disabili incontro
disabili incontro
Solidarietà

Disabilità: l'assessore Ferrante incontra le associazioni

L'obiettivo della riunione preliminare è stato definire le progettualità

Proseguire nel percorso di inclusione mantenendo sempre costante il dialogo con le associazioni che si occupano di disabilità. Il vice sindaco della Città di Trani, Fabrizio Ferrante, ha voluto incontrare, sia in presenza che in modalità telematica, le associazioni impegnate nel complesso mondo della diversabilità.

"Questo primo, preliminare, incontro – spiega Ferrante – era necessario per mettere a punto una strategia di programmazione che abbia come faro l'inclusione attraverso un percorso il più condiviso possibile ed in linea con l'indirizzo della delega assessorile che mi ha conferito il sindaco Amedeo Bottaro. L'idea è di rendere periodici questi incontri, motivo per il quale invito chi fosse interessato ad una partecipazione attiva a inviare comunicazione all'indirizzo assessore1@cert.comune.trani.bt.it".

Intensificare le attività di mappatura ed eliminazione delle barriere architettoniche, avviare una programmazione del "Dopo di noi" e tessere politiche attive finalizzate ad una sempre più completa inclusione scolastica ed all'inserimento lavorativo.

Questi alcuni temi delineati nel corso dell'incontro. "Ho invitato le associazioni – conclude Ferrante – a presentare o rimodulare progettualità specifiche che cercheremo di attuare nel corso di questi 5 anni di attività amministrativa. L'esempio di ciò che è stato fatto concretamente con Trani Autism Friendly mi piacerebbe fosse replicato per tutti i tipi di disabilità. L'auspicio è quello di trovare subito massima sintonia e idee condivise per realizzare i primi progetti per la cura del benessere dei soggetti affetti da disabilità grave privi del sostentamento familiare, così come indicato dalle finalità del "Dopo di noi". Sarebbe un risultato di cui andar fieri".
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.