corso Regina Elena
corso Regina Elena

Corso Regina Elena, spunta anche un "comodo salotto"

Degrado senza confini: abbandonate due poltrone davanti ad un cassonetto

Continua la lenta e costante trasformazione della città in una vera e propria discarica a cielo aperto. Chiunque a Trani si sente in diritto di scaricare ciò che vuole, dall'eternit ai divani. Proprio così, in corso Regina Elena, all'ombra di chi non vede e non parla, sono state abbandonate due poltrone, cuscini compresi, ai piedi di un cassonetto. A segnalarlo è un cittadino che ironicamente scrive: «Fittasi sala riunioni, solo referenziati».

Eppure in città è presente un'isola ecologica per i rifiuti ingombranti ed è disponibile anche un servizio di raccolta dei rifiuti a domicilio. In tanti, però, continuano ad ignorare, o fingere di ignorare, questa preziosa possibilità. Un altro appuntamento, questo, del triste fenomeno dei rifiuti di "grossa taglia" (soprattutto materassi, calcinacci, televisori, divani, poltrone, mobili) abbandonati per strada o vicino ai cassonetti: un malcostume che crea degrado urbano e deturpa il suolo pubblico. Si tratta di comportamenti scorretti per i quali sono previste sanzioni fino a 500 euro.

Televisori guasti, divani vecchi, elettrodomestici fuori uso, ferri arrugginiti, materassi bucati, tavoli spaccati e legni marci, ecco cosa si può trovare vicino ai cassonetti in tante vie della città. Molti cittadini esprimono la loro indignazione e c'è anche chi pubblica le fotografie degli abbandoni più fantasiosi, con sedie, divani e tavoli che creano veri e propri salottini della vergogna.
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
In via Torrente antico la discarica è ormai quotidiana: riversati quintali di guaine edili In via Torrente antico la discarica è ormai quotidiana: riversati quintali di guaine edili Per i residenti la situazione resta insostenibile. I rifiuti vengono spesso anche bruciati
16 Via Torrente antico: una storia sempre uguale di rifiuti e incendi Via Torrente antico: una storia sempre uguale di rifiuti e incendi I terreni nei quali vengono riversate montagne di spazzatura sono privati
1 Via De Brado o via Degrado? Una montagna di rifiuti, tra incivili e pulizia a intermittenza Via De Brado o via Degrado? Una montagna di rifiuti, tra incivili e pulizia a intermittenza Da due mesi la situazione è a dir poco insostenibile
Cta: «No all'aumento Tari 2024, se ne faccia carico la Regione» Cta: «No all'aumento Tari 2024, se ne faccia carico la Regione» L'associazione a tutela dei consumatori si appella al sindaco Bottaro e alla consigliera Ciliento
Incendi di carrellatti, l'ultimo episodio in via Imbriani: la denuncia di Legambiente Incendi di carrellatti, l'ultimo episodio in via Imbriani: la denuncia di Legambiente «Le buone pratiche dell’intera comunità non devono essere compromesse da individuali gesti di inciviltà»
L'8 dicembre il centro raccolta rifiuti di via Finanzieri aperto solo di mattina L'8 dicembre il centro raccolta rifiuti di via Finanzieri aperto solo di mattina Le attività riprenderanno regolarmente sabato
Mancato rispetto del ruolo dei consiglieri comunali, Michele Centrone (LPS) si sfoga sui social Mancato rispetto del ruolo dei consiglieri comunali, Michele Centrone (LPS) si sfoga sui social Raccolta rifiuti, igiene urbana e pista ciclabile in Via Falcone oggetto delle interrogazioni del consigliere, che ha segnalato la situazione a Prefetto e Ispettori Ministeriali MEF
Nuovo abbandono di rifiuti, ľaccumulo pare una cartolibreria stradale Nuovo abbandono di rifiuti, ľaccumulo pare una cartolibreria stradale Le segnalazioni arrivano da zona Pozzo Piano
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.