lastra sepolcrale alessio di grifone
lastra sepolcrale alessio di grifone
Vita di città

Spicchi di “storia dimenticata”: la lastra sepolcrale di Alessio di Grifone

Luce sulle condizioni di una situazione dimenticata

Trani, tra i suoi vicoli antichi, di storia ne racchiude un'infinità, soprattutto grazie all'aiuto di tutti quei monumenti e resti capaci di raccontacela. Non sempre però queste opere sono tutelate a dovere.

Tra quei monumenti rientranti nel gruppo dei "patrimoni abbandonati", una menzione d'onore va senz'altro riservata alla lastra sepolcrale di Alessio di Grifone, potente patrizio cittadino del XII secolo.

La lastra è situata in via Ognissanti, poco prima dell'omonima chiesa medievale. L'opera sarebbe visibile solo in parte, il resto della struttura si troverebbe infatti sotto il livello della pavimentazione.

La parte visibile dell'opera emerge dal basso del muro opposto alla chiesa templare e corrisponderebbe al "frontespizio", ove troviamo rappresentati: tre calici, forse a simboleggiare le fasi della vita di Gesù, una spada, che simboleggerebbe una croce e due angeli, ormai ridotti senza volto.

Un opera storica vera e propria, che, se pur risalente al VI secolo e capace di vantare quasi 1500 anni di storia, giace dimenticata e in pessime condizioni. Situazione da "dalla storia alle stalle", o forse anche peggio.

Il sarcofago, da probabile bottino di guerra della IV crociata, è oggi sguarnito di ogni tipo di protezione, esposto ad intemperie, sporcizia e smog. Mix di fattori che hanno comunemente concorso all'annerimento della pietra che compone l'opera.
Non un'indicazione, non una teca, nulla che attiri un minimo di attenzione su un manufatto che ha viaggiato nella storia, solo per essere sconfitto dall'incuria e che oggi è solo la bizzarra parte deformata di un muro.

L'augurio è che si arrivi presto a valorizzare parti della città che, se pur piccole, comunicheranno sempre un messaggio di attenzione e cura per quella che è la nostra storia, tanto agli occhi di un cittadino, quanto di un turista.
  • Storia di Trani
  • Centro storico
  • Templari
  • trani
Altri contenuti a tema
Cani randagi lungo la SP30 fermano alcune vetture Cani randagi lungo la SP30 fermano alcune vetture Arrivano le segnalazioni da parte dei cittadini
1 103 anni e ben portati! Auguri alla signora Orsola D'Agostino 103 anni e ben portati! Auguri alla signora Orsola D'Agostino Ospite della casa di riposo Bassi, gode di ottima salute.
1 Fuochi d’artificio nel mezzo di via Enrico de Nicola Fuochi d’artificio nel mezzo di via Enrico de Nicola Arrivano le segnalazioni dei cittadini per i forti scoppi
1 Buche: Il bello, (retorico), del non far nulla Buche: Il bello, (retorico), del non far nulla Nuove segnalazioni dei cittadini sulla situazione di Via Giuseppe De Nittis
1 Da immobile confiscato alle mafie a centro famiglie Da immobile confiscato alle mafie a centro famiglie Avviate ufficialmente dal Comune le procedure per acquisire questo quarto bene
"Il buio oltre il Natale": il centro storico illuminato solo dalle luci delle feste "Il buio oltre il Natale": il centro storico illuminato solo dalle luci delle feste Tra le segnalazioni dei cittadini anche quella dell'ex assessore Pina Chiarello
Presepe vivente alla scuola Petronelli, un'esperienza emozionante nello spirito natalizio Presepe vivente alla scuola Petronelli, un'esperienza emozionante nello spirito natalizio Alunni e docenti impegnati nelle scene della Natività nelle strade del quartiere
Le crepe profonde della “Vittorio Emanuele II” Le crepe profonde della “Vittorio Emanuele II” Il comitato si riunirà domani
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.