Tribunale di Trani
Tribunale di Trani
Mazza e panella

A quando la "Cittadella della Giustizia" a Trani?

Mazza e panella di Giovanni Ronco

Qualche settimana fa mi occupai della situazione non agevole riguardo al Tribunale di Trani. Descrissi infatti le condizioni di lavoro difficili per gran parte del personale e dell'utenza. Qualche giorno fa un avvocato nostro lettore ha sollecitato un mio "ritorno" sull'argomento ed in Tribunale, per verificare che la situazione fatta di disagi, allora descritta, per mancanza di spazi e difficoltà varie, non fosse cambiata, a suo dire, con la ripresa delle attività a settembre.

Credo al lettore-avvocato sulla parola, anzi lo acquisisco come mia fonte per l'occasione, ma non é mia abitudine realizzare articoli doppione. Ribadisco dunque quanto raccontato in quel pezzo, in quanto visto di persona e piuttosto sfrutto l'occasione per porre il vero problema a cui si vuole arrivare. Come sempre il racconto di un fatto, per quanto mi riguarda, vuole portare ad offrire una chiave di lettura, un'analisi di approfondimento, una riflessione finale.

Mi chiedo dunque perché si accetti di tenere il Tribunale in quella situazione di caos e disagio per chi ci lavora e per chi è coinvolto in azioni giudiziarie tra i cittadini. Perché non mettere finalmente mano ad un progetto già esistente riguardante l'edilizia giudiziaria, con la realizzazione di nuovi uffici, una piccola seppur efficiente " cittadella della Giustizia"? Magari, butto lì un suggerimento, accendendo un mutuo per realizzare quel progetto, piuttosto che pagare affitti per decine di migliaia di euro ogni anno, per tutti gli altri uffici " a supporto" ( ambienti ex Angeliche tanto per fare uno degli esempi).

Che sarà di palazzo Carcano, "barattato" dal sindaco nei confronti dello Stato, quando c'era il ministro Orlando, come "garanzia" , mi si passino i termini politicamente scorretti, per la futura "intoccabilità'" del Tribunale stesso? Che poi già si dovrebbe presentare "intoccabile" a prescindere, al di là di tutto ed in tutti i sensi.

La mia descrizione della mattinata in Tribunale, sarebbe stato dunque un pretesto per arrivare a porre all'opinione pubblica ed all'Amministrazione, questi pochi ma significativi interrogativi, uno su tutti: quale tabù blocca a Trani un normale sviluppo e progresso dell'edilizia giudiziaria? Alla futura Amministrazione l'ardua sentenza. Questa attuale è oggettivamente fuori tempo massimo.
  • Tribunale di Trani
Mazza e panella

Mazza e panella

Ogni martedì su TraniViva Giovanni Ronco commenta i principali fatti politici della settimana su Trani e la sesta provincia pugliese

Indice rubrica
Altri contenuti a tema
Inchiesta Le Lampare al Fortino, chiuse le indagini: indagati sindaco, tutta la giunta e i dirigenti Inchiesta Le Lampare al Fortino, chiuse le indagini: indagati sindaco, tutta la giunta e i dirigenti Su di loro contestato abuso di ufficio e falso
Processo giudici corrotti, la New Generation chiarisce: «Noi non siamo coinvolti» Processo giudici corrotti, la New Generation chiarisce: «Noi non siamo coinvolti» La nota dei legali dell'azienda
1 Consiglio dell’Ordine degli Avvocati: «Il Tribunale di Trani non è un girone dantesco» Consiglio dell’Ordine degli Avvocati: «Il Tribunale di Trani non è un girone dantesco» La replica all’articolo di Giovanni Ronco
Il Tribunale  "macello": una situazione da risolvere Il Tribunale "macello": una situazione da risolvere Tante le segnalazioni da parte del personale e addetti ai lavori
L'ex pm di Trani Antonio Savasta rimosso dalla magistratura L'ex pm di Trani Antonio Savasta rimosso dalla magistratura La drastica condanna arriva dopo le false attestazioni fatte davanti a un notaio
Aggredì l'allora assessore De Simone, condannato dal Tribunale di Trani al risarcimento Aggredì l'allora assessore De Simone, condannato dal Tribunale di Trani al risarcimento La sentenza dopo cinque anni da quell'episodio
Inchiesta su presunto appalto pilotato in Amet, assolti cinque imputati Inchiesta su presunto appalto pilotato in Amet, assolti cinque imputati I reati contestati erano turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture
Corruzione nel Tribunale di Trani, al magistrato Luigi Scimè 75mila dall'imprenditore Flavio D'Introno Corruzione nel Tribunale di Trani, al magistrato Luigi Scimè 75mila dall'imprenditore Flavio D'Introno Nuovi dettagli nell'ambito dell'inchiesta condotta dalla Procura di Lecce
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.