Viale ospedale di Trani
Viale ospedale di Trani
Le Pagelle

Dal dieci di Fabrizio Corallo al tre dell'ospedale: dalle pagelle non scappa nessuno

I voti della settimana di Giovanni Ronco

FABRIZIO CORALLO, voto 10: mi sono imbattuto ad un orario improponibile (peccato) su Rai Storia qualche giorno fa, in un vero e proprio gioiello televisivo che portava la firma, come regista, di un nostro concittadino, conosciuto dagli addetti ai lavori, ma non abbastanza per la sua bravura, dal grande pubblico. Le eccellenze tranesi spesso o vanno via o operano lontano da Trani. Fabrizio Corallo ha firmato un lavoro che definire "documentario" credo sia riduttivo; sto parlando di "Napoli Signora", all'interno di Magazzini Einstein. Renzo Arbore, intervistando in modo informale Raffaele La Capria, parla dei tesori umani, culturali, musicali e artistici di Napoli, con un'attenzione meticolosa ai rapporti che hanno fatto la storia tra plebe e borghesia. Ed è proprio quest'ultima la grande protagonista del lavoro del nostro Fabrizio; una borghesia illuminata che ha dato vita a grandi artisti, intellettuali e uomini "di mondo", per dirla alla Totò. E tutto viene raccontato in modo chiaro e godibilissimo.

IL GIULLARE, voto 8: lo spettacolo proposto alle scuole con un occhio di riguardo all'inclusione sociale dei disabili attraverso la musica, lo sport ed il teatro è degno di nota ed esempio per educare i giovani a credere nelle proprie capacità, rispettando il cosiddetto "diverso", che a sua volta è portatore di entusiasmo, passione, slanci ed idee. Tutto ben rappresentato nello spettacolo "Terra mia", tutto ben vissuto dagli studenti tranesi in un sempre funzionale cinema teatro Impero (meno male che c'è almeno quello). Qualche "sfilacciamento" tecnico ed organizzativo, nella scansione della scaletta, sono difetti fisiologici e veniali, sicuramente eliminabili nella prossima edizione di uno spettacolo che potrebbe divenire, perché no, itinerante ed integrabile, nella stagione autunno- invernale, con quella estiva teatrale che già molto bene conosciamo.

OSPEDALE DI TRANI – EMILIANO, voto 3: "Incontro aperto per un ospedale chiuso" è una battuta troppo bella ed efficace per descrivere la grottesca situazione. La "rubo" all'autore (voto 8) comparso purtroppo in modo anonimo su di un forum di un sito locale. Che dire.. Già l'orario dell'incontro, -niente a che fare con "Mezzogiorno di fuoco" se volevano richiamare quell'idea, visto l'andazzo,- è sintomatico (siamo in tema) della considerazione che hanno di noi: ora di pranzo, quando la gente è impegnata a prendere i figli a scuola, nel traffico, a tavola, appunto. Emiliano, ammesso che ci sia lui in persona, ci tratta come quei seccanti lacchè ( a Trani ce ne sono in effetti) ai quali il nobile dell'Ancien Regime (lui in questo caso), dedicava pochi minuti, nei ritagli, quando avevano qualcosa da chiedergli. Se il "trattamento" nei nostri confronti, intendo come tranesi, cambierà (fino ad ora ci hanno solo tolto, in ambito sanitario e dato nulla, rispetto alle promesse del passato) sono pronto a fare ammenda e rimangiarmi il presente voto.

AMICI DEL MARE GRUPPO SUB, voto 8: un altro esempio di volontariato sul quale si reggono effettivamente molti dei famosi "servizi" da offrire ai cittadini che dovrebbe essere invece l'amministrazione a fornire. Tu vuoi fare il volontario … Amedeo ringrazia. La settimana scorsa toccò agli Scout (voto 8) offrirsi per un tratto di lungomare. Il progetto di ripulire l'area della litoranea tranese sottostante il boschetto (una delle tante degradate, anzi un vero "cesso" a cielo aperto) è lodevole e confortante per i cittadini che pagano le tasse, ma vengono serviti da volontari che non prendono un euro, come gli Amici del Mare GS.

RACCOLTA DIFFERENZIATA, voto 2: e come sopra diciamo che pur pagando la Tari alle stelle, la raccolta differenziata tarda ancora, almeno, come dice il Comitato Bene Comune (voto 8 alla costanza; le loro richieste sono immutate, ma nel frattempo stanno facendo i capelli bianchi come noi, nell'attesa, senza vedere nulla), nel cominciarla "educando" ed instradando, incentivandola un po', la popolazione. Niente. Anzi, i biscegliesi e gli andriesi portano la loro monnezza indifferenziata nel Paese dei Fessi.

