Cpia Bat
Cpia Bat
Territorio

Il Cpia Bat apre le porte ai volontari della cultura

Ecco i requisiti per presentare la propria candidatura

«Ho grandissima stima di chi si sporca le mani per servire un piatto caldo a chi ha fame o prestare soccorso a chi è nel bisogno, ho avuto io stesso la fortuna di essere volontario sin da quando ero un adolescente, ma credo che ci sia anche un altro modo per declinare un'azione di volontariato non meno importante di quello di chi veste il grembiule: ed è il volontariato della cultura».

Sono parole del dirigente scolastico del CPIA BAT, prof. Paolo Farina, che prosegue: «Abbiamo bisogno di chi spieghi e dispieghi bellezza per le menti e i cuori dei nostri alunni, di chi voglia impegnare un'ora alla settimana per un corso di cinema o teatro, per insegnare uncinetto o découpage, pittura o fotografia, tanto per fare degli esempi. Il tempo di servizio gratuito di chi sa insegnare queste arti è prezioso e potrebbe essere impegnato in attività qualificate per i quali non tutti i volontari hanno competenze. Per servire un piatto di spaghetti – attività nobilissima e imprescindibile – basto io, di certo, io stesso non sarei capace di tenere un laboratorio di cucina…».

Per queste ragioni il Consiglio di Istituto del CPIA BAT ha approvato un regolamento per l'utilizzo dei volontari presso le sedi del CPIA BAT che, ricordiamo, sono presenti ad Andria, Barletta, Trani, Bisceglie, Canosa, Minervino, Spinazzola, Trinitapoli. In ciascuna di queste sedi sarà possibile accogliere, sia in forma singola che associata, proposte miranti a realizzare attività laboratoriali all'interno di progetti didattici predisposti dai docenti e approvati dal collegio dei docenti anche in orario extrascolastico; attività laboratoriali relative a mestieri e competenze legate al territorio e alla sua storia; attività di integrazione didattica per particolari e motivate esigenze; assistenza e/o animazione per momenti non curricolari (ad es. feste di fine anno, attività ricreative e di solidarietà…) e curricolari (attività teatrali, musicali ecc.); attività di formazione, aggiornamento ed elaborazione di progetti; attività di collegamento con gli organi istituzionali (Prefettura, ASL, Comune, Servizi Sociali, operatori del terzo settore, ecc.).

Quanti sono in possesso dei requisiti minimi – maggiore età, godimento dei diritti civili e politici in assenza di condanne penali, idoneità psico-fisica e culturale – potranno presentare la propria candidatura scrivendo a bamm301007@istruzione.it o recandosi personalmente presso la sede centrale di Andria, in viale dei Comuni di Puglia, 4.
  • Cultura
Altri contenuti a tema
"Conversazioni Dantesche": domenica 15 nuovo appuntamento culturale a Palazzo Di Scanno "Conversazioni Dantesche": domenica 15 nuovo appuntamento culturale a Palazzo Di Scanno Proseguono gli incontri del Comitato Dante Alighieri presieduto dalla prof. Grazia Di Staso
Luca Trapanese stasera a Trani con sua figlia Alba Luca Trapanese stasera a Trani con sua figlia Alba In biblioteca per presentare il suo "Le nostre imperfezioni"
Diritto di famiglia, nella Sala Capitolare del Senato un evento dedicato al tranese Nicola Corraro Diritto di famiglia, nella Sala Capitolare del Senato un evento dedicato al tranese Nicola Corraro Illustri ospiti siederanno al tavolo dei relatori
3 Stasera la presentazione dell'associazione Tranensis Stasera la presentazione dell'associazione Tranensis Nell'auditorium della parrocchia San Magno alle 20,30
L'arte di progettare e produrre manufatti in legno, a Trani nasce l'associazione L'ebanista L'arte di progettare e produrre manufatti in legno, a Trani nasce l'associazione L'ebanista Giuseppe Laurora, Uccio Persia e Giuseppe Curci i fondatori
Eccellenze tranesi, a Luigi Piccinni il prestigioso premio "America giovani" Eccellenze tranesi, a Luigi Piccinni il prestigioso premio "America giovani" All'ingegnere classe 1993 anche una borsa di studio
Il progetto lettura dell’Associazione “La Maria del porto” tra i vincitori del bando Cepell Il progetto lettura dell’Associazione “La Maria del porto” tra i vincitori del bando Cepell Le attività didattiche avranno luogo presso la Biblioteca comunale Giovanni Bovio di Trani e presso le scuole tranesi aderenti
Nuova Commissione Toponomastica:  il presidente sarà il prof. Andrea Lovato Nuova Commissione Toponomastica: il presidente sarà il prof. Andrea Lovato Vicepresidente il prof. Vito Santoro; la Commissione resterà in carica fino a scadenza del mandato sindacale
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.