Irene Cornacchia
Irene Cornacchia
Mazza e panella

Se nelle scuole si mangiasse sano lo farebbe anche la politica

Mazza e pagella di Giovanni Ronco

In una delle ultime interviste del sindaco in tv, è venuto fuori qualche retroscena su di un argomento che secondo me non ha avuto la giusta risonanza. Sto parlando dell'ecomiabile impegno di Irene Cornacchia, consigliere comunale del Partito Democratico, biologa nutrizionista nella vita quotidiana, che ha ricevuto dal sindaco l'incarico di occuparsi del menù nelle scuole. Ebbene, l'esperta, ricevuto il via libera, ha lavorato per intere notti, visto che avrebbe dovuto conciliare l'impegno con la sua professione, per realizzare un menù salutista.

La dottoressa ha giustamente incentrato la serie delle portate su porzioni ad hoc ma soprattutto basate sulla possibilità per i bambini, di consumare frutta e verdura. Ed ecco che è scattato uno dei grandi mali tipico della nostra comunità. Il pregiudizio. Fino all'anno scorso genitori e alunni si erano lamentati del menù monotono: pasta al sugo e cotoletta per lo più. Quest' anno la dottoressa porta in primo piano i vegetali e senza che avessero nemmeno assaggiato le porzioni, tra cui il risotto alla zucca, ecco lamentele e piatti rifiutati. Naturalmente, dopo un intervento personale di Irene che avrebbe spinto i bambini almeno ad assaggiare un piatto come quello sopraindicato, ecco il ritrovato consenso. Siamo con la dott.ssa Cornacchia in questa lotta contro il pregiudizio. Bisogna insistere perché ci sia un più largo consumo di frutta e verdura.

Sia a tavola, ma anche in politica: quante polemiche e perdite di tempo si risparmierebbero se molti politici non operasserro o rispondessero, col timore ed il pregiudizio che l'avversario o l'alleato o il giornalista ce l'abbiano con lui e che lo vogliano " fare fuori". Quanti atti politici in più ne guadagnerebbero, quante soluzioni in più sarebbero trovate in anticipo...
  • Politica
Altri contenuti a tema
Sergio De Feudis: «Dopo 5 anni il giudice mi ha dato ragione» Sergio De Feudis: «Dopo 5 anni il giudice mi ha dato ragione» L'ex assessore e dipendente comunale: «La crudeltà viaggia sempre con il biglietto di ritorno in tasca»
Tranifutura, riunito il quadro dirigenti del movimento Tranifutura, riunito il quadro dirigenti del movimento Antonio Befano (portavoce): «Ho l'onore di aver ricevuto la responsabilità di rappresentare questo gruppo»
Il tranese Pasquale De Toma è il vice presidente della Provincia Bat Il tranese Pasquale De Toma è il vice presidente della Provincia Bat La notizia resa nota dalla consigliera provinciale del Pd, Giovanna Bruno durante un Consiglio comunale
1 Sicurezza, lavoro e ospedale: nasce il movimento politico "La Trani che vogliamo" Sicurezza, lavoro e ospedale: nasce il movimento politico "La Trani che vogliamo" Alla guida Giuseppe Lamonaca e Cosimo Nenna
Politica a pane, acqua e semenze Politica a pane, acqua e semenze Mazza e panella di Giovanni Ronco
4 Ora nasca la Giunta delle Intelligenze Ora nasca la Giunta delle Intelligenze Non più capricci e rivalse personali. Bisogna valorizzare le migliori risorse politiche
"Bugie e mezze verità": il centrodestra unito contro le falle del Consiglio comunale "Bugie e mezze verità": il centrodestra unito contro le falle del Consiglio comunale Ieri la conferenza stampa di Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega Salvini, Insieme e Noi con l'Italia
Ho negato 10 euro al vecchietto Ho negato 10 euro al vecchietto Mazza e panella di Giovanni Ronco
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.