Autismo
Autismo
Politica

Trani  città autism friendly: la mozione di Ferrante nel prossimo Consiglio comunale

«È un primo passo verso una "città blu" a misura di ragazzi e persone speciali»

Ho appena firmato l'avviso di convocazione per il consiglio comunale. Che c'è di strano? Direte voi, ne firmi tanti...e invece no. Nell'ordine del giorno ho inserito una mozione da me sottoscritta:
"Trani città autism friendly". È un primo passo verso una "città blu" a misura di ragazzi e persone speciali, una città in cui nessuno si deve sentire abbandonato, in cui l'attenzione per l'autismo non è solo uno slogan, ma diventa realtà....come?

Semplice: si dovrà elaborare un protocollo con tutte le associazioni di categoria, scuole e ogni altra realtà istituzionale pubblica o privata esistente sul territorio al fine di tendere a quella qualità della vita e a quelle autonomie di cui parliamo tutti i giorni, ma che purtroppo ogni giorno non si realizzano.

Andare al cinema, in un ristorante, in un qualsiasi luogo di aggregazione, essere turisti speciali in questa città non sarà più un tabù, un ostacolo, una difficile resa dei conti con la quotidianità, ma sarà semplicemente tutto accessibile...punto e basta.

Confesso di avere un forte interesse su questo provvedimento, quello stesso interesse che tutti dovrebbero avere perché l'autismo non deve essere un problema per le famiglie coinvolte, l'autismo ha diritto all'accettazione e all'integrazione come tutti.

Sono fiducioso per come si esprimerà la Massima Assise Cittadina.

- Fabrizio Ferrante, presidente consiliare
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.