Apatheia

Il barbone della stazione

Il barbone è uno come tanti, senza un posto dove andare, senza sogni

Al tramonto s'incamminava lentamente verso la stazione ferroviaria trascinando i suoi piedi gonfi, dentro scarponi smangiati da marciapiedi senza fine, i suoi capelli lunghi e crespi s'indoravano al crepuscolo arrotolandosi come una sciarpa di seta adagiata sulla giacca marrone di velluto. Portava a tracolla uno zaino rattoppato da dove fuoriusciva una bottiglia di plastica piena di vino e una coperta di lana marrone come quelle delle caserme e degli ospedali. Giunto alla stazione stropicciava i suoi occhi intorpiditi dalla luce gialla della sala attesa, racimolava dei mozziconi abbandonati da viaggiatori frettolosi, pensava ai suoi che erano rimasti immobili dietro le palpebre e facevano bene a vergognarsi di lui, pregava perché non finissero male e bestemmiava il freddo che tra le rotaie e nelle sale d'attesa corre già a settembre. Finalmente era sulla sua panchina, gli sembrava un salotto come tanti, solo senza pareti, un saluto ed un brindisi senza occhi con i compagni di tante notti intermittenti, le pietre riflesse e sfocate sui finestrini dei rapidi in transito che volano via come la speranza giorno dopo giorno. Il vino è finito non resta che aggranchirsi sotto la coperta troppo corta e vedere come passa un'altra notte e se i piedi si sgonfieranno almeno un po' fino a domani. Ascolta. I cani passano leggeri fiutando valige reboanti e le zanzare sul soffitto restano incerte ma senza bisogno di nascondersi. Il barbone è un poeta come tanti, senza le parole, senza il tempo, solo con lo sguardo e solo con la sua barba.

Questa notte la stazione è chiusa perché il barbone è sporco e non è piacevole da guardare, poi, la stazione è dei viaggiatori, è dei treni in ritardo, di quelli zeppi che non ti fanno respirare, è dei treni che non si fermano più. Il barbone resta immobile insieme ai suoi compagni per qualche minuto dinanzi al cancello chiuso come per loro chiuso è sempre stato il mondo, con la sua fretta da barba rasata e dopobarba ogni mattina. Si guardano, vanno via in silenzio. Peppino riamane un passo indietro, si domanda: "Ma come non dicono niente? Va bene per me che sono qui un po' per scelta un po' per caso. Ma Giovanni che è qui perché ha perso il lavoro e Vincenzo che ha perso la casa. Non dicono niente?" Poi va via anche lui, con quella rassegnazione tipica di chi conta i sassi tra le rotaie. "Ci sarà qualcuno che si preoccuperà per loro" pensa già distratto. Il barbone è uno come tanti, senza un posto dove andare, senza sogni, solo con se stesso e solo con la sua barba.
  • Stazione di Trani
Apatheia

Apatheia

La rubrica di Rino Negrogno

Indice rubrica
La telefonata 6 marzo 2015 La telefonata
Le primarie 15 febbraio 2015 Le primarie
Il professore di Trani 25 gennaio 2015 Il professore di Trani
Terra mia 13 gennaio 2015 Terra mia
Le  "dita " 31 dicembre 2014 Le "dita"
Altri contenuti a tema
11 Lo stato di abbandono di piazza XX Settembre: il biglietto da visita per chi arriva in città con il treno Lo stato di abbandono di piazza XX Settembre: il biglietto da visita per chi arriva in città con il treno Degrado e sporcizia, urgono provvedimenti
Stazione di Trani, 25enne arrestato per possesso di sostanze stupefacenti Stazione di Trani, 25enne arrestato per possesso di sostanze stupefacenti L'operazione della Polizia di Stato nel corso di controlli a bordo dei treni
2 Italo sbarca in Puglia, dal 13 giugno nuova fermata a Trani Italo sbarca in Puglia, dal 13 giugno nuova fermata a Trani Il primo operatore privato italiano sulla rete ferroviaria ad alta velocità attiva la nuova tratta in vista dell'estate
Treni, investimento a Molfetta: traffico ferroviario sospeso anche a Trani Treni, investimento a Molfetta: traffico ferroviario sospeso anche a Trani Bloccata la circolazione: è in corso la riprogrammazione dell’offerta ferroviaria
Investimento sui binari tra Trani e Barletta, traffico ferroviario bloccato Investimento sui binari tra Trani e Barletta, traffico ferroviario bloccato Diversi treni fermi o rallentati, in corso gli accertamenti dell'Autorità Giudiziaria
Investita una persona a Santo Spirito: traffico ferroviario sospeso fra Bari Centrale e Barletta Investita una persona a Santo Spirito: traffico ferroviario sospeso fra Bari Centrale e Barletta Disagi anche a Trani. In corso la riprogrammazione del servizio
2 Polizia locale e di Stato, in stazione un fronte comune per controllare gli accessi in città Polizia locale e di Stato, in stazione un fronte comune per controllare gli accessi in città Il sindaco: «Le misure restrittive rappresentano l’unico strumento possibile per ridurre la trasmissione dell’epidemia»
3 Fuga dal nord, nella stazione di Trani scendono solo tre passeggeri Fuga dal nord, nella stazione di Trani scendono solo tre passeggeri E Bottaro avanza una proposta sulla capitale italiana della cultura 2021
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.