Comitato sicurezza
Comitato sicurezza
Vita di città

Minacce al sindaco, la vicinanza dello Stato nel comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica

Intanto proseguono i messaggi di solidarietà, Deleonardis: «Confidiamo nel lavoro delle Forze dell'Ordine»

Far sentire la vicinanza dello Stato, attraverso tutte le sue componenti, alla comunità tranese ed esprimere un forte messaggio di solidarietà al Sindaco di Trani Amedeo Bottaro, dopo l'atto intimidatorio dei giorni scorsi. Si è tenuto ieri presso il Palazzo di Città di Trani il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Viceprefetto Vicario di Barletta Andria Trani Gaetano Tufariello, alla presenza dei vertici delle Forze di Polizia e dei delegati dal Procuratore della Repubblica di Trani.

Nel corso della riunione è stata svolta un'approfondita disamina dei possibili scenari all'interno dei quali si è concretizzato l'atto intimidatorio; al riguardo, le Forze di Polizia hanno assicurato la massima attenzione e presenza a tutela dell'incolumità del primo cittadino mentre sull'episodio sono in corso le indagini condotte dall'autorità giudiziaria competente. Il Sindaco di Trani ha voluto ringraziare la Prefettura, le Forze di Polizia e tutte le istituzioni per aver voluto affermare la vicinanza dello Stato alla Città di Trani attraverso la convocazione di un apposito Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica. Il prosieguo dei lavori ha poi costituito l'occasione per un'attenta analisi delle misure di controllo e vigilanza sul territorio provinciale in prossimità delle imminenti festività di fine anno, anche alla luce delle recenti disposizioni impartite in merito dal Ministero dell'Interno.

Intanto, proseguono i messaggi di solidarietà. «Esprimo piena solidarietà ed ampia vicinanza, a nome della Cgil Bat, delle categorie sindacali e della Camera del Lavoro comunale, per il gravissimo atto intimidatorio avvenuto a Trani». Così il segretario generale della Cgil Bat, Giuseppe Deleonardis, commenta la notizia della missiva contenete proiettili indirizzata al sindaco di Trani, Amedeo Bottaro.

«Indipendentemente da quali siano le ragioni dell'accaduto, se legate a vicende amministrative oppure no, condanniamo con fermezza un gesto simile e confermiamo a Bottaro ed all'istituzione che rappresenta pieno appoggio e sostegno per portare avanti il lavoro che si sta svolgendo nella piena libertà democratica. Non possiamo non ricordare il fatto che Trani è stata la prima città delle tre co-capoluogo di Provincia in cui abbiamo siglato il protocollo d'intesa in materia di concessioni e di appalti pubblici di lavori, forniture, servizi e clausola sociale insieme a Cisl e Uil. In quest'ottica il lavoro dell'amministrazione e la collaborazione con le organizzazioni sindacali deve proseguire.

Confidiamo nel lavoro delle Forze dell'Ordine e delle istituzioni che oggi al Comune si sono riunite in un Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica al fine di affermare la legalità come principio sacrosanto contro qualsiasi forma di violazione».
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.