Amet
Amet
Mazza e panella

Amet: il nuovo terzetto si avvicina, il presidente sarà un commercialista

Mazza e panella di Giovanni Ronco

Dopo le dimissioni di Danisi prima e Mazzilli e Ventura poi ("Quando la politica entra a gambe unite in certe situazioni, è meglio fare un passo indietro" ha sentenziato lo stesso Mazzilli all'indomani dell'addio), deve necessariamente prendere corpo entro 20 giorni il nuovo Cda di Amet.

Ad esprimere il nuovo presidente sarà la consigliera comunale Capone. La stessa avrebbe proposto al sindaco una rosa di 4 nomi, tra cui 2 sarebbero in pole position. Ma siamo riusciti a sapere chi dovrebbe essere il Prescelto con una certa sicurezza: si tratta di un uomo, di professione commercialista. Nei prossimi giorni sapremo il suo nome. Già detto di Paolillo futuro AD, come da noi ampiamente anticipato, sappiamo che a subentrare alla Ventura sarà una donna della quale però non é stato ancora definito un profilo.

Al di là delle contorsioni della politica su Amet, e delle spartizioni (Cirillo e Capone a muovere le ultime pedine per capirci) non approviamo il malaugurio di chiusura di Amet da parte di fette di opinione pubblica contro la municipalizzata tranese. I partiti devono andare fuori da Amet, non che i cittadini si augurino che quest'ultima venga fatta fuori. L'Amet resta un patrimonio di Trani ed al suo interno lavorano bravi professionisti tranesi.

Non mi sembra giusto che per colpa delle distorsioni della politica e della sete di potere da parte di questa, debba pagare una realtà che nel bene e nel male appartiene al DNA della nostra città.

All'ultima assemblea provinciale del PD, nonostante l'appello a partecipare da parte del segretario tranese Riccio, nessun tranese si è presentato. O aspettano che fisiologicamente che prenda vita qualche nuovo soggetto politico che sopprima a sua volta definitivamente il PD o non capiamo perché non si vada a commissariare una sezione come quella tranese nella quale la squadra non risponde più all'allenatore. Fuor di metafora qui non seguono, non rispondendo nemmeno alle convocazioni per riunioni ordinarie, nostro prezioso ruscello di aneddoti, il segretario ed una segreteria che ad oggi non ha prodotto nulla. Un partito zattera con consiglieri che non votano i bilanci, riunioni fantasma, programmazione inesistente e supporto all'amministrazione limitata a qualche banale manifesto o comunicato. Peggio di così... what else, direbbe George Clooney...
  • Amet
Altri contenuti a tema
Ausiliari del traffico e Cecilia Di Lernia: è 8 in pagella Ausiliari del traffico e Cecilia Di Lernia: è 8 in pagella I voti della settimana di Giovanni Ronco
Amet, il punto di vista della Cgil di Trani sullo stato e le prospettive dell'azienda Amet, il punto di vista della Cgil di Trani sullo stato e le prospettive dell'azienda «Assistiamo basiti ad un’evoluzione che non promette niente di buono»
Amet di Trani, Filctem Bat: «Nuovo Cda e Comune cosa intendono fare della municipalizzata?» Amet di Trani, Filctem Bat: «Nuovo Cda e Comune cosa intendono fare della municipalizzata?» Il sindacato interroga l'Amministrazione dopo la chiusura di bilancio in passivo
Amet, i sindacati proclamano lo stato di agitazione dei lavoratori e puntano il dito contro il Comune di Trani Amet, i sindacati proclamano lo stato di agitazione dei lavoratori e puntano il dito contro il Comune di Trani «Anche l'Ente contribuisce ad affossare l’azienda in quanto non paga i servizi erogati dalla società»
Amet, Fratelli d'Italia: «Chi ha sbagliato ne paghi le conseguenze» Amet, Fratelli d'Italia: «Chi ha sbagliato ne paghi le conseguenze» Il direttivo commenta il bilancio in passivo della società evidenziando errori e responsabilità politiche
Mariangela Caputo, Chiara Civello, Amet e lungomare: le pagelle Mariangela Caputo, Chiara Civello, Amet e lungomare: le pagelle Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
Amet chiude il bilancio in passivo, Italia in Comune, Fronte Democratico e Trani Decide puntano il dito contro il sindaco Amet chiude il bilancio in passivo, Italia in Comune, Fronte Democratico e Trani Decide puntano il dito contro il sindaco «È l'artefice di questo disastro e finalmente si è autodenunciato»
1 Amet, l'azienda chiude con un un passivo di circa 1 milione. Bottaro: «Gravi e perduranti inadempienze» Amet, l'azienda chiude con un un passivo di circa 1 milione. Bottaro: «Gravi e perduranti inadempienze» Il sindaco: «Situazione non più tollerabile e richiede azioni forti ed incisive oltre che immediate»
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.