LECCHINI ALL'ORIZZONTE, voto 5: stanno prendendo coscienza che i rappresentanti sul territorio del nuovo nascente governo (Lega – 5 Stelle) sono rispettivamente Gianni Biancofiore e Antonella Papagni, con la collega consigliera Luisa Di Lernia. L'asticella del potere che si sposta si misura pure nell'aumento di lecchinaggine nei confronti degli interessati che naturalmente ci terranno informati, se lo vogliono, sul numero di telefonate e richieste di contatti nei prossimi mesi. I tranesi, almeno molti di loro, sono dei professionisti.

DEHORS, voto 4: noi lo dicemmo che erano stati concepiti, nel loro regolamento, senza ascoltare almeno il parere ( a Trani si dice "almeno facendo una mossa") di ingegneri ed architetti, non per penalizzare i commercianti, come dice qualcuno, facendo esempi con altre città che però, fatemelo dire, sono infinitamente più "racchie" della nostra. Ma solo per fare una cosa, almeno una, "aggarbata" come dice l'amico Moselli (voto 8 all'attaccamento alla maglia – tranese- più che alla poltrona- come tanti altri) in questa città anarchica. Ora non vi lamentate se avremo l'invasione degli scatoloni bianchi, a detrimento dello spazio pubblico che i cittadini hanno diritto di godere. E l'amministrazione deve tutelarli, oltre ai comunque leciti interessi dei commercianti, che poi coincidono con l'economia della città. Trani è troppo bella per accettare scatoloni di bianco vestiti, che invadono marciapiedi e carreggiate in alcuni casi. Ci vuole equilibrio per rispettare la bellezza. Lo dicevano anche gli antichi Greci, da cui poco hanno imparato i nostri rappresentanti istituzionali. E meno male che hanno frequentato il Classico in molti casi. Segnalate allo studio Cirillo il giovedì. Con Targhetta d'ordinanza.

VIGILI E FOTO, voto 5: non c'è mai una mezza misura in questa città. Prima ci lamentavamo dei vigili assenti – ma uno di loro ci fa sapere che le multe erano comminate anche prima dell'avvento della Foto della Settimana, come nel giornale Famiglia Cristiana di una volta-. Ogni settimana, in linea con un neo Istituto Luce, le redazioni giornalistiche sono invase da foto di coppie di vigili che si aggirano per la città, spesso le zone sono anche poco frequentate (attento fotografo!), o di spalle, come "malombre" o come il famoso "Malepomp", fantasioso personaggio della storia delle tradizioni popolari, studiate da Ernesto De Martino, pronti a colpire. Non si può fare il proprio dovere eliminando la rubrica "La foto della Settimana" che dà di antico, come quando i miei nonni leggevano Famiglia Cristiana bagnandosi il dito indice, leccandolo, per sfogliare le pagine? Gesto che nell'era dello Smartphone va sempre più scomparendo.
  • Ospedale
  • Raccolta differenziata
Altri contenuti a tema
Sanità, Emiliano a Trani per la sottoscrizione dei contratti a tempo indeterminato degli stabilizzati Asl Bt Sanità, Emiliano a Trani per la sottoscrizione dei contratti a tempo indeterminato degli stabilizzati Asl Bt Domani nel Pta cittadino con il direttore generale Delle Donne
Nuovo piano ospedaliero della Puglia, domani la conferenza stampa di presentazione Nuovo piano ospedaliero della Puglia, domani la conferenza stampa di presentazione Ad illustrarlo il presidente della Regione Michele Emiliano
2 Sanità, oggi a Trani Michele Emiliano per inaugurare il Pta Sanità, oggi a Trani Michele Emiliano per inaugurare il Pta La visita del presidente della Regione Puglia dopo i lavori nella hall d'ingresso
1 Lampade a led, pavimento e tende nuove: ristrutturato il Cup di Trani Lampade a led, pavimento e tende nuove: ristrutturato il Cup di Trani I lavori effettuati di notte per non creare disagi
Pta Trani, da lunedì riprendono gli interventi di Day Service chirurgico Pta Trani, da lunedì riprendono gli interventi di Day Service chirurgico I pazienti sottoposti a tampone in quarantena fino al giorno dell'operazione
8 Aumentiamo i posti letto e utilizziamo la terapia intensiva, Palumbo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Aumentiamo i posti letto e utilizziamo la terapia intensiva, Palumbo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Il candidato sindaco scrive al presidente della Regione Emiliano
24 Ora è il momento di agire, Cirillo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Ora è il momento di agire, Cirillo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Lettera aperte del consigliere per sensibilizzare le istituzioni e i cittadini: «Facciamo sentire la nostra voce»
17 Buone notizie: è definitivamente guarito il primo paziente affetto da Coronavirus della Bat Buone notizie: è definitivamente guarito il primo paziente affetto da Coronavirus della Bat Il 47enne tranese oggi tornerà a casa per riabbracciare la sua famiglia
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.