Avviso di chiamata

Habemus Pappam

Una pappa amara per la maggioranza

Una volta, nei party dei bambini si usavano i piatti di carta con le facce dei personaggi dei cartoni animati. Questa volta, sui banchetti della maggioranza, vengono serviti piatti con il viso stravolto (per la goduria immane) di Fabrizio Ferrante. All'interno c'è una pappa amara per la maggioranza stessa e soprattutto per Gigi Vedochiaro (è stupendo con i suoi occhiali a specchio coi quali si aggira impeccabile per la città). Una minestra bollente, quella della nomina del renziano tranese, che ustiona l'esofago dei sette, otto pretendenti alla poltrona di presidente del c., che si erano accalcati come i naufraghi dell'isola dei famosi (anzi degli sfigati) quando arrivava un po' di cibo.

Questa è la figura che alla fine lo stesso Pdl tranese ha fatto fare ai suoi, data la gestione sbagliata della questione e che Corrado ha denunciato. Se Ferrante doveva essere, tanto valeva eleggerlo subito, senza far cuocere tutti nella pappa ammassata. Ma anche i capricci dei bimbi del Pdl, prima e durante la festa (sempre di Ferrante), hanno, a loro volta, in un colpo solo sminuito il ruolo di tessitore- mediatore di Maurizio PiccoloGiulio Musci (è brutale dirlo ma ha fallito il suo compito), rottamato più o meno indirettamente Di Marzio, che fino a due settimane fa continuava a dire che la poltrona spettava al Pdl, messo i brividi al sindaco con la minaccia neppure tanto velata di cominciare verifiche. Minaccia che suona come una campana in salsa "barlettana", sulla falsa riga di quella ex maggioranza che periodicamente ricattava il sindaco Maffei, finchè poi gli hanno tagliato definitivamente le pudenda.

Ma Gigi R. pare, e sottolineo pare, voler giocare d'anticipo e sembra pronto, magari anche bluffando, a mandare tutti a casa prima che gli facciano fare una fine maffeiana. Ora, indipendentemente da come finirà l'avventura di questo governo, se si dovesse andare ad una prima resa dei conti, poterebbero essere, se Gigi dovesse cedere, alcune teste di assessori le prime a cadere. Anche per liberare qualche poltrona da utilizzare come "contentino". Avremmo pure qualche nome ma li rinviamo alle prossime puntate… come il provvedimento riguardante il Supercinema (delusione per la mancata approvazione dello scambio di figurine, un Ruggia a te un Supercinema a me).

Intanto per il bene di Trani, cominciamo ad augurarci che la stessa Amet non venga utilizzata come gran pezzo di torta da rifilare a qualche politico trombato nella battaglia per l'agognata poltrona di presidente del C. Per la competitività dell'azienda sul mercato, no a trombati che non hanno nulla a che fare con l'ambito d'azione dell'azienda. Trasparenza su nomina del futuro consiglio d'amministrazione (si prega caldamente d'evitare illustri parenti) e curriculum all'altezza per la poltrona di presidente. Un Amet valorizzata ed un Supercinema recuperato, dopo le prime figuracce sugli ultimi giochetti (da cui anche la sinistra deve trarre succose lezioni), potrebbero essere parziali recuperi rispetto ad un inizio di legislatura tutto sommato deludente. Se la lavagna doveva essere pulita, diciamo che qualche alone opaco non manca. Strofina più forte col quel cassino!
  • Consiglio Comunale
  • Fabrizio Ferrante
  • Gigi Riserbato
  • Pdl
Altri contenuti a tema
Consiglio comunale, squadra di maggioranza e numeri al lumicino? Consiglio comunale, squadra di maggioranza e numeri al lumicino? Anna Maria Barresi: «Le riserve sono pronte ad entrare»
Consiglio comunale, aggiunti altri 12 punti all'ordine del giorno Consiglio comunale, aggiunti altri 12 punti all'ordine del giorno Ancora debiti fuori bilancio nella seduta di martedì 11 dicembre
Ampliamento della strettoia di via Pozzopiano: martedì 11 in Consiglio comunale Ampliamento della strettoia di via Pozzopiano: martedì 11 in Consiglio comunale Piano per il diritto allo studio e molto altro. Ventuno i punti all'ordine del giorno
"No" ai consiglieri quasi sempre assenti, 7 in pagella per Fabrizio Ferrante "No" ai consiglieri quasi sempre assenti, 7 in pagella per Fabrizio Ferrante Questa settimana a beccarsi uno 0 sono gli assessori non produttivi e la pseudofioriera in piazza della Repubblica
Consiglio comunale di Trani, torna oggi in seconda convocazione Consiglio comunale di Trani, torna oggi in seconda convocazione 23 debiti fuori bilanci tra i punti ancora all'ordine del giorno
Consiglio comunale, approvato il bilancio consolidato per l'esercizio 2017 Consiglio comunale, approvato il bilancio consolidato per l'esercizio 2017 Poco dopo la mancanza di numero legale fa slittare la seduta a mercoledì 17
Consiglio comunale di lunedì 15, aggiunti 11 punti all'ordine del giorno Consiglio comunale di lunedì 15, aggiunti 11 punti all'ordine del giorno Prevista anche l'approvazione del Piano sociale di zona 2018/2020
Approvazione del bilancio 2017: il 15 ottobre torna a riunirsi il Consiglio comunale Approvazione del bilancio 2017: il 15 ottobre torna a riunirsi il Consiglio comunale Tra i punti all'ordine del giorno anche 14 debiti fuori bilancio
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.