Consiglio comunale
Consiglio comunale
Politica

Atto intimidatorio al sindaco di Trani, la solidarietà dalla classe politica locale e nazionale

Tanti i messaggi provenienti da colleghi e avversari politici

Immediata è stata la solidarietà espressa dalla classe politica locale in merito il grave atto intimidatorio di cui è stato protagonista il sindaco Amedeo Bottaro.

«Un abbraccio enorme ad Amedeo Bottaro, sindaco di Trani per la vigliacca intimidazione che ha subito. Caro Amedeo sono con te, hai la solidarietà e soprattutto il sostegno di tutta la comunità dei democratici. Ci auguriamo che le Forze dell'Ordine individuino presto i responsabili. Ti conosco e so bene che non fermeranno la passione e la determinazione tua e della tua amministrazione. Forza Amedeo, forza Trani!», sono le parole del segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti.

«Ci vogliono davvero tanta forza e determinazione per affrontare da amministratore pubblico questi tempi - dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - al sindaco Bottaro ho espresso la vicinanza mia e di tutta la Puglia per questo atto inqualificabile che si è verificato nella notte e che non può essere in alcun modo giustificato».

«Piena solidarietà al Sindaco Bottaro, vittima di un gesto intimidatorio. Bottaro vada avanti con coraggio nel suo lavoro per la città e per i tranesi, con la consapevolezza di avere le Istituzioni al suo fianco. La salvaguardia delle comunità passa attraverso un impegno condiviso a garanzia dei cittadini e di chi li rappresenta», lo dichiara la Senatrice Assuntela Messina, Sottosegretario al Ministero dell'Innovazione Tecnologico e della Transizione Digitale.

«Solidarietà al sindaco per il vile atto subito. Conoscendolo questo brutto episodio sarà un ulteriore stimolo a far bene per la nostra amata città. Vigliacchi», scrive il vicesindaco Fabrizio Ferrante.

«La Giunta Bottaro - si legge in una nota a firma dell'intera Giunta comunale - esprime massima solidarietà e vicinanza al Sindaco Amedeo Bottaro di Trani, condannando qualsiasi forma di intimidazione e confermando il leale sostegno nell'azione politica ed amministrativa improntata alla legalità. In questo momento particolare proseguirà incessante il lavoro dell'amministrazione per garantire sicurezza e vivibilità nella nostra città, confidando nel sostegno della popolazione tranese da sempre esempio di intraprendenza e civiltà».

«Il Partito Democratico di Trani, con la segreteria, il direttivo, gli iscritti e i suoi rappresentanti istituzionali (Giacomo Marinaro, Patrizia Cormio, Irene Cornacchia, Carlo Avantario, Federica Cuna, Denise di Tullo, Anselmo Mannatrizio e Fabrizio Ferrante) esprime massima solidarietà al Sindaco Amedeo Bottaro per il vile gesto subito questa notte; la violenza non può e non deve trovare spazio nella vita di questa città e quando i bersagli diventano le istituzioni significa che c'è bisogno di maggiore impegno da parte di tutti per sconfiggerla. Per questo invitiamo il Primo Cittadino ad andare avanti con forza non lasciandosi intimidire da questi atti di pura delinquenza. Noi siamo con lui e lo aiuteremo nella guida di questa Città con tutte le nostre energie auspicando che le forze dell'ordine facciano chiarezza con rapidità su quanto avvenuto individuando i responsabili», scrive in una nota il segretario del partito cittadino, Fernando Riccio.

«Appena appresa la notizia sono stato raggiunto da chiamate e messaggi di amici per esprimere piena solidarietà al nostro primo cittadino, è questa la città che vogliamo unita e compatta contro la delinquenza. Un atto vile ed ignobile che caratterizza chi lo commette. Amedeo non sei solo, continuiamo sulla nostra strada. Sempre a testa alta». A dichiararlo il presidente consiliare, Giacomo Marinaro.

