Avviso di chiamata

Lo chiameremo Pinuccio Agorà

Strade di merda? Ecco le piazze rifatte

Il sindaco Pinuccio Tarantini ha sempre pensato che per essere ricordati a memoria eterna dai cittadini si dovesse lasciare qualcosa di tangibile, visibile, concreto. Al diavolo le critiche per i servizi offerti al cittadino che in questi anni hanno lasciato molto a desiderare, e sotto con slargamenti, ripavimentazioni, spianate e ritocchi di varia natura ai luoghi dell'incontro per eccellenza: le piazze. E' come se avesse voluto scusarsi così coi tranesi, per le terremotate strade di percorrenza e marciapiedi, che hanno costantemente accompagnato con sbriciolamenti, voragini e azzoppate dei cittadini il suo lungo governo.

Una specie di rimedio, di fioretto o di penitenza o contrappasso, a seconda dei punti di vista: strade di merda? Ecco le piazze rifatte: quasi tutte, con criteri svariati, ma con un minimo comun denominatore: il concetto di spianata, di tabula rasa. Ora l'applicazione di questo fattore è stato peggiorativo ad esempio per piazza Quercia, dove s'è sprecata l'occasione di rivalutare un sito unico, con la spianata partita senza pietà e senza fronzoli, con effetto miraggi e suolo incandescente nel deserto d'estate. Lo stesso fattore è stato però migliorativo in piazza Longobardi: persa la possibilità di ricostruire una chiesa nella piazza come era in passato, superata l'idea di mercato, in quanto il centro propulsore della città non era più quello, ci si era ridotti, con l'ultima dimensione di un mercato minimal, ad un'agghiacciante immagine: pensilina in cemento con tristissimi neon da ospedale, stile luoghi da capodanno fantozziano, e qui ci vorrebbe la voce di Villaggio a declamare; griglie per lo scolo di acqua al pesce marcio, impossibilità di fare una passeggiata nella piazza stessa, senza tornare in auto impestando la stessa, in quanto sotto i piedi ci si trascinava qualche testa di triglia. Stavolta il ritocco, che tra tavole degli Statuti e alberelli ha evitato in parte, in questo frangente, la tabula rasa, era proprio necessario ed ogni cosa, anche le ombre lunghe delle lapidi che si stagliano sul pavimento, con un'immagine degna della miglior letteratura sepolcrale, è meglio della precedente porcheria maxima, che s'era inflitta ad una piazza del centro storico.

Voleva essere ricordato per qualcosa, come sindaco: ha puntato sull'Opera della piazza rifatta; effettivamente anche piazza Teatro ha ricevuto un intervento migliorativo, rispetto alle macerie precedenti. Stavolta gli inviamo un avviso di chiamata, magari con un sms, ed un'etichetta a futura memoria: Pinuccio Agorà. Peccato che nelle altisonanti campagne elettorali si era promessa non solo l'agorà, ma anche lo splendore, il rilancio, l'epopea carolingia e le imprese dei cavalieri della Tavola Rotonda, i fasti dell'impero romano, una nuova era insomma: basta riguardarsi qualche dvd del tempo con gli spot. Ci son rimaste solo le piazze, per la gioia di geometri e architetti. Il sindaco giustamente ha detto che non era un ministro dello sviluppo e non poteva fare più di tanto per il lavoro. E' stato coerente: con le piazze rifatte c'è più spazio per i disoccupati per passeggiare e prendere il sole. L'ultimo contrappasso. Più piazze e meno lavoro per tutti.
  • Pinuccio Tarantini
  • Buche stradali
  • Piazza Longobardi
  • Piazza Quercia
Altri contenuti a tema
Sventola il Tricolore dai balconi di Palazzo Quercia: è l'omaggio alla Festa della Repubblica Sventola il Tricolore dai balconi di Palazzo Quercia: è l'omaggio alla Festa della Repubblica In mattinata cerimonia in Villa Comunale e poi in Prefettura
Un "monumento all'incapacità" in piazza Longobardi: il consigliere Di Leo e le domande su quel palazzo "abbandonato e cadente" Un "monumento all'incapacità" in piazza Longobardi: il consigliere Di Leo e le domande su quel palazzo "abbandonato e cadente" Una "multiproprietà" in situazione di degrado
Fiocchetto lilla: l'incanto di piazza Quercia a Trani nella rete delle manifestazioni in tutta Italia Fiocchetto lilla: l'incanto di piazza Quercia a Trani nella rete delle manifestazioni in tutta Italia Distribuiti i fiocchetti e brochure informative
Pozzetti e caditoie prive di copertura: ancora pericolo in via Sant'Annibale Maria di Francia Pozzetti e caditoie prive di copertura: ancora pericolo in via Sant'Annibale Maria di Francia La denuncia dei cittadini, con segnalazioni e istanze inviate al Comune
Si apre profonda voragine in via Alianelli, strada chiusa al traffico Si apre profonda voragine in via Alianelli, strada chiusa al traffico Necessario l’intervento della Polizia locale per la messa in sicurezza
1 Buche e transenne: "Sembra una pista di atletica per i 3000 mt siepi" Buche e transenne: "Sembra una pista di atletica per i 3000 mt siepi" La denuncia del consigliere comunale Giovanni Di Leo
Piazza Quercia, vandalizzato ancora una volta il bassorilievo degli Statuti Marittimi Piazza Quercia, vandalizzato ancora una volta il bassorilievo degli Statuti Marittimi Danneggiati entrambi i faretti e la base marmorea
"Il segreto di Mr. Willer" stasera in piazza Longobardi "Il segreto di Mr. Willer" stasera in piazza Longobardi L'intrigante "giallo" dell'autrice barese Chicca Maralfa
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.