Studenti che vanno a scuola
Studenti che vanno a scuola
Mazza e panella

Alunni sordi e ciechi, cosa aspetta la Provincia? Appello a Nicola Giorgino

Mazza e panella di Giovanni Ronco

Mi meraviglio del fatto che una persona come Nicola Giorgino, rivelatosi sensibile in altre occasioni e pronto ad intervenire in situazioni di sofferenza e disagio, stavolta, a detta della Cgil e del Nidil, non si sia ancora attivato, in qualità di presidente della Provincia Bat, per avviare la pratica riguardante l'avvio del servizio di assistenza e trasporto degli studenti sordi e ciechi.

Magari stavolta preferisco intercettare qualche " clic" in meno, in quanto non parlo di personaggi in vista o di allettanti, per il pubblico, retroscena politici, ma vorrei , -ed utilizzo questo canale diretto e molto seguito dai lettori, -che questo " nodo" venga sciolto al più presto.

Non volevo scrivere un articolo che ancora una volta, come in passato per altre circostanze, richiamasse il concetto di " cittadini di serie A e serie B". E purtroppo, anche per il contesto tranese, le occasioni non sono mancate. Ora si tratta di volgere lo sguardo verso ragazzi che non vedono l'ora di ricominciare la scuola, tornando a interagire, grazie ad essa, col mondo intero.

Tra l'altro entra in ballo la questione conseguenziale del personale educativo addetto alla cura dei ragazzi di cui ci occupiamo oggi, lasciato in un limbo di precarietà, senza poter programmare né conoscere il proprio futuro professionale. Vorrei dunque evitare di "srotolare " il solito pensiero inerente la goffaggine o l'inutilità del "carrozzone" Provincia. Vorrei letteralmente bypassare questo tipo di considerazione stavolta, aggirando l'abituale dimensione polemica o ironica e rivolgere, come detto, un appello diretto al Nicola Giorgino uomo, non politico, presidente Bat o sindaco di Andria. La prego di ricevere questi rappresentanti dei ragazzi sordi e ciechi, per garantire il loro diritto allo studio e per regalare una gratificazione che discenda dalla nostra attenzione. Se la politica ed il giornalismo non si "alleano" e non cooperano almeno in queste occasioni, penso che finiscano per servire a ben poco.
  • Scuola
Altri contenuti a tema
“Cenerentola…una fiaba in movimento”: festa finale degli alunni della scuola Petronelli “Cenerentola…una fiaba in movimento”: festa finale degli alunni della scuola Petronelli Lo spettacolo è stato il punto di arrivo di un lungo percorso che ha visto i bambini impegnati per l’intero anno
"I bambini pensano diritti": alla D'Annunzio sipario sul progetto nazionale "I bambini pensano diritti": alla D'Annunzio sipario sul progetto nazionale Gli alunni hanno inviato all’Autorità del Garante tre nuovi diritti
Pulizia della costa: oggi a lavoro 25 alunni con il supporto dell'Amiu Pulizia della costa: oggi a lavoro 25 alunni con il supporto dell'Amiu Gaetano Nacci: «È fondamentale la collaborazione per diffondere la cultura ambientale»
Sicurezza degli edifici scolastici, Tommaso Laurora interviene sul tema della vulnerabilità sismica Sicurezza degli edifici scolastici, Tommaso Laurora interviene sul tema della vulnerabilità sismica «Verifico ancora una volta l'assenza di ogni iniziativa e di corretta informazione alla cittadinanza»
A merenda con il sindaco: oggi in diretta su Traniviva a partire dalle 16 A merenda con il sindaco: oggi in diretta su Traniviva a partire dalle 16 Protagonisti 20 studenti provenienti da diversi istituti scolastici
Le stagioni della vita: oggi in scena al liceo De Sanctis Le stagioni della vita: oggi in scena al liceo De Sanctis Vivaldi attraverso il teatro, la danza e la rappresentazione di banchetti medievali
"A Merenda con il sindaco": Bottaro "a tu per tu" con venti alunni tranesi "A Merenda con il sindaco": Bottaro "a tu per tu" con venti alunni tranesi Un'intervista inedita trasmessa domani in diretta su TraniViva
A merenda con il sindaco, Bottaro a tu per tu con 20 studenti di Trani A merenda con il sindaco, Bottaro a tu per tu con 20 studenti di Trani L'iniziativa curata da Traniviva il prossimo 5 giugno
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.