«Episodi come questo non dovrebbero mai accadere soprattutto perché minano la sfera privata di un sindaco. Questi atti – continua Ciliento – non dovrebbero mai accadere in un Paese civile come il nostro. Rivolgo la mia piena solidarietà al sindaco Amedeo Bottaro e alla sua famiglia», è il messaggio della consigliera regionale Debora Ciliento.

«A nome del gruppo Puglia Solidale e Verde e di Sinistra Italiana Trani esprimo tutto il nostro sostegno e tutta la solidarietà al Sindaco Amedeo Bottaro per il vile attacco subito. Stai facendo bene il tuo lavoro! Avanti così!», dichiara il consigliere comunale Luca Morollo. A lui si è aggiunto anche il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni: «Stanotte hanno bruciato il portone di ingresso alla casa di Amedeo Bottaro, Sindaco della Città di Trani. Un atto gravissimo. Ho conosciuto Amedeo nel 2015 e sono stato al suo fianco con i compagni di Sinistra Italiana, sia nel 2015 che nella rielezione qualche mese fa. Conosco la levatura morale di Amedeo. Conosco la sua tenacia e la sua capacità di tenere la schiena dritta per il rispetto della legalità. Tieni duro, Amedeo. Spero che le indagini delle forze dell'ordine arrivino presto a individuare i responsabili. Intanto, massima solidarietà ad Amedeo e alla Trani migliore che non si fa intimidire. Sono a disposizione».

«Apprendiamo dalla stampa l'incendio del portone della casa del sindaco. La segreteria politica e il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia esprime solidarietà al sindaco Bottaro per quanto accaduto e augura buon lavoro alle Forze dell'ordine affinché accertino le responsabilità di quanto accaduto», è il commento invece di Raimondo Lima.

«Solidarietà al nostro Sindaco Amedeo Bottaro. Un atto vile, ignobile rivolto a chi quotidianamente si spende con serietà e totale dedizione per la nostra Città», sono le parole del consigliere Antonio Loconte.

«Solidarietà e vicinanza al Sindaco Bottaro ed alla sua famiglia per il vile atto di intimidazione consumato in data odierna, sicuri che l'autore venga presto individuato», lo dichiara il Direttivo di FI ed il Capogruppo Consiliare, Pasquale De Toma.

«Episodi come quelli di questa notte non possono e non devono trovare alcuna forma di giustificazione nella particolare situazione che la nostra città sta attraversando. Seppur trattasi di un periodo difficile la viltà del gesto resta. Gesti come questi non scalfiranno quanto intrapreso dall'amministrazione che rimarrà compatta nel proprio impegno e sempre più determinata nel perseguire i propri obiettivi. Confidiamo nelle forze dell'ordine nell'individuazione dei responsabili». E' quanto riferiscono gli organi istituzionali di Sud Al centro Carlo Ruggiero, Lia Parente e Alessandra Rondinone.

«Piena solidarietà nei confronti del Sindaco Amedeo Bottaro da parte mia e di tutto il Movimento Cinque Stelle di Trani. Contro la violenza e l'intimidazione. Sempre!», scrive il portavoce del M5S Trani, Vito Branà.

«Quando succedono cose di questo genere è perché, all'evidenza, si è sulla strada giusta. Quella che, generalmente, segue chi fa il bene della propria Città. Quanto, oggi, è accaduto al suo Sindaco danneggia Trani e tutti i suoi Cittadini, indistintamente. Siamo vicini ad Amedeo Bottaro e alla sua famiglia, e siamo anche certi che egli proseguirà, nel suo ruolo di amministratore della Città, con l'impegno di sempre. Ci auguriamo che la Magistratura vorrà accordare all'esame di questa vicenda un percorso preferenziale, in maniera che, in tempi assai rapidi, ne vengano individuati gli autori». Scrivono Michele Centrone e Filiberto Palumbo.

