Chiaro e Tondo

Fra i due litiganti il terzo dovrebbe godere

Chiaro e Tondo 161

Lo so che adesso i nemici di Peppino De Simone mi comunicheranno d'interrompere la lettura della mia rubrica, ma devo fare questo sacrificio, per amore di obiettività e chiarezza. Effettivamente il suo appello a prendere in considerazione la possibilità di portare a Trani sia Questura che Prefettura, nel nome d'un'idea super pertinente, che farebbe della nostra città un Polo della sicurezza, essendoci già Tribunale e Super carcere, mi sembra un colpo di genio, coraggio e faccia tosta, in un panorama che ci ha visti finora troppo titubanti nella richiesta di sederci a capotavola. Questa legittima ambizione dovrebbe essere corroborata dal precedente storico, sempre stra- ricordato anche dal sindaco in quasi tutte le apparizioni televisive, del ruolo di Trani nella storia, superiore anche a Bari.

Ora questa rivendicazione non dovrebbe rimanere commovente ed orgogliosa pompa, in virtù del passato glorioso, come lo sventolio d'una introvabile figurina Panini, o d'un altrettanto introvabile francobollo, tipo Gronchi rosa. Bene ha fatto De Simone a coniugare il riferimento alla tradizione, con una richiesta che ha un fondamento concreto, una giustificazione pregnante. Una faccia tosta mai avuta prima da altri politici, che ci permette di far sentire un refolo di richiesta, sensata, nel giro che conta della pubblica amministrazione di questa provincia neonata. La gaffe dei viciniori su Ventola e Riserbato, con quel ridicolo attacco, privo di equilibrio e senso della Cosa Pubblica, confermerebbe il fatto che, rispetto a certe "teste" e certe dichiarazioni, Trani può e deve osare.

Forza Sindaco, allora, si tolga la giacchetta e porti avanti, per quanto possibile, questa idea del Polo della sicurezza. Vuoi mettere uno scambio con Barletta che tutto sommato non ci dispiacerebbe? Loro Polo culturale (da De Nittis in giù avrebbero le carte in regola) e noi della Sicurezza; tanto il blasone culturale effettivo non ce lo toglierebbe comunque nessuno. Almeno proviamoci invece di giocare a schiaffetto con le figurine: Cattedrale: ce l'ho! Tribunale: ce l'ho! Centro storico da sogno: ce l'ho. Ma se vogliamo diventare grandi dobbiamo imparare a sederci nelle stanze dei bottoni, non solo nelle stanze vellutate dei salotti dei nostri palazzi storici. Una volta tanto proviamo a godere tra i due rozzi litiganti. Ma sul serio.
  • Prefettura
  • Provincia Bat
Altri contenuti a tema
La provincia Barletta-Andria-Trani martoriata dagli incendi La provincia Barletta-Andria-Trani martoriata dagli incendi Nel 2019 sono stati già 90 gli interventi effettuati
Provincia Bat, uffici chiusi venerdì 16 agosto Provincia Bat, uffici chiusi venerdì 16 agosto Garantiti i servizi della Polizia Provinciale e viabilità
"Giornata della legalità contrattuale", sit-in delle guardie rurali della Bat "Giornata della legalità contrattuale", sit-in delle guardie rurali della Bat Il segretario generale della FS Cosp Mastrulli: "Siamo già pronti per la piazza con striscioni e bandiere"
Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Il pontefice si rivolge ai presidenti dell’Unione delle Province d’Italia
Caldaie, c'è tempo fino al 31 marzo per la compilazione dei rapporti di controllo di efficienza Caldaie, c'è tempo fino al 31 marzo per la compilazione dei rapporti di controllo di efficienza I dati dovranno essere trasmessi telematicamente dal manutentore all'Ente preposto
Prevenzione dell'occupazione abusiva degli immobili, si riunisce il Comitato provinciale di sicurezza Prevenzione dell'occupazione abusiva degli immobili, si riunisce il Comitato provinciale di sicurezza Fornite ai Comuni linee guida ed un censimento degli occupanti
Precipitò nel vuoto a Barcellona, la Bat decide di contribuire alle cure mediche Precipitò nel vuoto a Barcellona, la Bat decide di contribuire alle cure mediche La presidenza sollecita Comuni e scuole per aiutare la giovane Chiara
Il cordoglio dell'arcivescovo per la scomparsa del prefetto Cerniglia Il cordoglio dell'arcivescovo per la scomparsa del prefetto Cerniglia Monsignor D'Ascenzo: «Mi hanno colpito la sua capacità di ascolto e il suo alto senso dello Stato»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.