Carcere di Trani
Carcere di Trani
Cronaca

Accoltellamento ad Andria, condotto nel carcere di Trani l’autore dell’omicidio

La decisiva azione impressa alle indagini della Polizia di Stato ha permesso di risolvere il caso nel giro di poche ore

Una decisiva azione, quella portata a termine dal personale della Polizia di Stato di Andria che ha permesso nel giro di poche ore di risolvere il caso ed assicurare alla giustizia l'autore dell'efferato omicidio causato da futili motivi.

Infatti, a seguito dell'omicidio del giovane tranese 28enne Giovanni Di Vito, per una mancata precedenza, avvenuto ieri ad Andria verso le ore 18.40, la Polizia di Stato ha avviato un'attività d'indagine che ha consentito al Pubblico Ministero della Procura della Repubblica, dr. Alessio Marangelli, presso il Tribunale di Trani di adottare il provvedimento di fermo di indiziato di delitto nei confronti di un 50enne andriese, C. T., anche lui con piccoli precedenti di polizia, difeso dall'avv. Vincenzo Scianandrone.

La vittima, che circolava con la propria autovettura Chevrolet con a bordo la moglie e il figlio di 5 anni, dopo un diverbio con persona che viaggiava a bordo di un'altra autovettura, una Mercedes, era stata colpita da un fendente mortale all'altezza del torace. Trasportato presso il pronto soccorso dell'ospedale di Andria, decedeva quasi subito.

Attraverso un attento esame delle registrazioni delle telecamere di video-sorveglianza e l'escussione di alcuni testimoni presenti sul luogo dell'efferata aggressione, i poliziotti del locale Commissariato di P.S., diretti dal Primo Dirigente di P.S. Emanuele Bonato e dal vice Questore Gerardo Di Nunno, che hanno operato insieme alla Squadra Mobile della Questura di Bari, hanno individuato nell'immediatezza il presunto aggressore, fermato mentre viaggiava a bordo della propria autovettura. All'attività di ricerca hanno collaborato anche i Carabinieri della locale Compagnia e gli agenti della Polizia Locale.

Gli elementi di responsabilità raccolti, in relazione alla gravità del fatto, hanno condotto quindi all'emissione del provvedimento di fermo del P.M.

L'uomo è stato condotto stamane presso la Casa Circondariale di Trani, a disposizione dell'Autorità giudiziaria.
  • Carcere di Trani
Altri contenuti a tema
Nel carcere di Trani inaugurato il nuovo spazio ludico "Magikambusa 2.0" Nel carcere di Trani inaugurato il nuovo spazio ludico "Magikambusa 2.0" Laboratori e attività-ludico ricreative per i bambini prima di incontrare i loro parenti
Natale nel carcere di Trani, mercoledì 18 il pranzo con chef stellati e artisti dello spettacolo Natale nel carcere di Trani, mercoledì 18 il pranzo con chef stellati e artisti dello spettacolo L'iniziativa nell'ambito del progetto "L'ALTrA cucina...per un pranzo d'amore"
Oggi in carcere l'inaugurazione del nuovo spazio ludico “Magikambusa 2.0” Oggi in carcere l'inaugurazione del nuovo spazio ludico “Magikambusa 2.0” Attività e laboratori per i bambini accompagnati da personale qualificato
Violenza sulle donne, anche la Polizia penitenziaria di Trani dice "Basta" Violenza sulle donne, anche la Polizia penitenziaria di Trani dice "Basta" Sulla Casa circondariale maschile e femminile un lungo telo rosso
“Le parole del carcere e della comunità”, tavola rotonda della Fp Cgil Bat “Le parole del carcere e della comunità”, tavola rotonda della Fp Cgil Bat A Trani, il 25 novembre, presso l’auditorium di San Luigi
Carcere di Trani: aggressioni ai poliziotti e ritrovamenti di droga e cellulari, il Cosp: "Non siamo carne da macello" Carcere di Trani: aggressioni ai poliziotti e ritrovamenti di droga e cellulari, il Cosp: "Non siamo carne da macello" Il coordinamento sindacale penitenziario chiede un cambio al vertice della sicurezza
1 Droga e oggetti non consentiti introdotti nel carcere di Trani: in manette un assistente capo Droga e oggetti non consentiti introdotti nel carcere di Trani: in manette un assistente capo L'operazione investigativa condotta dalla Polizia giudiziaria
Tentate estorsioni, oggi l'interrogatorio di Patrizio Romano Lomolino Tentate estorsioni, oggi l'interrogatorio di Patrizio Romano Lomolino Il 38enne si è difeso nel carcere di Trani. I difensori impugneranno l'ordinanza di custodia cautelare
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.