Turismo

Puglia Imperiale a Tokyo: ecco come è andata

Itinerari turistici ed enogastronomici che hanno registrato il consenso di migliaia di visitatori.

Ha rappresentato l'intera regione a Tokyo, proponendo itinerari turistici ed enogastronomici che hanno registrato il consenso di migliaia di visitatori giapponesi: l'Agenzia di promozione turistica Puglia Imperiale del Patto Territoriale nord barese-ofantino torna dallo "Jata Word Tourism Congress & Travel Fair" di Tokyo con un bagaglio di contatti importanti per convogliare i flussi turistici nipponici sul territorio pugliese, ed in particolare su quella Puglia Imperiale (di cui fanno parte i comuni di Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa, Corato, Margherita di Savoia, Minervino, Spinazzola, S. Ferdinando,Trinitapoli e Trani) di cui Federico II è straordinario testimonial.

Alla manifestazione del turismo più grande dell'Asia quest'anno c'è stato un deciso aumento di presenze di espositori e di visitatori professionali, a rimarcare il miglioramento sia delle condizioni economiche della popolazione giapponese che il ritrovamento di un rinnovato interesse ai viaggi internazionali. Nell'edizione appena conclusasi, infatti, hanno partecipato 800 organizzazioni da 117 nazioni ed aree geografiche, mentre nel 2004 vi erano 770 espositori da 108 Paesi. Il tema di Congresso Jata di Tokyo è stato il marketing di nuove mete turistiche e la realizzazione di prodotti che corrispondano al mercato turistico giapponese dei viaggi all'estero come varianti alle mete tradizionali. Lo slogan della manifestazione è stato "Facciamo esperienza del fascino del mondo tramite vari programmi", dando risalto a tematiche come i patrimoni mondiali dell'Unesco, le crociere, le Strade dei viaggi (vino, olio, castelli, ecc.), per un mercato che porta in Italia ogni anno oltre 4 milioni di presenze di un turismo ricco e qualificato.

In questo quadro l'offerta turistica proposta da Puglia Imperiale ha trovato terreno fertile: architettura, ambiente, enogastronomia, arte, insomma tutto quanto i giapponesi adorano, soprattutto se...made in Italy. L'offerta è stata presentata dall'Agenzia del Patto nel padiglione Enit Italia, alla presenza della delegazione formata dall'amministratore di Puglia Imperiale, Luigi Simone, e dal direttore Alessandro Buongiorno, in uno stand visitatissimo, proposta sottoforma di eleganti brochure in lingua giapponese ed inglese, che insieme al materiale promozionale (sempre in lingua giapponese) della Regione Puglia, hanno fatto registrare continue richieste da parte non solo dei semplici visitatori ma soprattutto degli operatori del settore.
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.