Solidarietà giunge anche dal sindaco di Barletta, Cosimo Cannito: «Esprimo la mia vicinanza al sindaco di Trani Amedeo Bottaro per quanto accaduto. É grande la responsabilità dei sindaci e degli amministratori ma lo è altrettanto l'esposizione, in questo momento più che mai, in cui dobbiamo riuscire a contemperare diritti legittimi, ma spesso erroneamente visti come configgenti, su tutti quello alla salute; un momento in cui tutti siamo chiamati a fare sacrifici a causa della pandemia. Ma nulla giustifica la violenza, le minacce e gli insulti. Caro Amedeo, vai avanti continuando a operare al meglio per la tua città!».

«Esprimo a nome dell'Amministrazione Comunale e della nostra Città solidarietà e vicinanza al Sindaco di Trani, Amedeo Bottaro per il vergognoso e inqualificabile atto di intimidazione che ha subito. Condanniamo fermamente questi gesti che nulla hanno a che vedere con il dibattito civile e democratico. Ad Amedeo il nostro abbraccio e l'invito ad andare avanti senza remore». Sono invece le parole del Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.

«All'amico e collega Amedeo Bottaro va la mia personale solidarietà, quella del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani e dell'intera categoria». Così il Presidente Tullio Bertolino dopo aver appreso del proditorio atto criminale che è avvenuto nella notte. «Per chi si batte ogni giorno per il rispetto dei principi di legalità – sottolinea ancora Bertolino - è naturale esprimere vicinanza e partecipazione non solo al Sindaco, ma a tutta la Città che è offesa da un gesto come questo. Sono certo che il Sindaco non si lascerà intimidire da questo atto e che troverà accanto a sé ogni tranese onesto, senza alcuna distinzione politica».
«Disapprovo l'ignobile atto intimidatorio, una condanna forte al vile gesto nei confronti dell'uomo e del Sindaco Amedeo Bottaro al quale esprimo la mia sincera solidarietà. Un gesto barbaro, ignobile incivile su cui occorre fare chiarezza, un episodio grave che allarma tutti noi. Un attacco ad un sindaco è un attacco a tutta una comunità», scrive Mariagrazia Cinquepalmi.

​Il Presid­ente Sebastiano Mant­a, con tutto il Cons­iglio dell'Ordine de­gli Ingegneri della Bat, esprime solidar­ietà al Sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, per «il vile atto intimidatorio perpet­rato nei suoi confro­nti. Preso atto della concreta attività amministrativa che il Primo Cittadino sta portando avanti con la sua amministraz­ione, siamo certi che questo grave gesto criminale non scalf­irà minimamente l'im­pegno e la prosecuzi­one di tutte le iniz­iative intraprese per la Città di Trani. Con l'abbraccio di tutta la comunità ci­ttadina, civile ed onesta».

«Solidarietà e vicinanza al sindaco di Trani Amedeo Bottaro. Ci auguriamo che presto si faccia chiarezza sull'accaduto ma siamo convinti che cose simili non debbano mai accadere». Queste le parole del segretario generale della Cgil Bat, Biagio D'Alberto e del coordinatore della Camera del lavoro di Trani, Vito De Mario appresa la notizia del portone incendiato all'abitazione del Sindaco di Trani. «Siamo al fianco del Sindaco e più in generale vicini a tutti gli amministratori locali che vivono ormai sotto pressione per via delle diverse spinte che arrivano dalla società e per via del ruolo difficile di mediazione che in questo particolare momento devono esercitare tra emergenza sanitaria, economica e ricadute sociali», concludono D'Alberto e De Mario.

«Esprimo la massima e incondizionata solidarietà al sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, a seguito del grave atto intimidatorio di cui è stato bersaglio. Le istituzioni vanno sempre rispettate, tutelate e difese e sarà nostro dovere batterci fino in fondo perché questo sia sempre assicurato». Così la senatrice Angela Anna Bruna Piarulli, del Movimento 5 stelle. «Conosco molto bene anche il sindaco Bottaro e l'impegno che ci mette nell'amministrazione della sua città. Quanto accaduto è la dimostrazione del fatto che, quando si stabiliscono delle regole è giusto farle rispettare anche a costo della impopolarità. L'obiettivo di un pubblico amministratore è sempre l'interesse pubblico e a questo deve contrapporsi una dialettica corretta e rispettosa dei ruoli. La violenza non può essere in alcun modo giustificata e va condannata e punita, individuandone i responsabili. Il nostro impegno - conclude la senatrice Piarulli - sarà di adoperarci affinché gli amministratori dei territori non vengano mai lasciati soli e abbiano sempre la piena serenità delle loro azioni per il bene dei propri concittadini».

