Comitato Bene Comune
Comitato Bene Comune
Le Pagelle

Comitato Bene Comune, centrodestra e Amet: le pagelle

Scalano la classifica Antonio Giulio Picci e Domenico Di Leone. Tutti i voti di Giovanni Ronco

Antonio Giulio Picci, voto 8: era da tempo che a Trani non si vedeva un attaccante di tale fattura. Spietato, funambolico e pure personaggio. Una botta di vita al calcio tranese.

Domenico Di Leone, voto 9: in tempi di stelle Michelin io gli consegno la "stella Ronco". Coraggioso, leggero ( nel carattere ma non nel peso), scommette su di una nuova avventura, col suo locale, Bistrot 27, ubicata in una zona, piazza Gradenigo, che s'impegna a rivalutare da solo. E tiene sempre la qualità al primo posto.

Comitato Bene Comune, voto 9: l'iniziativa del progetto portato nelle scuole superiori cittadine, per sesibilizzare i nostri ragazzi sui temi del corretto smaltimento dei rifiuti e sugli inquietanti cambiamenti climatici, é operazione degna di lode, seme gettato nel giovane tessuto cittadino sperando in un domani arricchito da una classe dirigente concreta e " sul pezzo". Oltre che pronta ad intervenire con provvedimenti ad hoc. "Rifiuti zero" mai partita é un po' il simbolo dell'attuale classe politica che vuole ma non può, non osa, rimanda all'infinito. Ragazzi speriamo in voi. Ed il Comitato col suo progetto li sta avviando a piccole ma significative azioni. Avanti così.

Centro destra tranese, voto 5: la sensazione è che voglia stare fermo un giro per vedere l'effetto che fa. Aspettando un nuovo boom elettorale nazionale sul quale vivere di rendita sfruttando la natura conformista e pecorina del tranese medio.

Amet, voto 4: non credo sia una questione di cda di ieri o di oggi. È una politica di rilancio dettata dall'alto che è mancata e sta mancando. Puoi dire tutte le parole più belle del mondo, chiamare il Cristiano Ronaldo dei top manager che se manca l'humus ( mi scuso pee la parolaccia) il contesto almeno simil imprenditoriale in cui rilanciare l'ente, vedremo la frana di piazza Plebiscito diventare prima una slavina, poi uno smottamento poi infine un deprimente buco vuoto.
  • Comitato Bene Comune
Altri contenuti a tema
1 Porta a Porta, il Comitato Bene Comune:  «Urgono correttivi e sanzioni» Porta a Porta, il Comitato Bene Comune: «Urgono correttivi e sanzioni» «Migliorare la raccolta domiciliare per consentire ordine e decoro»
1 Degrado in città, il Comitato Bene Comune annuncia un'azione di protesta in piazza Degrado in città, il Comitato Bene Comune annuncia un'azione di protesta in piazza "L'impressione è che si campi di annunci e alla giornata senza un programma di interventi"
Nuovi fiori alla lapide di Emilio Covelli dopo l'atto vandalico Nuovi fiori alla lapide di Emilio Covelli dopo l'atto vandalico Il dono del Comitato Bene Comune «nella speranza che chi non conosce questa importante figura storica possa cogliere l'occasione per informarsi»
Costa, Comitato Bene Comune: «Proliferare di concessioni, ridotta la libera fruizione di spazi pubblici» Costa, Comitato Bene Comune: «Proliferare di concessioni, ridotta la libera fruizione di spazi pubblici» La spiaggia e il mare sono un bene comune da tutelare
Trani candidata a capitale della Cultura 2021: il comitato Bene Comune scrive al sindaco Trani candidata a capitale della Cultura 2021: il comitato Bene Comune scrive al sindaco De Vito e Rossi: «Chiediamo di rendere chiare e trasparenti tutte le fasi di questo impegnativo progetto»
Incendio in un'azienda di Barletta, comitato Bene Comune: «Serve una centralina fissa per il monitoraggio dell’aria» Incendio in un'azienda di Barletta, comitato Bene Comune: «Serve una centralina fissa per il monitoraggio dell’aria» De Vito e Bartucci: «Alla prevenzione di rischi sanitari e ambientali non viene data la giusta rilevanza»
Lavoro e ruolo della pubblica amministrazione, conosciamo l'economia del territorio della Bat? Lavoro e ruolo della pubblica amministrazione, conosciamo l'economia del territorio della Bat? Proseguono gli incontri tematici del Comitato Bene Comune
Nuova Giunta, comitato Bene Comune: «A subentrare sono stati per la maggior parte consiglieri comunali» Nuova Giunta, comitato Bene Comune: «A subentrare sono stati per la maggior parte consiglieri comunali» Ferreri e Carrabba: «Per il futuro vogliamo una politica libera da accordi personali»
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.