Tavola di Natale
Tavola di Natale
Salute d'asporto

Il Natale, il cibo e la bilancia

I consigli del biologo Giuseppe Labianca

Uno dei regali che la maggior parte delle persone non vorrebbero dopo le feste è sicuramente vedere l'ago della bilancia spostarsi su un numero superiore, ma questo si può evitare, ora vediamo come. Molte persone, soprattutto se sotto regime alimentare, aspettano i anto famosi giorni di sgarro, per poter accedere ai cibi proibiti o semplicemente smettere di controllare ciò che hanno nel piatto. In linea generale chi è a dieta tende ad evitare i cibi pro - infiammatori e ciò determina una suscettibilità aumentata al gonfiore addominale, alla difficoltà digestiva, al reflusso gastroesofageo ed anche ai numeri più alti sulla bilancia, nel momento in cui si accede al buffet natalizio.

Un primo consiglio che vi offro è quello di non sentirvi in colpa, siete umani, ed è giusto che vi sentiate appagati da qualcosa che vi piace mangiare, oltre che, dal punto di vista metabolico, questo aumento calorico permetterà di avere un picco del metabolismo che lo farà rimanere vigile ed attivo. Il secondo consiglio è questo:" NON PESATEVI"!

Perché volete farvi del male da soli?
Nel momento in cui mangiate alimenti pro – infiammatori (prodotti da forno, cibi ricchi di grassi, cibi ricchi di glutine e caseina…etc.) avviene l'attivazione del processo infiammatorio che per prima cosa determina un aumento dei volumi di acqua extracellulare in concomitanza all'aumento del sodio introdotto. Quindi è normale che nei giorni appena prossimi ai pasti liberi compaia la sensazione di pesantezza e gonfiore addominale e quei famosi 1-2 kg in più, tranquilli non è grasso.

Un secondo consiglio è quello di considerare per il giorno dopo l'abbuffata di Natale un digiuno intermittente, ovviamente per i soggetti sani, sia dal punto di vista fisico che psicologico; in sostanza potreste saltare un pasto della giornata successiva. Ciò non determinerà grandi variazioni di peso, ma servirà ad abbassare il tenore infiammatorio e scaricare l'acqua extracellulare, ridurre i sintomi passeggeri dovuti all'abbuffata e anche farvi sentire meno in colpa.

Fatte queste due importanti premesse vi porta una serie di consigli per ingrassare:

I pasti liberi sono solo 4: la vigilia di Natale, il pranzo di Natale, la cena del 31 ed il pranzo di Capodanno sono gli unici giorni festivi e quelli indicati sono gli unici pasti in cui possiamo lasciarci andare.

Evitare gli avanzi: Cercate di cucinare il necessario, in modo tale da non creare avanzi. Sapendo che c'è qualcosa di buono in frigo mangerete per voglia e non per reale necessità.

Consumare frutta e verdure: le fibre non devono mai mancare, sia perché garantiscono regolarità al transito intestinale, sia perché permettono di coadiuvare la sazietà, impedendovi di mangiare più del necessario.

Attenzione all'Indice Glicemico: la voglia di dolce natalizio si farà sentire, ma è meglio che consumiate questi a colazione o al pasto, in modo da evitare numerosi picchi di glicemia e di insulina.

Caffè e Ammazzacaffè: il caffè amaro è un ottimo alleato per la linea, in quanto attivatore della lipolisi, ma inserendo lo zucchero renderete nullo il suo effetto dimagrante; il liquore abbinato ai pasti non aiuta la digestione, ma la ostacola, oltre ad aumentare fortemente l'indice glicemico.

Smaltire le calorie in eccesso: approfittate del tempo libero per fare un po' di sport o qualche lunga passeggiata per iniziare a consumare le calorie accumulate durante i pasti delle feste.

Curare l'idratazione: bere acqua permette al muscolo di mantenere l'idratazione e fornisce anche un effetto drenante sui liquidi extracellulari.

Detto questo ci vediamo alla befana e buone feste.
  • Natale
Altri contenuti a tema
La Bellezza del Natale, i vincitori del concorso organizzato dall'associazione Lacarvella La Bellezza del Natale, i vincitori del concorso organizzato dall'associazione Lacarvella Tra i premiati anche il tranese Carmine Tedeschi
Che sia davvero un Natale di Luce Che sia davvero un Natale di Luce I nostri auguri a tutti i lettori del VivaNetwork
Parte oggi a Trani l'itinerario presepistipico nelle chiese del centro storico Parte oggi a Trani l'itinerario presepistipico nelle chiese del centro storico Sarà visitabile fino al 6 gennaio
Natale: immancabile sulle tavole dei pugliesi pesce crudo, cime di rapa stufate, panzerotti fritti e cartellate Natale: immancabile sulle tavole dei pugliesi pesce crudo, cime di rapa stufate, panzerotti fritti e cartellate Vigilia in casa per la maggior parte della popolazione
San Nicola: la leggenda di Babbo Natale San Nicola: la leggenda di Babbo Natale Le origini della festa celebrata in tutto il mondo
I biscotti "light" di Natale I biscotti "light" di Natale La ricetta del biologo Giuseppe Labianca
Il video di auguri di Trani 2.0 Il video di auguri di Trani 2.0 Immagini di Trani, dalle vie dello shopping al centro storico
«Riprendiamo a guardare la mangiatoia da dove tutto ha inizio» «Riprendiamo a guardare la mangiatoia da dove tutto ha inizio» Il messaggio dell'arcivescovo D'Ascenzo al mondo della scuola
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.