«Esprimo personalmente e a nome di tutto il gruppo consiliare 'Con Emiliano' un sincero sentimento di solidarietà nei confronti del sindaco di Trani, Amedeo Bottaro. Da quel che emerge, l'atto intimidatorio che ha subito potrebbe essere legato all'ordinanza sindacale che mira a ridurre gli assembramenti nella zona della movida, una misura che ha evidentemente l'obiettivo di limitare la diffusione della pandemia. Mi rendo conto dell'esasperazione della gente, ma allo stesso tempo condanno fortemente questi atti di violenza nei confronti di amministratori che hanno come unica 'colpa' quella di voler tutelare in ogni modo il bene dei propri cittadini. Da ex sindaco, comprendo ancor di più le difficoltà di ogni primo cittadino, ma solo remando tutti nella stessa direzione possiamo sperare di uscire al più presto dalla morsa di questo terribile virus. E in un qualsiasi Paese civile la violenza è sempre intollerabile. Amedeo, sono certo, come hai scritto nel tuo post che sta ricevendo centinaia di attestazioni di vicinanza, che se qualcuno pensa di intimorirti si sbaglia di grosso», sono le parole di Gianfranco Lopane.

«Se qualcuno pensa d'intimorirmi si sbaglia di grosso». "È stato secco e coinciso il commento del Sindaco di Trani Bottaro, di fronte all'atto intimidatorio di stanotte, in cui ignoti hanno bruciato il portone di casa sua. E allora secchi e coincisi dobbiamo essere anche noi nel ribadire la vicinanza a lui di fronte a questi balordi. In questi casi non servono giri di parole, solo fermezza nel dire che i sindaci su quella prima linea non sono soli. Hanno a fianco tutta la parte sana della loro città», è la dichiarazione rilasciata dal notaio Sabino Zinni, leader del movimento civico Andria Bene in Comune ed ex consigliere regionale.

«Apprendo la drammatica notizia che ha visto coinvolta l'amministrazione Comunale di Trani nella persona del Sindaco Amedeo Bottaro. Esprimo, a nome mio personale e di tutto il Consiglio Comunale di Andria, massima vicinanza e solidarietà al sindaco ed alla sua famiglia destinatari di pesanti gesti intimidatori. Siamo un unico territorio e queste violenza le sentiamo anche nostre. Atti di questo genere sono gravissimi e non devono fare abbassare la guardia difronte a manifestazioni di intimidazione. Come rappresentanti di una Comunità, condanniamo fermamente queste forme di protesta e di intimidazione. Sono certo che queste gravissime e vili intimidazioni non fermeranno l'impegno di un Sindaco e di tutti noi nel portare avanti battaglie a difesa della legalità e della democrazia», sottolinea in una nota il Presidente del Consiglio comunale di Andria, Giovanni Vurchio.

«Appresa la sconcertante notizia, il Circolo cittadino del Partito Democratico di Andria esprima massima solidarietà e vicinanza all'amministrazione comunale, alla Giunta, all'amico sindaco Amedeo Bottaro ed alla sua bellissima famiglia per il gravissimo gesto intimidatorio subito questa notte", comunica il sub commissario Lorenzo Marchio Rossi. «Le idee si contrastano con le idee, non con le minacce di qualunque tipo. Sono certo che l'attività politica del Sindaco Bottaro e della sua amministrazione continuerà senza ostacoli e nel solo esclusivo interesse di una Comunità che, già dalle precedenti competizioni elettorali, ha dimostrato di aver gradito il lavoro fatto. Forza Amedeo, forza Trani».

