Moscato di Trani
Moscato di Trani
Territorio

Moscato di Trani, adesione della Bat al comitato di gestione

La Provincia associata alla "Strada del Vino Doc Castel del Monte". La decisione nel corso dell'ultimo consiglio provinciale

Il Consiglio provinciale di Barletta - Andria - Trani ha approvato ieri all'unanimità l'adesione al comitato di gestione della "Strada del Vino Doc Castel del Monte" di Andria. L'associazione ha come suo scopo prioritario la promozione e valorizzazione dei vini a denominazione di origine controllata e lo sviluppo del turismo enogastronomico nell'area di produzione della Province di Bari e della Bat, che comprende i territori comunali di Minervino Murge, Andria, Trani, Corato, Ruvo di Puglia, Terlizzi, Bitonto, Toritto e Palo del Colle, individuati nei disciplinari di produzione dei Vini Doc Castel del Monte e Moscato di Trani.

«L'adesione al comitato di gestione della "Strada del Vino Doc Castel del Monte" - ha riferito in aula l'assessore provinciale al patrimonio, Dario Damiani - ha una valenza strategica per la promozione dello sviluppo del comparto agro-alimentare: le finalità del comitato, infatti, rispondono pienamente alle esigenze ed alla vocazione del nostro territorio».
Il consiglio provinciale di Barletta - Andria - Trani
Durante la seduta è stato inoltre approvato un ordine del giorno presentato dal consigliere provinciale Pina Marmo, con cui si esorta ed impegna il presidente della Provincia Francesco Ventola e la giunta affinchè si predispongano gli atti ed i provvedimenti per l'individuazione dell'edificio e la costituzione dell'enoteca ed elaioteca provinciale. «Essa - si legge nell'ordine del giorno a firma del consigliere Marmo - ha tra i suoi obiettivi la promozione e valorizzazione, in Italia ed all'estero, dei vini, oli e prodotti agroalimentari del territorio, oltre a contribuire alla formazione di figure professionali esperte nei settori viticolo, vinicolo, olivicolo ed elaiotecnico».
Come stabilito dal regolamento del comitato, la quota fissa di partecipazione della Provincia, da versare una sola volta all'atto dell'ammissione, ammonta a 1.000 euro, mentre la quota associativa annuale sarà di 2.000 euro. Eventuali contributi straordinari potranno essere deliberati dal Consiglio di Amministrazione e ratificati dall'assemblea ordinaria, in previsione di spese ed interventi per la realizzazione delle attività previste nello Statuto.
  • Moscato di Trani
  • Enogastronomia
Altri contenuti a tema
Il Moscato Reale di Trani coronerà la cena del G7 offerta dal Quirinale questa sera Il Moscato Reale di Trani coronerà la cena del G7 offerta dal Quirinale questa sera La Doc che porta il nome della nostra Città inserita tra le eccellenze enogastronomiche del Paese
Segreto svelato! Grande festa per TerradiMare, il vincitore  tra i 4 ristoranti di Trani Segreto svelato! Grande festa per TerradiMare, il vincitore tra i 4 ristoranti di Trani A Piazza Quercia una folla ha accolto Alessandro Borghese e il vincitore
Alessandro Borghese ad aprile a Trani: quali saranno i Quattro Ristoranti? Alessandro Borghese ad aprile a Trani: quali saranno i Quattro Ristoranti? Il celebre reality in onda su Sky farà tappa in città
1 Notte stellata a Trani, a Casa Sgarra arrivano nove stelle Michelin di Puglia Notte stellata a Trani, a Casa Sgarra arrivano nove stelle Michelin di Puglia L'appuntamento lunedì 26 febbraio
7 Qualità, semplicità e ricerca: l’osteria Caccianferno di Trani compie 30 anni Qualità, semplicità e ricerca: l’osteria Caccianferno di Trani compie 30 anni Il titolare: «Ho voluto credere in un progetto che a tutti sembrava folle»
La Ferrari Purosangue accolta da Radicci a Bari con una straordinaria cornice gastronomica ed enologica firmata Casa Sgarra La Ferrari Purosangue accolta da Radicci a Bari con una straordinaria cornice gastronomica ed enologica firmata Casa Sgarra Allo chef stellato Felice Sgarra e al suo impareggiabile team la cura dellexperience enogastronomica
Alla conquista della Svizzera. I fratelli Sgarra ambasciatori “stellati” della Puglia a Losanna Alla conquista della Svizzera. I fratelli Sgarra ambasciatori “stellati” della Puglia a Losanna La nuova avventura profuma di marketing territoriale e si propone l’incoming turistico per un pubblico esigente ed internazionale
Guida Michelin: brillano ancora Casa Sgarra e Quintessenza, le due stelle della BAT Guida Michelin: brillano ancora Casa Sgarra e Quintessenza, le due stelle della BAT A tenere alto il nome di Trani è anche Domenico Natalicchio, chef di Villacrespi, e le menzioni di altri tre ristoranti locali
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.