Ipermercato
Ipermercato
Territorio

Alimentari invenduti, nasce il last minute market

Iniziativa della Provincia con la Caritas. in Italia ogni nucleo familiare getta via 584 euro di alimenti

Nella cultura contadina era uso lasciare parte del raccolto per deliziare i palati dei passanti e dei bisognosi. Si trattava delle eccedenze che con generosità venivano offerte ai meno fortunati. Nell'era dell'abbondanza, secondo l'associazione per la difesa e l'orientamento dei consumatori, in Italia ogni nucleo familiare getta via 584 euro, pari a 1,5 milioni di tonnellate di alimentari ancora perfettamente consumabili e tonnellate di prodotti rimangono invenduti a fine giornata nelle attività commerciali, diventando rifiuti il giorno successivo.

Istituendo il last minute market, grossolanamente tradotto in mercato dell'ultimo minuto, si mettono in rete i negozianti che, senza costi di trasporto e di smaltimento, rendono i beni di primaria importanza (pane, pasta, carne, pesce, latticini, legumi, verdura, frutta) alle associazioni di volontariato che si occupano di assistenza ai più bisognosi.

«Con l'assessorato alle politiche sociali, della famiglia e pari opportunità - spiega l'assessore provinciale Carmelinda Lombardi - abbiamo avviato una prima concertazione alla fine di dicembre, incontrando tutti gli assessori dei dieci comuni della Provincia di Barletta, Andria, Trani e la Caritas, al fine di promuovere e coordinare questa iniziativa. Con grande spirito di collaborazione, i rappresentanti dei dieci comuni e della Caritas hanno partecipato al primo incontro. Lo step successivo prevede un incontro con Associazioni di categoria, imprenditori e terzo settore. Sono certa che i commercianti accoglieranno con grande entusiasmo tale nobile opportunità, per manifestare la loro sempre viva attenzione nei confronti del nostro territorio».

Per quanto concerne la logistica e per ottimizzare il trasporto e la distribuzione lungo i dieci comuni, è in corso una collaborazione con la Caritas. «Si tratta di un gesto di solidarietà - spiega Lombardi - e, al contempo, di un'iniziativa fortemente educativa che tenta di riequilibrare il rapporto tra chi ha tanto e chi non possiede neppure l' indispensabile per vivere. Un modo dignitoso per combattere lo spreco senza fermare l'economia del Paese, in quanto consente alle aziende di ridurre i costi di smaltimento e trasporto dell'eccedenza, che altrimenti diventerebbe rifiuto, e, allo stesso tempo, di trasformarla in risorsa. Inoltre, si contribuisce alla riduzione dell'impatto sull'ambiente: non dimentichiamo che distruggere una tonnellata di rifiuti alimentari genera 4,2 tonnellate di anidride carbonica, a danno dell'intera comunità».
  • Provincia Bat
  • Crisi economica
  • Sociale
Altri contenuti a tema
Nella Bat mezz'ora in più per la somministrazione di alcolici e per la musica nei locali Nella Bat mezz'ora in più per la somministrazione di alcolici e per la musica nei locali L'accordo tra il Prefetto Bat e i rappresentanti di Confcommercio
Edilizia sismica, problemi con il portale "Piesis" acquistato dalla Provincia Bat Edilizia sismica, problemi con il portale "Piesis" acquistato dalla Provincia Bat A sollevare la questione il consigliere provinciale Michele Nobile
Lorenzo Marchio Rossi: “La provincia la festeggiamo ogni giorno con il nostro lavoro al servizio della comunità” Lorenzo Marchio Rossi: “La provincia la festeggiamo ogni giorno con il nostro lavoro al servizio della comunità” Il vicepresidente della Provincia Bat risponde ai consiglieri di centrodestra
Vent'anni fa la nascita della Provincia Bat, il centrodestra: «Lodispoto dimentica» Vent'anni fa la nascita della Provincia Bat, il centrodestra: «Lodispoto dimentica» «Una data storica di autodeterminazione del territorio»
Sottoscritto il Protocollo della "Gentilezza" nella Bat Sottoscritto il Protocollo della "Gentilezza" nella Bat D'Alterio: "L'obiettivo è avviare una riflessione su temi come il benessere organizzativo, l'etica e la legalità"
Il saluto del nuovo Prefetto Silvana D'Agostino alla provincia Bat Il saluto del nuovo Prefetto Silvana D'Agostino alla provincia Bat Questa mattina l'insediamento
Provincia BAT, un protocollo per la "gentilezza" Provincia BAT, un protocollo per la "gentilezza" La proposta è nominare in ciascun Comune un assessore/consigliere delegato alla “gentilezza”
Lodispoto: «Il Prefetto Riflesso ha seguito il territorio con impegno e attenzione» Lodispoto: «Il Prefetto Riflesso ha seguito il territorio con impegno e attenzione» La nota con cui il presidente della Bat esprime la sua gratitudine nei confronti del Prefetto uscente
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.