Apatheia

Via Roma

Ma tanto la rivoluzione non l’abbiamo fatta né oggi né allora

E quelli che dicono: era meglio quando non esistevano iPhone, iPad, internet, Facebook e la gente parlava guardandosi negli occhi e i bambini non giocavano con l'iPad ma giocavano tutti insieme. Lo dicono postandolo su Facebook dal loro iPhone 5 aggiornato con iOS 7 mentre il figlio vorrebbe giocare con qualcuno ma gioca con l'iPad perché è figlio unico e loro stanno postando su Facebook. Che pena, che fantasia sono i ricordi imbiancati da una vecchiaia sopraggiunta.

È vero però, una volta, a Trani, si posava in Via Roma oggi si posta su Facebook. Ma va bene, il tempo passa comunque, ovunque ed inesorabilmente, solo che in Via Roma una confidenza corredata di foto poteva arrivare al massimo dall'incrocio con Via Tasselgardo a Piazza della Repubblica. Oggi arriva da Trani a Milano in meno tempo rispetto ad una camminata su quella Via Roma che noi giovani pretendemmo ed ottenemmo chiusa al traffico in certe ore del giorno. Alcuni andavano su e giù dall'angolo dov'era la pizzeria di Paolo – che faceva dei panzerotti che non ho mai più mangiato - alla colonna con l'orologio del triangolo della piazza che ancora resiste, altri arrivavano a metà strada, all'altezza del bar Gelo, altri restavano fermi, non si muovevano mai dal loro marciapiede. C'erano quelli che facevano la colletta per comprare le sigarette, da bere o per farsi una canna, quelli che si facevano, quelli che si prendevano a botte, c'erano i paninari davanti alla farmacia Musci, i metallari seduti sulle scale dell'Upim, c'era una sala biliardo sotto la galleria talmente piena di fumo che sembrava la nebbia londinese, c'erano poche ragazze perchè le ragazze avevano la ritirata prima dei ragazzi, c'eravate voi e c'ero io con molti anni in meno.

Però non saprei dire con assoluta certezza quale sia il tempo migliore, se oggi con l'iPhone o ieri con una strada piena di gente, talmente piena che non potevi fare a meno di strusciarti mentre passeggiavi. Se sia meglio oggi con una maggiore possibilità per tutti di accedere alla conoscenza o di scrivervi questa mia riflessione anche grazie all'iPhone, ad internet o ieri con le sue luci soffuse ed il romantico brusio di una Via Roma transennata fino alla ventitre. Se fosse meglio ieri, quando fumavamo e bevevamo senza sapere che fumando e bevendo ci facevamo del male oppure oggi, quando anche grazie ad internet sappiamo che fumare e bere uccide ma, purtroppo, fumiamo e beviamo comunque. Non saprei dire, senza rischiare di avere dubbi e ripensamenti, quale siano i giovani più fortunati, se quelli di oggi che possono permettersi tutti il telefonino perché c'è anche quello che costa poco e non sappiamo rinunciarvi o quelli di ieri quando Moncler, Henry Lloyd, Timberland e Vespa potevano permetterselo in pochi e te lo facevano pesare. Se, il fatto che oggi il telefonino possano averlo tutti, non sia un'illusione per non rendersi conto di non avere tutto il resto. Ma tanto la rivoluzione non l'abbiamo fatta né allora tra un giro e l'altro in Via Roma né la stiamo facendo oggi tra un post e l'altro su Facebook e non ci sono riusciti nemmeno quelli prima di noi che in piazza, senza abiti firmati, avevano le bandiere.

Ci saranno quelli che ora diranno con assoluta certezza, ex professo, quale sia o sia stato il tempo migliore. Qualcuno potrebbe dire che quando non esistevano le lavatrici era bello guardare le lavandaie in ginocchio sulle rive dei fiumi a sciacquare i panni.
Foto di Enzo Perna dal gruppo Facebook "Trani - Piazza '80"
  • Storia di Trani
  • Internet
Apatheia

Apatheia

La rubrica di Rino Negrogno

Indice rubrica
La telefonata 6 marzo 2015 La telefonata
Le primarie 15 febbraio 2015 Le primarie
Il professore di Trani 25 gennaio 2015 Il professore di Trani
Terra mia 13 gennaio 2015 Terra mia
Le  "dita " 31 dicembre 2014 Le "dita"
Altri contenuti a tema
7 Deportati, internati e partigiani tranesi: i nomi Deportati, internati e partigiani tranesi: i nomi Uno studio di Francesco Pagano in occasione dei famosi fatti del 18 settembre 1943
Tim porta a Trani la fibra ottica ultraveloce Tim porta a Trani la fibra ottica ultraveloce L'investimento di circa 2,8 milioni di euro e in sinergia con l'Amministrazione comunale
2 Olocausto dei tranesi in Crimea: scomparso uno degli ultimi superstiti, Natale De Martino Olocausto dei tranesi in Crimea: scomparso uno degli ultimi superstiti, Natale De Martino Il ricordo di Franco Caffarella
Come capire se un bookmaker è affidabile Come capire se un bookmaker è affidabile Reputazione, controllo dei dati ed altri fattori
1 Occhi secchi e rossi causati dallo smart working Occhi secchi e rossi causati dallo smart working Piccole pause e postazione di lavoro idonea per non affaticare gli occhi
Lavoro, scuola e Covid-19: boom per smart working e didattica a distanza Lavoro, scuola e Covid-19: boom per smart working e didattica a distanza Le piattaforme più utilizzate da studenti e professionisti
Come migliorare la connessione domestica con la fibra ottica Fastweb Come migliorare la connessione domestica con la fibra ottica Fastweb Scopri tutti i vantaggi della fibra
Web app: vantaggi e settori di applicazione Web app: vantaggi e settori di applicazione L’abbattimento dei costi è stimato di circa il 50%
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.