio ci si incontra, ci si conosce e ci si rispetta. Per rimediare a tanti interruzioni di dialogo che ci sono ormai dappertutto nella nostra società: nel lavoro, nella scuola, nelle strade, nei condomini, nelle aziende.

Per produrre alleanze. Per costruire prospettive, anche nel lavoro. Per dare risposte ai cittadini, agli amici, ai fratelli. Noi cristiani, capaci di tessere alleanze tra fede e intelligenza, per far ripartire la comunita. Mettendoci al servizio del nostro bene primario. La nostra città. Pertanto mi permetto di chiamare pubblicamente tutti a costruire la Città del Dialogo. Per realizzarla insieme nella nostra quotidianità. Perché tutto questo si possa tradurre in un presente migliore e in un futuro meno incerto. La nuova Trani. La città del dialogo al centro del Mediterraneo.

Omi Trani, l'organismo a movente ideale, genera oggi, nella nostra città, questo nuovo partito. Nuovo in tutti i sensi. Non fatto di poltrone o incarichi ma di persone capaci e volenterose di mettersi al servizio della città. Per generare un nuovo rapporto tra cittadini e rappresentanza. Un nuovo schieramento. Schieramento comunità!



Mauro Spallucci
Omi Trani
  • Mauro Spallucci
Altri contenuti a tema
Trani, il cambiamento parte da un assessorato alla bellezza Trani, il cambiamento parte da un assessorato alla bellezza La lettera in redazione di Mauro Spallucci
Trani può fare di più, avanzata la proposta di una nuova Accademia del Mediterraneo Trani può fare di più, avanzata la proposta di una nuova Accademia del Mediterraneo Lettera in redazione di Mauro Spallucci (Omi)
L'Omi Trani aderisce alla Carta di Assisi L'Omi Trani aderisce alla Carta di Assisi Ecco i criteri utili per una corretta informazione
Guarire dalla corruzione, anche a Trani si può Guarire dalla corruzione, anche a Trani si può Nuova riflessione di Mauro Spallucci (Omi)
Trani, alla guida della città serve la democrazia dei "migliori" Trani, alla guida della città serve la democrazia dei "migliori" Lettera in redazione di Mauro Spallucci (Omi)
Servizio civile universale, disponibili olre 53mila posti Servizio civile universale, disponibili olre 53mila posti Mauro Spallucci (Omi Trani): «Esperienza consigliata a tutti i tranesi»
Trani: una città bella ma senza anima Trani: una città bella ma senza anima Nuova riflessione di Mauro Spallucci (Omi Trani)
Trani un tempo al centro del Mediterraneo, ma ora? Trani un tempo al centro del Mediterraneo, ma ora? Per lo sviluppo del territorio Spallucci (Omi Trani) propone un'assessorato all'Innovazione
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.