Porto di Trani
Porto di Trani
Inbox

Sporcizia, urla e consumo di Marijuana: ecco la movida tranese

Lettera in redazione del cittadino Francesco Troisi

A Trani ormai vige l'anarchia. Non bisogna contare solo le presenze, bisogna dare al turismo una forma, una regola, altrimenti è il caos. Piazza Quercia, Piazza Tiepolo, Via Statuti Marittimi, il molo Sant'Antuono, il sottoportico Fortino trasformati da luoghi di passeggio a discoteche all'aperto, con musica esasperata, sparata senza limitazione alcuna, autorizzazioni parziali sul suolo pubblico divenute di fatto acquisizioni di vaste aree, anche demaniali. Ci sono queste autorizzazioni? Vengono rispettati i decibel? I controlli vengono effettuati?

Da cittadino tranese mi trovo spesso davanti a situazioni apparentemente del tutto prive di legalità. Passeggiando per strada ti ritrovi in una casbah dove trovi tutto tranne che la città Slow di cui porta il blasone, ma non i fatti. Sporcizia, urla, spinte, luoghi affollatissimi e privi di sicurezza, consumi di marijuana ormai alla luce del sole, alcool a più non posso, difficoltà enormi addirittura ad uscire dai locali, gente compressa a rischio di incolumità, nessun rispetto per le leggi e per il prossimo, con un unico comune denominatore, il profitto.

Questa è la movida tranese, un calderone di maleducazione, maleodorante, buia, zozza, caotica. Con il benestare indiretto e forse impotente di chi è preposto ai controlli per il rispetto delle leggi di sicurezza e amministrative. Per la cronaca, ore 02,00, per uscire da un locale iperaffollato fino alla follia, ci ho messo mezz'ora, a rischio della mia stessa incolumità. Questo non è turismo, Questa è un'orda barbarica.

Francesco Troisi, cittadino tranese
  • Turismo
Altri contenuti a tema
Suonart: Trani raccontata a suon di musica da 5 deejay e una guida turistica Suonart: Trani raccontata a suon di musica da 5 deejay e una guida turistica Un progetto di Mimmo Laurora con Andrea Moselli per far viaggiare in rete le bellezze della città al tempo del covid
1 Trani Incoming: inascoltate le nostre proposte per rilanciare il turismo Trani Incoming: inascoltate le nostre proposte per rilanciare il turismo Pensando al 2021, una serie di riflessioni e possibili prospettive già presentate per la scorsa stagione estiva
Alla scoperta degli approdi di Federico II, weekend tra Trani e Andria Alla scoperta degli approdi di Federico II, weekend tra Trani e Andria Organizzato dal Consorzio Terre di Castel del Monte nell'ambito di InPuglia365
Boom agriturismo in Puglia, Coldiretti: «Pernotti fino a 14 giorni» Boom agriturismo in Puglia, Coldiretti: «Pernotti fino a 14 giorni» Il turismo enogastronomico è il traino dell'economia turistica pugliese
Turismo e cultura, dalla Regione 50 milioni per supportare aziende in gravi difficoltà Turismo e cultura, dalla Regione 50 milioni per supportare aziende in gravi difficoltà Varata la nuova misura a fondo perduto per piccole e medie imprese
Sottoscritto a Trani un protocollo per formare manager del turismo Sottoscritto a Trani un protocollo per formare manager del turismo Presto al via il corso biennale di formazione
Presenze tricolore in agriturismi pugliesi, mancano gli stranieri: una perdita di 150 milioni Presenze tricolore in agriturismi pugliesi, mancano gli stranieri: una perdita di 150 milioni Anche per i vip italiani la Puglia è la meta dell’estate 2020
Benessere contagioso, 11 comuni pugliesi uniti da uno spot: c'è anche Trani Benessere contagioso, 11 comuni pugliesi uniti da uno spot: c'è anche Trani Un’iniziativa di Music Platform per far conoscere le bellezze del territorio
© 2001-2021 TraniViva � un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.