Civiche benemerenze
Civiche benemerenze
Vita di città

Il sindaco di Trani pronto a consegnare tre civiche benemerenze

Destinatari Antonio Biancolillo, la libreria Miranfù e Guida Wandisa

Mercoledì 19 dicembre, alle ore 18, a Palazzo Beltrani, è programmata la consegna delle 3 civiche benemerenze concesse dal sindaco quest'anno. Si tratta di due onoreficenze "Ordinamenta Maris" (ad Antonio Biancolillo ed ai titolari della libreria Miranfù) e dell'onoreficenza "Giustina Rocca" a Guida Wandisa.

Di seguito, estratti dai decreti, i profili dei tranesi che riceveranno la benemerenza:

BIANCOLILLO ANTONIO, nato a Trani il 4 dicembre 1951, scopre la gioia per la poesia già tardi e da lì nasce la passione per scrivere, la voglia di fermare le emozioni dell'anima e quelle del suo osservare. Si considera un comunicatore d'emozioni, che vive e scrive i suoi versi come una danza lenta, dove l'armonia del corpo si unisce all'essenza naturale del pensiero. Crede nel rinnovamento poetico lessicale e anche nell'estrazione del sentimento… non crede nella costante linearità della poesia, per trasmettere l'inquietudine quotidiana….. ma crede che essa possa andare al di là della semplice coesistenza della parola. Numerosi sono i premi che ha conseguito nei primi tre posti, oltre ai tanti attestati d'onore e di merito e giurato e presidente di giuria in vari concorsi poetici. Anno 2009: autore selezionato 1° Concorso Aletti Editore – Rocca Imperiale; Anno 2010: 1° Premio "Premio Poesia Scrivere – Roma" * Premio Speciale per la creatività poetica da parte della Fondatrice Associazione Culturale ed Artistica 1@Nuova Musa Giuria (Aprilia) * Concorso Città di Monza: inserimento nella Silloge Poetica; Anno 2011: Premio Speciale della Giuria "Biennale La Spezia" * 4° Premio Concorso Nazionale Parole e Poesia "Poesia Religiosa" Formigne * Menzione Autore Selezionato 3° Concorso Internazionale di Poesia Contemporanei d'Autore * Menzione di Merito 5° Concorso Nazionale di Poesia "Camelina Ghiotto Zini" (Aprilia); Anno 2012: 2° Premio per Silloge Premio Nazionale Poesia e Narrativa "La Tavolozza" Pontedera * 1° Premio Primo Concorso Letterario Banca d'Italia - Festa dell'Amicizia (Roma) * Giudice Concorso "Artisti Riuniti" (Lecce) * 10° Classificato 8° Concorso Nazionale di Poesia "Il Castello di Sopramonte" in memoria di Barbera Valsesia * Giudice Concorso Premio Poesia Scrivere (Roma) * Menzione di Merito Concorso Scrivere Poesia (Roma) * 5° Premio Prima Edizione Premio Internazionale di Arti Letterarie "Thesaurus" Trofeo Salvatore Quasimodo (Matera) * 1° Premio Primo Concorso Nazionale di Poesia Comune di Raddusa "Il Grano e la Terra"; Anno 2013: 3°Premio Silloge Concorso Internazionale Città di Bitetto * 3° Premio Silloge 1° Premio Nazionale e Internazionale Città di Galateo * Menzione di Merito Concorso Nazionale di Poesia "Il Castello di Sopramonte" In memoria di Barbara Valsesia * 4° Premio Concorso Scrivere Poesia (Roma); Anno 2014: Diploma di Merito VII Premio Nazionale Alberto Andronico (Roma) * 1° Premio Concorso San Valentino (San Vito dei Normanni) * Riconoscimento al Merito per la Pratica Artistica VII Edizione Premio Letteraio "San Benedetto del Tronto nel cuore" * 2° Premio Primo Concorso "Città di Bagheria" * 1° Premio Silloge Poetica Inedita Premio Internazionale di Poesia e Narrativa "Città di Bitetto" * 2° Premio Concorso Nazionale Poesia "L'Aquilone" 1^ Edizione (Pordenone); Anno 2015: Presidente Giuria "Sinfonie Poetiche" (Martina Franca) * 2° Premio per Silloge Premio Nazionale Poesia e Narrativa "La Tavolozza" (Pontedera) * 2° Premio Concorso San Valentino (San Vito dei Normanni) * Giurato Concorso Internazionale di Poesia in memoria di "Carmelina Ghiotto Zini" (Aprilia) * Menzione d'Onore (Barcellona Pozzo di Gotto * 2° Premio Silloge Premio Nazionale ed Internazionale di Poesia e Prosa "Città di Galateo" * Giurato Premio Scrivere Poesia (Roma) * 3° Premio Categoria Religiosa IV Edizione del Premio Internazionale di Arti Letterarie Thesaurus (Matera); Anno 2016: 3° Premio Concorso Scrivere "Città di Bagheria" * Giurato Concorso "Oceano nell'Anima" * 3° Premio San Valentino in Versi (San Vito dei Normanni" * 3° Premio Silloge Premio Nazionale ed Internazionale di Poesia e Prosa "Città di Galateo" (Galatone) * Giurato Premio Scrivere (Roma) * 1° Premio Concorso Nazionale Poesia "L'Aquilone" 2^ Edizione (Pordenone) * Menzione d'Onore III Concorso "Versi di Storia" (Alatri) ; Anno 2017: Premio alla Carriera III Edizione Scrivere Sicilia * Menzione Speciale Silloge Concorso Internazionale di Bitetto * Premio della Giuria Premio Nazionale ed Internazionale di Poesia e prosa "Città di Galateo" (Galatone) * Premio della Giuria XVII Concorso Internazionale di Poesia "Aspettando il Natale"; Anno 2018: Menzione d'Onore 3° Concorso Nazionale Poesia (Cefalù) * Trofeo Innamorati IV Concorso di Poesia San Valentino (Atripalda) * Trofeo Cupido IV Concorso di Poesia San Valentino (Atripalda) * 3° Premio Concorso Scrivere "Città di Bagheria" * Diploma d'Onore e Medaglia Presidenziale Tema Libero Universum Academy Switzeland Premio Letterario Internazionale Universum * Diploma d'Onore e Medaglia Presidenziale Spirituale Universum Academy Switzeland Premio Letterario Internazionale Universum ° Menzione d'Onore Premio Nicola Martucci (Valenzano) * 2° Premio Poesie dell'Anima Silloge Inedita (Sarzana) * 1° Premio Città di Ardore Poesie d'Amore.

