Antonio Decaro
Antonio Decaro
Enti locali

Decaro presidente nazionale dell'Anci: è il primo sindaco del Sud

L'elezione in Fiera del Levante. E Lino Banfi diventa cittadino onorario di Bari

Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, è stato eletto presidente nazionale dell'Anci dall'assemblea congressuale riunita a Bari. È il primo sindaco del Sud Italia a rivestire questo incarico. Decaro, 46 anni, esponente del Pd, è sindaco di Bari dal giugno 2014 e dal gennaio 2015 è vicepresidente Anci Nazionale. Prima dell'elezione a sindaco, era stato assessore comunale ed e' stato eletto alla Camera alle politiche del 2013.

All'assemblea ha partecipato anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. «Per un lungo ciclo i Comuni hanno pagato un prezzo elevato alle restrizioni del bilancio dello Stato - ha detto -. Ora alla vostra responsabilità di Associazione di Comuni compete continuare il confronto con il governo nazionale e con le altre istituzioni per definire cio' che avete chiamato un nuovo patto di autonomia tra Stato e Comuni, in cui, entro gli obiettivi nazionali di bilancio e di investimento, si consenta ai singoli enti di avere l'ossigeno sufficiente per esercitare le proprie funzioni e per assumere decisioni trasparenti in un rapporto ravvicinato con i cittadini».

«I tagli - ha aggiunto - hanno anche inciso su sprechi e indotto a pratiche migliori, ma talvolta hanno colpito nel vivo il tessuto sociale, i servizi alle persone, gli investimenti, la manutenzione, il sostegno alla crescita, aumentando il divario sociale. Linee di frattura si sono accentuate tra Nord e Sud, tra citta' metropolitane e aree interne, tra ceti sociali, tra generazioni». Ora - ha concluso - «serve l'ossigeno sufficiente per esercitare le proprie funzioni e per assumere decisioni trasparenti in un rapporto ravvicinato con i cittadini. E' questo un passaggio cruciale per rivitalizzare la partecipazione democratica».

Soddisfazione è stata espressa dal presidente dell'Anci Puglia, il senatore Luigi Perrone. «È importante - ha detto - continuare il dialogo e il confronto serrato con il Governo per il riconoscimento dell'autonomia finanziaria, fiscale ed organizzativa dei Comuni. L'Assemblea a Bari - ha aggiunto - premia anche il movimento dei sindaci pugliesi e l'impegno attivo e propositivo di Anci Puglia. Importante occasione per affrontare i temi del mezzogiorno, in particolare la questione dello sblocco assunzionale, vista la disastrosa situazione del personale dei Comuni pugliesi, ultimi in Italia per rapporto dipendenti/abitanti. I Comuni sono il primo pezzo fondamentale della Repubblica, attraverso i Comuni è possibile migliorare il rapporto tra Stato e territori, consentendo ai sindaci di rispondere alle aspettative delle comunita', in un quadro di autonomia reale e responsabilità».

Nell'ambito dell'Assemblea questa sera, nel Teatro Petruzzelli, Decaro consegnerà anche le chiavi della città a Lino Banfi, ambasciatore della Puglia nel mondo e volto amatissimo del cinema e della televisione, giunto quest'anno al traguardo degli ottant'anni.
  • Anci
Altri contenuti a tema
Economia, l'Anci Puglia chiede l'attivazione del Patto di solidarietà verticale per i Comuni Economia, l'Anci Puglia chiede l'attivazione del Patto di solidarietà verticale per i Comuni Gli spazi finanziari richiesti dagli enti locali ammontano a circa 15 milioni di euro
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.