Volontari Trani Sociale
Volontari Trani Sociale
Le Pagelle

Dai volontari di Trani Sociale al ritorno della fontana in Piazza Longobardi: promozione a pieni voti

I voti della settimana di Giovanni Ronco

Trani Sociale, voto 8: ottima iniziativa di volontariato. Ripulire una fetta di spiaggia (libera) tranese, in particolare la zona del canale di acqua sorgiva a ridosso della Baia dei Pescatori è, di questi tempi, un gesto particolarmente prezioso. Ed il volenteroso Daniele Santoro ci preannuncia altri interventi del genere.

Presidenza Amet, voto 3: dopo tutto il pandemonio per crivellare di colpi il povero Mazzilli, per cui bastava un solo proiettile ed invece hanno consumato un intero caricatore, ci si aspetta che varchino la soglia della stanza dei bottoni, dei manager di alto profilo, professionisti del settore dell'energia, novelli Marchionne, capaci di far competere l'azienda sul mercato.Se non fosse così, è valsa la pena? Se no è come se la Juve, dopo aver mandato via Allegri, invece di Guardiola o altri maghi della panchina, vada a prendere, con tutto il rispetto, il pluriesonerato Walter Zenga.

Comitato Stadio, voto 8: nuova estate e nuove iniziative. I dolori del vetusto passaggio a livello vengono mitigati da un comitato di quartiere di grande e buona volontà. Contro la ghettizzazione del quartiere e contro la politica bradicardica, c'è un comitato che non molla.

Piazza Longobardi, voto 8: la pensilina è bene che non torni, tanto era terribile lo stridore col contesto storico urbanistico della piazza. Ma quella fontanella in stile simil 800 è foriera di dolci ricordi per tanti bambini che accompagnavano i genitori a fare la spesa ( io) ed immancabilmente andavano a bere e rinfrescarsi, inzuppandosi i pantaloni per lo spruzzo a sorpresa. Non entro nella polemica di chi toglie e chi mette elementi tra un sindaco e l'altro ( Tarantini toglie pensilina e mette Statuti Marittimi, Riserbato toglie Tavole, Bottaro mette fontana) ma fateci dare una rinfrescata almeno. Al corpo ed ai ricordi.

Scuola Baldassarre e Discopera, voto 10: evito di solito, per ovvi motivi di conflitto d'interesse, di occuparmi della scuola in cui lavoro. Ma ogni tanto lasciatemi uno strappo alla regola, una licenza che nasce dal dovere di esaltare i meriti. Il gruppo dei docenti di musica ha realizzato, con gli alunni protagonisti, uno spettacolo di fine anno di alto livello, con sobrietà e raffinatezza, mirando a valorizzare le capacità dei singoli e d'interi gruppi di giovani musicisti. Ti "svegli" da un anno ( scolastico) all'altro e ti ritrovi in una scuola capace di catturare e incanalare le passioni dei ragazzi riuscendo ancora a renderli entusiasti, in tempi cupi di Playstation e chat dilaganti. Osservo i miei studenti felici con poco. In tempi in cui gli adolescenti sono eternamente scontenti. Quella certa alchimia "docenti-alunni'" sembra scattata. E parafrasando Saba, " della festa anch'io son parte". Poiché vedo che nessun ragazzo resta escluso.
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.