LIBRERIA MIRANFU' è una libreria indipendente, specializzata in editoria per l'infanzia, giochi didattici, giocattoli in legno, ateliers artistici e progetti educativi, Un Piccolo spazio delle Meraviglie sempre pronto a trasformarsi in teatro, cinema, aula multimediale, bottega, museo, biblioteca, sala lettura e luogo di incontro con i libri e con le arti. Nasce nell'estate 2007, da un'idea di VINCENZO COVELLI ("burattinaio di primo livello", diplomato all'Accademia "Arrivano dal Mare" di Cervia. Ha frequentato corsi di formazione in giro per l'Italia con i massimi esperti del Teatro di Figura. Per quasi dieci anni non ha fatto altro che raccontare storie, incontrando migliaia di piccoli ascoltatori in giro per l'Italia. Dall'estate 2007 si è stabilito nella città di Trani. All'attività di narratore affianca quella del libraio, progettando e realizzando laboratori didattici, spettacoli, eventi e rassegne con lo scopo di "fomentare" il piacere di ascoltare, leggere e fantasticare. Nel 2013, ha fondato l'A.P.S. Bee-Biblioapecar, facendosi promotore del progetto Biblioapecar, una biblioteca itinerante su un Piaggio Ape-car a tre ruote (Vincitore del premio nazionale "Il maggio dei Libri nel 2014). Sempre dal 2013 è co-curatore dei Dialokids, il contenitore culturale organico a "I Dialoghi di Trani", dedicato alla letteratura ragazzi. Dal 2017 è Co-Responsabile dei Servizi Educativi del Polo Museale di Trani e di ELISA MANTONI (illustratrice e libraia specializzata didattica dell'arte. Si è formata presso l'Istituto Europeo di Design di Roma e a Parigi (ESAG), per poi mettere radici nella città di Trani. Cura progetti culturali dedicati alla valorizzazione dell'illustrazione per nidi, scuole, biblioteche, musei, promuovendo la cultura dell'arte e della creatività attraverso atelier per bambini ispirati al metodo di Bruno Munari. Nel 2013, ha fondato l'A.P.S. BEE-Biblioapecar, facendosi promotrice del progetto Biblioapecar, una biblioteca itinerante su un Piaggio Ape-car a tre ruote ( Vincitore del premio nazionale "Il maggio dei Libri nel 2014) Sempre dal 2013 è co-curatore dei Dialokids, il contenitore culturale organico a "I Dialoghi di Trani", dedicato alla letteratura ragazzi. Come illustratrice ha pubblicato con alcune case editrici italiane e spagnole (La Nuova Frontiera, Sinos Raffaello Editrice, Everest). Dal 2017 è Co-Responsabile dei Servizi Educativi del Polo Museale di Trani).
Il prossimo 26 maggio 2018 a Genova presso il Palazzo Ducale, nell'ambito della 37ma edizione del Premio Andersen, verrà conferito alla Libreria Miranfù di Trani il Premio Gianna e Roberto Denti 2018, promosso dall'Associazione Italiana Editori e da Andersen con la seguente motivazione: "Per l'appassionato lavoro culturale, ormai decennale, a favore dell'educazione alla lettura e della promozione del libro come bene comune e occasione di crescita. Per la capacità di coniugare l'impesa libreria con la molteplicità delle azioni educative, artistiche, culturali e sociali create e sostenute sul territorio -e per tutte le età, dai piccolissimi agli adulti- in sinergia con una rete ampia di cittadinanza attiva e responsabile. Per il consolidato rapporto con le scuole e la dinamica delle proposte di animazione che fanno tesoro di molteplici forme espressive e di narrazione, dal cantastorie al teatro di figura".



