Avviso di chiamata

O rimpasto o morte

Litigi, ricatti, temporeggiamenti in attesa che qualche nuvola più grossa passi

L'eventuale rimpasto nella giunta Riserbato appare come un nuovo spartiacque della vita politica cittadina. Fino a questo momento ognuno di questo genere di "scogli" è stato sempre superato più o meno agevolmente da Gigi R. Stavolta sembra di capire che questo rimpasto s'ha da fare: prima, secondo un gruppo "agguerrito" di consiglieri di maggioranza; dopo, secondo il sindaco. Prima o dopo che? Ma è naturale, dopo la votazione del bilancio previsionale. Che ci sia melina o no, rispetto a questa votazione, (che infatti potrebbe slittare ancora un po', ma non più di tanto, perché ci sono da pagare, senza sorridere, le spese dell'Estate tranese, quindi non si potrebbe andare oltre i 15 giorni) i consiglieri vedono il momento favorevole per ottenere da Gigi, quella famosa svolta, non si capisce bene verso quale meandro del nostro destino. Ricatto? Se non fai il rimpasto non ti votiamo il bilancio? Contraerea riserbatiana: prima votate il bilancio, poi metto mano ai ritocchi. Ma possiamo andare avanti così? Prima il presidente del consiglio, poi quello dell'Amet, poi il rimpasto: ogni volta si presenta agli occhi dei cittadini questo tira e molla, che, a seconda di come procede, potrà pure far compiere passi avanti formali a questo governo, ma d'altra parte ci rappresenta la compagine amministrativa come uno di quei quartieri malfamati nei quali dal momento all'altro può venire fuori qualcuno con il revolver in mano: «Dammi l'assessorato o ti faccio fuori»; o col coltello tra i denti: «Fammi il rimpasto o ti sgozzo…» ; o un kamikaze pronto a tutto: «O la presidenza del consiglio o affondiamo tra le schegge».

Si può andare avanti così? In una città che avrebbe dovuto conoscere un cambiamento, con volti nuovi e idee nuove e che invece ritorna ai peggiori momenti delle passate amministrazioni: con flashback di ieri e dell'altro ieri, con litigi, ricatti, prese di tempo, temporeggiamenti in attesa che qualche nuvola più grossa passi. Non possiamo ridurci a vedere comunicati stampa firmati da componenti di una commissione consiliare, prima pubblicati in segno di solidarietà coi vigili urbani (aggressione di qualche sera fa), ma che facendo riferimento allo stato precario di questa categoria di lavoratori (con chiara critica verso l'amministrazione), che vengono fatti ritirare alla chetichella, senza che nessuno batta ciglio, alla faccia dei vigili vessati, precari e mazziati. Non è questa la Trani che volevamo. Possiamo fare tutti i rimpasti che volete, ma se il pesce puzza dalla testa, lasceremo ogni speranza noi che viviamo questa contrada del Sud. Di anno in anno. Facciamoci un TIF autunnale per dimenticare, che è meglio. Molti mi chiedono, in vista del rimpasto, quale testa potrebbe rotolare: molti chiederebbero, nei desiderata cioè di alcuni consiglieri, proprio la pelata di Peppino. Anche se Uva e Sotero (quest'ultimo già proiettato probabilmente alla tornata elettorale tra un anno delle Regionali). Probabilmente gli verrà promessa qualche forma di "promozione",a breve o medio termine, per accettare la "rimozione" oggi e continuare a vivacchiare un altro po'. O rimpasto o morte (finta).
  • Gigi Riserbato
  • Giunta comunale
Altri contenuti a tema
Sosta gratuita nelle aree a pagamento per i possessori di auto elettriche Sosta gratuita nelle aree a pagamento per i possessori di auto elettriche Il provvedimento approvato in Giunta comunale su iniziativa dell'assessore Di Gregorio
Comune di Trani, la Giunta recepisce contenuti di una pronuncia della Corte dei Conti Comune di Trani, la Giunta recepisce contenuti di una pronuncia della Corte dei Conti Individuate precise azioni che diventano obiettivi dirigenziali del 2019
Il tira e molla finale della Giunta mordi e fuggi Il tira e molla finale della Giunta mordi e fuggi Mazza e panella di Giovanni Ronco
1 La Giunta delle Esigenze si ricordi almeno di Colonna La Giunta delle Esigenze si ricordi almeno di Colonna Che fine ha fatto il documento d'intenti e propositi presentato dal sindaco alla sua maggioranza mesi fa?
Debora Ciliento fuori dalla Giunta Bottaro, la vicinanza dell'Azione Cattolica diocesana Debora Ciliento fuori dalla Giunta Bottaro, la vicinanza dell'Azione Cattolica diocesana Il presidente Mastrogiacomo: «Non è un giorno in cui sentirsi sconfitti, perchè il suo impegno è stato propositivo»
Le caramelle (avvelenate) di Amedeo Bottaro Le caramelle (avvelenate) di Amedeo Bottaro E vi spieghiamo il perché dell'addio di Debora Ciliento
Nuova Giunta Bottaro, nomi e deleghe Nuova Giunta Bottaro, nomi e deleghe La comunicazione ufficiale dal Comune di Trani
1 Ultim'ora: l'assessore nuovo è Cherubina Palmieri Ultim'ora: l'assessore nuovo è Cherubina Palmieri Dovrebbe far capo al gruppo consiliare "Trani al centro". Ecco tutti i nomi della nuova Giunta
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.