Chiaro e Tondo

Emorragie

Chiaro e Tondo 44

Avrebbero dovuto incarnare l'ultimo avamposto della rappresentanza politica cattolica, insieme alla defunta Margherita. Sembrava che dovessero riuscire a creare un "baluardo" contro lo strapotere berlusconiano; sembrava che potessero ricostituire un nuovo ago della bilancia; sembrava che aspettassero, in modo sornione che qualche "cadavere" politico passasse di qua o di là, per continuare ad irrobustire quella postazione in cui riconoscere un'identità cattolica in politica, che da queste parti costituisce ancora un elemento apprezzato dall'elettorato. L'ultima volta che affrontai questo argomento – i cattolici in politica, non come gruppo elitario o "riserva indiana"-, un rappresentante del centro – sinistra tranese mi disse: "Ancora con sta' storia dei cattolici in politica …? Qua siamo tutti cattolici!". Già – mi dissi – tutti cattolici – e in quel momento, e ripensando alla vicenda UDC o Margherita scomparsa, mi venne in mente il titolo del romanzo pirandelliano "Uno, nessuno, centomila".

Centomila si dicono cattolici; uno di essi vince (una volta ogni morte di Papa) e guarda caso proprio per il centro – sinistra (Avantario), nessuno fa reale rappresentanza, anzi. Mi rifiuto di pensare che l'UDC possa finire con l'emorragia di molti dei suoi componenti, solo perché non si accetta di stare all'opposizione e quindi non si vuole stare con gli ultimi, ma sul carro addobbato del vincitore (situazione anti – cristiana: stare coi potenti e non con chi passa per la via stretta, cioè l'opposizione); mi rifiuto di pensare che si fuoriesca dal partito UDC perché non accontentati precedentemente dai capi, in svariati modi, che qui non abbiamo spazio per elencare, anche perché diventeremmo pedanti, e ci si vendichi sbattendo la porta (altra situazione anti – cristiana: la vendetta); mi rifiuto di pensare che si lasci l'UDC perché sia arrivato da Forza Italia, qualche personaggio "suca voti", che faccia ombra ad altri (situazione anti – cattolica: non si accetta il prossimo, chiunque esso sia e specialmente se viene a rompere il mio orticello). Intanto l'emorragia continua… Si accettano prenotazioni per altri partiti, si accettano giustificazioni differenti da quelle scritte qui sopra, salvo mega accordo finale e risolutivo, mega magagna della politica in nome della "sucata" giusta di voti, col PD, di qua a non so quanti anni. Nell'attesa, si accettano scommesse.
  • Politica
Altri contenuti a tema
Andrea Cozzolino eletto ancora parlamentare europeo per il Pd, Biancolillo: «Auguri di buon lavoro» Andrea Cozzolino eletto ancora parlamentare europeo per il Pd, Biancolillo: «Auguri di buon lavoro» Il componente direzione provinciale Pd della Bat ringrazia amici e simpatizzanti che hanno sostenuto la candidatura
La politica dei "crepati" La politica dei "crepati" Mazza e panella di Giovanni Ronco
Si presenta alla città la lista civica Trani Sociale Si presenta alla città la lista civica Trani Sociale Nella sala del circolo Walter Tobagi si è tenuto il primo incontro cittadino
Le vite parallele dei sindaci indagati Le vite parallele dei sindaci indagati A quando una Trani senza troppi lacci politici esterni e capace di camminare sulle sue gambe?
Roberto Gargiuolo candidato sindaco? Roberto Gargiuolo candidato sindaco? Ritorno di fiamma forte da parte di più d'un partito del centro destra tranese
Carlo Laurora nel CDA del Gal, privati volenterosi e Amet: le pagelle Carlo Laurora nel CDA del Gal, privati volenterosi e Amet: le pagelle I voti della settimana di Giovanni Ronco
Amministrative 2020, domenica la presentazione della lista civica "Trani Sociale" Amministrative 2020, domenica la presentazione della lista civica "Trani Sociale" Esposizione del programma elettorale e del coordinatore cittadino
Sergio De Feudis: «Dopo 5 anni il giudice mi ha dato ragione» Sergio De Feudis: «Dopo 5 anni il giudice mi ha dato ragione» L'ex assessore e dipendente comunale: «La crudeltà viaggia sempre con il biglietto di ritorno in tasca»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.