GUIDA WANDISA, nasce a Trani il 21 aprile 1935 al numero civico 176 di Via G. Bovio, da Ernesto Guida e Berenice Plantulli. Svolge gli studi fino alla Maturità Classica, e inizia i corsi all'Università di Bari nella Facoltà di Giurisprudenza. Durante l'estate del 1954, nel corso di una serata danzante, Wandisa viene eletta da una folta schiera di suoi amici, "Miss Lola", e da quel momento, per tutto il resto dell'anno si ripetono riconoscimenti inaspettati, che lasciano Wandisa sinceramente incredula e disorientata, nel susseguirsi degli avvenimenti. "Miss Trani" e "Miss Puglia" a Trani, "Miss Cinema 1954" a Rimini, e l'invito a partecipare all'elezione di "Miss Europa 1955" a Helsinki. In conseguenza di tali eventi Wandisa riceve l'invito, nel 1954, ad iscriversi al Centro Sperimentale di Cinematografica e, dopo lunga e tormentata esitazione, si trasferisce a Roma; fa il cambio dell'Università di Bari a quella di Roma per proseguire anche gli studi di Giurisprudenza, e si iscrive al Centro Sperimentale di Cinematografia. Per due anni studia: dizione, recitazione, danza, equitazione; consegue una borsa di studio e dopo il superamento dei vari esami, si diploma ricevendo il premio "Ciak d'oro" per aver raggiunto il massimo voto: 30/30. Immediatamente iniziano le richieste per la vorare in Teatro, Televisione, Cinema, Pubblicità, Fotoromanzi, Servizi Fotografici ec. E a questo punto Wandisa decide di interrompere l'Università per didicarsi con più profitto allo Spettacolo. All'inizio con piccole partecipazioni e a proseguire con ruoli, più importanti. Wandisa riceve buone critiche e trae ottime soddisfazioni, specie quando gli stessi registi la reclamano più volte per ruoli diversi. Il mondo dello spettacolo le sembra il più adatto per potersi affermare, infatti, la partecipazione al cast del film "Incatenata dal destino" diretto da Enzo Di Gianni nel 1955, e gli studi conseguiti presso l'accademia cinematografica, nel 1956, saranno l'inizio, per l'attrice tranese, di una splendida carriera che la vedrà interprete per più di un decennio do un'enorme quantità di film, dal genere avventuroso-mitologico al poliziesco, dal sentimentale-strappalacrime al western, dove assumerà anche lo psudonimo di Wandisa Leigh, secondo la moda della seconda metà degli anni Sessanta. Durante il soggiorno romano Wandisa conosce Luciano Martino che frequenta la Facoltà di Scienze Politiche e che, innamoratosi di Wandisa, decide di entrate anche lui nel mondo dello Spettacolo, affermandosi subito con la sua indiscussa intelligenza ed indubbia capacità, prima come sceneggiatore, poi come produttore e poi come regista. Luciano Martino nasce a Roma il 22 dicembre 1933, regista, attore e sceneggiatore è stato produttore cinematografico di oltre 100 film, principalmente tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta, quasi tutti appartenenti al filone del cosiddetto cinema di genere, molti dei quali in collaborazione con Mino Loy. Dopo sette anni di fidanzamento Luciano e Wandisa decidono di sposarsi nel 1961 e agli amici di Roma offrono un ricevimento all'hotel Gate alcuni giorni prima delle nozze che si svolgono a Trani, paese di origine della sposa. Infatti, il 28 dicembre 1961, tanti tranesi sono presenti in Piazza Plebiscito, incuriositi dalle tante personalità arrivate a Trani per assistere al matrimonio di Luciano e Wandisa celebrato nella chiesa di San Domenico. A seguito del suo matrimonio e per i numerosi impegni professionali sopraggiunti, Wandisa decide di lasciare definitivamente la sua Trani e di trasferirsi a Roma il 9 febbraio 1962, dove durante la vita coniugale ha avuto due figlie: Lea e Dania. Wandisa, attrice dalla bellezza al contempo solare e intrigante, si afferma così, come una delle regine del peplum, affiancando i vari, Mark Forest, Richard Harrison, Samson Burke, Gordon Scott, in film come: La vendetta di Ercole, Il Gladiatore di Roma, I Giganti di Roma, Maciste nelle miniere di re Salomone, coprendo un periodo artistico compreso tra il 1955 e il 1967. Nello stesso periodo (1960) affianca Ubaldo Lay in un episodio della serie Giallo club, dal titolo Tenente Sheridan: Vacanze con gangster. Nel 1982, con un ritorno sporadico, torna sugli schermi con l'horror "etruscologico" Assassinio al cimitero etrusco di Christian Plummer, che resta la sua ultima interpretazione. Durante la sua Carriera artistica, Wandisa ha partecipato a 21 interpretazioni televisive e ben 39 interpretazioni cinematografiche.
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.