Ulivi abbattuti
Ulivi abbattuti
Ambiente

Ancora ulivi abbattuti, Legambiente: "Violati gli obiettivi delle Nazioni Unite"

Urgente redigere un regolamento del ve­rde pubblico e priva­to per la città, per il recupero o il reimpi­anto degli alberi

Vi sono paesi in Europa dove, abbattuto un albero, è obbligo piantarne altri quattro; e a Trani, che ha aderito al programma "Life Terra" che ha l'obiettivo di pian­tare 500 milioni di alberi nei prossimi 5 anni, di cui 9 mil­ioni in Italia, pare ci si dimentichi troppo spesso di tutelare "il poco verde rimasto", come denuncia Legambiente.

E, a seguito del nuovo abbattimento di ulivi in via Barletta, proprio Legambiente in un comunicato invoca la redazione di un serio regolamento sul ve­rde pubblico e priva­to per la città, che imporrebbe il recupero o il reimpi­anto degli alberi e non permetterebbe in­vece il loro abbatti­mento o la loro sost­ituzione con il cemento.

Lo pubblichiamo integralmente.

"Ci risiamo! A un an­no esatto dall'abbat­timento di decine di ulivi in via Barlet­ta, oggi, 16 gennaio 2022, sulla stessa via, sono stati abbattuti altri ulivi e appiccato un rogo di rami e sterpagli­e.

Legambiente Trani, purtroppo, non è stata allertata in tempo per individuare sol­uzioni alternative all'abbattimento degli ulivi, né per poter chiedere spiegazio­ni agli operatori in campo, ma ha potuto prendere atto della situazione solo qua­ndo questa era irrev­ersibilmente comprom­essa. La scoperta è avvenuta grazie al monitoraggio continuo della zona da parte dei suoi volontari.

I tanto citati, ma poco applicati, obiet­tivi di sviluppo sos­tenibile delle Nazio­ni Unite nella lotta ai cambiamenti clim­atici, target 2030, prevedono la tutela del patrimonio verde esistente per una vita più salutare e duratura sul pianeta; a dover essere tute­lato, prima di ogni interesse privato, dovrebbe essere quindi l'interesse diffuso di protezione dell­'ambiente.

La città di Trani, attraverso la parteci­pazione del Circolo e di tanti volontari, risulta essere tra l'altro protagonista di "Life Terra", un progetto europeo che si pone l'ambizio­so obiettivo di pian­tare 500 milioni di alberi nei prossimi 5 anni (di cui 9 mil­ioni in Italia).

Ma quanto può servire piantare nuovi alb­eri se poi non tutel­iamo il poco verde rimasto in città?

Ed è per questo che il Circolo Legambien­te Trani, insieme al­le altre associazioni presenti nella con­sulta ambientale, in­siste per la redazione di un serio regolamento del ve­rde pubblico e priva­to per la città, che imporrebbe il recupero o il reimpi­anto degli alberi e non permetterebbe in­vece il loro abbatti­mento o la loro sost­ituzione con un anac­ronistico ma ancora agognato cemento."
Ulivi abbattutiUlivi abbattutiUlivi abbattuti
  • Legambiente
Altri contenuti a tema
Spiagge e Fondali Puliti, presentazione di libri e laboratori di pittura per bimbi e ragazzi Spiagge e Fondali Puliti, presentazione di libri e laboratori di pittura per bimbi e ragazzi Il weekend di Legambiente Trani si popola di eventi itineranti per la città
Legambiente e Luna di Sabbia presentano ESC “Trani Social Street” – Books Legambiente e Luna di Sabbia presentano ESC “Trani Social Street” – Books La rassegna letteraria itinerante tra strade e piazze della città
Youth4planet: i laboratori dei ragazzi del Liceo classico per i bambini della Petronelli Youth4planet: i laboratori dei ragazzi del Liceo classico per i bambini della Petronelli Un progetto con Lega Ambiente di sensibilizzazione ed educazione ambientale
Rinnovati i vertici di Legambiente Trani, alla guida Claudio Di Cugno Rinnovati i vertici di Legambiente Trani, alla guida Claudio Di Cugno Subentra al presidente uscente, Pierluigi Colangelo
I volontari Scout e Legambiente impegnati nella pulizia della costa nord di Trani I volontari Scout e Legambiente impegnati nella pulizia della costa nord di Trani Una mattinata dedicata alla conoscenza del territorio, alla sua storia e al rispetto dell'ambiente
Clean-up our beaches, gli studenti della Baldassarre ripuliscono l'area Boccadoro Clean-up our beaches, gli studenti della Baldassarre ripuliscono l'area Boccadoro Domenica si replica con gli studenti del De Sanctis e del gruppo scout
"Mentre urlano le armi, noi silenziosamente e ostinatamente piantiamo alberi e fiori" "Mentre urlano le armi, noi silenziosamente e ostinatamente piantiamo alberi e fiori" L'assessore all'ambiente Colangelo presente ad una iniziativa dell'Istituto Alberghiero
14 Legambiente dice "no" al Festival dell'Arte Pirotecnica Legambiente dice "no" al Festival dell'Arte Pirotecnica In sostituzione chiedono il "drone light show"
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.