Inbox

Furti alla "Papa Giovanni", parlano gli insegnanti

Dopo gli atti vandalici, tutta la rabbia del corpo docente

Vogliamo fortemente convincerci che al solo cambio di una cifra nel datario debba corrispondere una svolta decisiva, ma purtroppo la realtà è diversa e ci si ritrova all'inizio del 2017 ad affrontare i retaggi dell'anno appena conclusosi. È una riflessione amara che è toccata al dirigente del terzo circolo "Giovanni D'Annunzio", Michele Maggialetti, ai collaboratori del plesso "Papa Giovanni XXIII" ed alle docenti sopraggiunte a prendere atto dello scempio effettuato nelle rispettive aule, dove sono stati portati via tutti i pc delle Lim, i dispositivi personali ed il materiale didattico delle insegnanti.

Cassette di sicurezza e serrature forzate ed irrimediabilmente danneggiate, armadi a soqquadro, pavimenti ricoperti di materiale buttato alla rinfusa, senza il minimo rispetto per i sacrifici che ad una Scuola ed ai docenti toccano, per fornire strumenti adeguati ad un'utenza ed un quartiere particolarmente bisognoso.

C'è un aforima che recita: "Le persone peggiori sono quelle che sanno quali tasti toccare per farti male, e ci schiacciano sopra tutto il peso della loro cattiveria". Persone, aggiungiamo noi, che profanano luoghi, come le Scuole, ove si lavora per trasmettere valori improntati all'onestà ed alla reciproca fiducia. Un profondo ringraziamento si vuole esprimere ai collaboratori scolastici signor Olivieri e signor Zecchillo che si sono subito adoperati e messi a disposizione, agli splendidi genitori che hanno offerto collaborazione ed al dirigente Maggialetti per la sua costante presenza ed il suo supporto.

I docenti del terzo circolo "Giovanni D'Annunzio"
Furti alla scuola Papa GiovanniFurti alla scuola Papa GiovanniFurti alla scuola Papa Giovanni
  • Scuola Papa Giovanni XXIII
Altri contenuti a tema
Scuola papa Giovanni, smantellata ogni giorno di più Scuola papa Giovanni, smantellata ogni giorno di più Indisturbati i ladri portano via anche porte e infissi
Pnrr: ottenuto il finanziamento per la nuova scuola "Papa Giovanni XXIII" Pnrr: ottenuto il finanziamento per la nuova scuola "Papa Giovanni XXIII" In pubblicazione il bando di concorso di progettazione
La Scuola Papa Giovanni XXIII rinascerà, approvato il finanziamento con i fondi del Pnrr La Scuola Papa Giovanni XXIII rinascerà, approvato il finanziamento con i fondi del Pnrr Zitoli: «Avevamo il dovere di restituire quel presidio di educazione, legalità e crescita socio-culturale»
L'assessore Zitoli annuncia la candidatura al bando PNRR  per la ricostruzione della scuola Papa Giovanni XXIII L'assessore Zitoli annuncia la candidatura al bando PNRR per la ricostruzione della scuola Papa Giovanni XXIII «Un impegno nel senso di una politica lungimirante e una cittadinanza attiva»
Per la scuola “Papa Giovanni XXIII” nuove indagini diagnostiche Per la scuola “Papa Giovanni XXIII” nuove indagini diagnostiche Necessario ulteriore approfondimento per mancanza della documentazione
1 Consumo di acqua alla "Papa Giovanni XXIII" inattiva da due anni: il Comune chiude il contratto Consumo di acqua alla "Papa Giovanni XXIII" inattiva da due anni: il Comune chiude il contratto Lo spreco di danaro, oltre che di acqua, era stato segnalato da Maria Grazia Cinquepalmi
Scuola Papa Giovanni, una concreta possibilità di riscatto arriva da Sinistra Italiana Scuola Papa Giovanni, una concreta possibilità di riscatto arriva da Sinistra Italiana Un finanziamento ministeriale potrebbe risollevare le sorti della scuola
Scuola Papa Giovanni, Cinquepalmi: "In quattro anni tanti interventi poco risolutivi" Scuola Papa Giovanni, Cinquepalmi: "In quattro anni tanti interventi poco risolutivi" "Un isterico susseguirsi di incarichi per 281mila euro che non sono serviti a salvare la scuola"
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.