Grafico ponti Studio Aperto
Grafico ponti Studio Aperto
Territorio

Viadotto statale 16bis di Trani, Codacons insiste sul blocco dei mezzi pesanti

Dopo la tragedia di Genova l'attenzione è sullo stato delle infrastrutture

All'indomani della tragedia accaduta a Genova, il Codacons concentra la sua attenzione sullo stato delle infrastrutture sul territorio, e con riferimento alla Regione Puglia ha indicato una seria di manufatti che necessiterebbero di verifiche e indagini per accertarne il livello di sicurezza. Ora - grazie anche alle segnalazioni arrivate da parte dei cittadini - la lista si arricchisce. Ecco quindi l'elenco aggiornato:
  • SS16 bis Viadotto, Trani;
  • Tangenziale Est di Lecce per 11 Km, altezza uscita a destra 9B (Merine-Vernole-Melendugno);
  • Ponte girevole di Taranto.
L'associazione chiede il blocco dei mezzi pesanti su questi cavalcavia/viadotti per 30 giorni, così da dare modo ai tecnici di provvedere alle necessarie verifiche sullo stato e la sicurezza della struttura. E impiego del genio militare - non di privati - per realizzare a stretto giro le verifiche necessarie insieme ai gestori, così da minimizzare l'impatto sul traffico. In questo senso il Codacons ha deciso di diffidare il prefetto di Barletta-Andria-Trani. A lui, chiamato in causa quale responsabile diretto della sicurezza pubblica, l'associazione chiede di disporre un blocco "temporaneo" per alleggerire il traffico sui viadotti a rischio: una necessità che s'impone alla luce dei fatti per dar modo di svolgere un'attenta opera di monitoraggio e valutazione del rischio, con disagi minimi per l'economia e il commercio (vista la possibilità per gli autotrasportatori di individuare percorsi alternativi, come accade normalmente allorché i sindaci vietano il passaggio dei Tir nel loro Comune).

Intanto l'associazione ha chiesto al Ministro dei Trasporti di poter partecipare alle indagini della commissione nominata per la verifica dell'evento tragico e ha designato come propri esperti la geologa Anna Improta e l'ingegner Nello Nazaria.

Il Codacons mette il suo staff legale a disposizione dei cittadini pugliesi che vogliano segnalare situazioni di ponti e viadotti a rischio. Per contattare l'associazione basta scrivere all'indirizzo info@codacons.it, o contattare il numero verde 800.582493.
  • statale 16
Altri contenuti a tema
Viadotto della 16bis di Trani, la Prefettura: «Non c'è motivo per preoccuparsi» Viadotto della 16bis di Trani, la Prefettura: «Non c'è motivo per preoccuparsi» Ieri l'incontro per avviare il monitoraggio di alcune infrastrutture del territorio
3 Mercato sotto i ponti e accesso al mare negato: è due in pagella Mercato sotto i ponti e accesso al mare negato: è due in pagella I voti (bassissimi) della settimana di Giovanni Ronco
Trovato morto tra gli scogli: si tratta di un 55enne biscegliese Trovato morto tra gli scogli: si tratta di un 55enne biscegliese A scoprire il corpo il padre della vittima. Indaga la Polizia
Incidente sulla statale 16 tra Trani e Bisceglie, traffico bloccato Incidente sulla statale 16 tra Trani e Bisceglie, traffico bloccato Problemi per chi viaggia in direzione Sud
Tre tamponamenti sulla statale 16 tra Trani e Barletta, nessun ferito Tre tamponamenti sulla statale 16 tra Trani e Barletta, nessun ferito Disagi alla circolazione per la neve, auto incolonnate
Auto in fiamme, caos sulla statale in zona Sant'Angelo Auto in fiamme, caos sulla statale in zona Sant'Angelo Il proprietario è riuscito a lasciare il mezzo prima che l'incendio lo distruggesse
Auto si ribalta sulla statale 16, illeso il conducente Auto si ribalta sulla statale 16, illeso il conducente L'incidente in prossimità dell'uscita Sud. Coda di duecento metri sulla strada
Si schianta contro il guardrail, illeso ventiduenne Si schianta contro il guardrail, illeso ventiduenne L'incidente ieri notte sulla statale tra Trani e Barletta
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.