Inbox

Strane chiazze nel mare di Trani

«Il fenomeno si verifica ogni giorno»

Un lettore scrive in merito allo stato di balneabilità del mare tranese e ai recenti controllo eseguiti dalla Guardia Costiera di Barletta con i tecnici dell'ARPA.

Cara Redazione, con la presente correlata con le foto da me scattate ieri mattina nei pressi del "braccio" - lato castello, sono a segnalarvi ciò che con rabbia (perché non è giusto che una città come la nostra, "turistica", con possa avere un mare dove permettere ai cittadini ed ai turisti una tranquilla balneazione) e sdegno (perché nessuno si attiva per combattere questo fenomeno che ogni anno, ma questo specialmente, ha attanagliato la nostra costa) definisco l'emblema dello stato delle acque della nostra città.

Sono ormai anni che il mare a Trani non è più quello di un tempo, ma questo è stato un anno dove è stato raggiunto l'apice dell'impossibilità a farsi un bagno in acque non contaminate e quindi pulite; quest'anno infatti puntualmente questo fenomeno si presentava verso le ore 11 in quasi tutti gli accessi al mare: lido marechiaro, giù all'ex trabucco nei pressi del monastero, sul lungomare C. Colombo, al molo Sant'Antuono, e via discorrendo. Ormai nella nostra città è impossibile trovare uno specchio d'acqua dove andare, anche con i bambini e farsi il bagno. Come mai nessuno si attiva per verificare questo problema a cosa è dovuto? Non penso, che ci come me frequenta i posti balneari della nostra città non veda questo schifo?

Leggevo giorni fa sul vostro portale che la Guardia Costiera di Barletta con i tecnici dell'ARPA Puglia hanno effettuato dei prelievi… ma dove li fanno? Al largo dove l'acqua è più pulita? Oppure nei posti dove queste "schifezze" non ci sono? Possibile che nessuno li ha informati di questa situazione? Spero che attraverso questa mia segnalazione le autorità preposte valutano la situazione (grave) delle nostre acque e predispongano con celerità e solerzia i necessari controlli.
3 fotoStrane chiazze nel mare di Trani
Strane chiazze nel mare di TraniStrane chiazze nel mare di TraniStrane chiazze nel mare di Trani
  • Mare
Altri contenuti a tema
Nautica Geba, si riparte con le novità Evinrude Nautica Geba, si riparte con le novità Evinrude Supporto tecnico-commerciale a 360 gradi per gli amanti del mare
Spiagge, da oggi riaprono i lidi: «Pronta a ripartire solo un'attività su 10» Spiagge, da oggi riaprono i lidi: «Pronta a ripartire solo un'attività su 10» Capacchione, presidente del sindacato balneari: «Sforzo notevole, ma l'allestimento è complesso»
"Amici del mare - gruppo sub di Trani": ripulito il tratto di costa nei pressi della Villa Comunale "Amici del mare - gruppo sub di Trani": ripulito il tratto di costa nei pressi della Villa Comunale Raccolti ben 30 bastoni di rifiuti. In esposizione una tartaruga di bottiglie di plastica
"Amici del mare - gruppo sub di Trani": i volontari dell'associazione a lavoro anche oggi "Amici del mare - gruppo sub di Trani": i volontari dell'associazione a lavoro anche oggi In collaborazione con Amiu e assessorato all'Ambiente proseguono gli interventi di pulizia della costa
Ripulito il tratto di costa tra la zona di Colonna e il Lido Matinelle: un'operazione di Rotary Club e Rotaract Ripulito il tratto di costa tra la zona di Colonna e il Lido Matinelle: un'operazione di Rotary Club e Rotaract Un esempio di rispetto dell’ambiente e un gesto concreto di attenzione alla città
1 GEBA srl, tecnologia ed esperienza al servizio del mare GEBA srl, tecnologia ed esperienza al servizio del mare Accessori nautici e competenze per i professionisti e gli appassionati del settore
2 Transenna in mare: giovane tranese si tuffa e la recupera Transenna in mare: giovane tranese si tuffa e la recupera «Rispettiamo la nostra terra». È successo ieri nei pressi del molo Sant'Antuono
1 Mancata approvazione delle Piano delle coste, «ai tranesi manca il libero accesso alle spiagge» Mancata approvazione delle Piano delle coste, «ai tranesi manca il libero accesso alle spiagge» Il vice presidente regionale di Italia in Comune Tommaso Laurora: «È ora che il mare riabbracci la città e i cittadini»
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.