Anche il mondo scolastico esprime solidarietà al sindaco. «Apprendiamo in questo momento dell'atto intimidatorio attuato nei confronti dell'abitazione della famiglia di un nostro caro alunno, la famiglia del nostro Sindaco Amedeo Bottaro. Assoluta è la condanna di un gesto che colpisce una famiglia nel "privato" della sua abitazione, la città di Trani e le sue istituzioni, la nostra comunità scolastica, che sempre si raccoglie a protezione, con tutto il suo calore e amore, attorno ad ogni suo membro: all'alunno e ai suoi compagni di classe, ai suoi docenti, ai genitori, ai fratelli. La nostra scuola, con tutta l'energia di cui è portatrice, è al fianco del Sindaco, senza alcun timore, nella sua azione di governo della Città, in questa fase difficilissima per tutti, ed in particolare per chi rappresenta le istituzioni, la nostra "casa comune"», sono le parole del preside della scuola media Baldassarre, Marco Galiano.

«Nulla, assolutamente nulla, può giustificare alcun gesto di minaccia e di violenza, anche verbale, tanto meno in questo periodo così complicato che stiamo vivendo. Italia Viva di Trani è perciò vicina al Sindaco Amedeo Bottaro, esprimendogli piena e convinta solidarietà, assicurando condivisione e fermezza nel perseguimento del bene comune per la collettività».

«La Cisl Bari Bat - si legge in una nota - condanna l'atto di intimidazione nei confronti del sindaco di Trani Amedeo Bottaro. La violenza e le minacce, ancor più se rivolte alle rappresentanze istituzionali, sono comportamenti che portano ad un declino inesorabile delle comunità cittadine. Problemi grandi e piccoli, vanno affrontati con spirito partecipativo e collaborazione comunitaria e qualsiasi devianza non può che aggravarli.Siamo certi che il sindaco Amedeo Bottaro terrà testa a qualunque forma di intimidazione e sicuramente potrà trovare nella Cisl e nel sindacato confederale un sostegno di leale collaborazione democratica per dare le giuste risposte ai bisogni della cittadinanza».
  • Amedeo Bottaro
Altri contenuti a tema
Finanziamento bando PinQua, Bottaro: «Trani unica città in tutta Italia a raggiungere un risultato così importante» Finanziamento bando PinQua, Bottaro: «Trani unica città in tutta Italia a raggiungere un risultato così importante» Per il sindaco una «risposta concreta» per i residenti del Quartiere di via Andria e Petronelli
Scarsa accessibilità alla nuova area La Vela, Bottaro: «Progetto ancora da completare» Scarsa accessibilità alla nuova area La Vela, Bottaro: «Progetto ancora da completare» Il sindaco incontra Gennaro Palmieri (Uildm)
Concorsi al Comune, Bottaro: «La vigilia di un giorno storico per Trani» Concorsi al Comune, Bottaro: «La vigilia di un giorno storico per Trani» Il sindaco: «E' la prima volta che il Comune indice le procedure concorsuali»
Rotary club dona un elettrocardiografo all'associazione Orizzonti Rotary club dona un elettrocardiografo all'associazione Orizzonti Questa mattina la cerimonia a Palazzo di Città
2 Bottaro: «Sosteniamo tutti insieme Emanuela, giovane mamma ammalata» Bottaro: «Sosteniamo tutti insieme Emanuela, giovane mamma ammalata» Il sindaco cede la sua poltrona per permettere a Emanuela di raccontare la sua storia
1 Riqualificazione della costa urbana, si parte da Capo Colonna Riqualificazione della costa urbana, si parte da Capo Colonna Quattro interventi in totale grazie un finanziamento di 1 milione e mezzo
3 Trani e MSC Crociere al lavoro per far diventare la città tappa crocieristica Trani e MSC Crociere al lavoro per far diventare la città tappa crocieristica Uva, Bottaro e Massa: "Immaginiamo grandi progetti per il futuro"
Prof. Farina (Cpia Bat): "Se le pietre potessero parlare!" Prof. Farina (Cpia Bat): "Se le pietre potessero parlare!" Solidarietà al Sindaco Bottaro dal dirigente scolastico dopo l'atto intimidatorio
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.