Associazioni

Antenne nello stadio?

Piazzolla, comitato di quartiere: «L'ora è vicina»

«E' passato un anno da quando il Comitato di Quartiere "Stadio" inviava una precisa istanza a tutti i rappresentanti delle Istituzioni regionali, e locali, sindaco Tarantini compreso, senza ricevere risposta alcuna. Successivamente, si coinvolse anche il Commissario prefettizio, evidenziando che l'aver individuato lo stadio comunale come uno dei siti su cui ubicare n° 4 antenne di telefonia mobile, avesse generato nell'animo dei residenti del quartiere, preoccupazione e sgomento, in quanto l'inquinamento elettromagnetico lo si ritiene empiricamente foriero di danni alla salute.
Il Comitato, si fece altresì carico unitamente a Legambiente, di organizzare un forum cittadino, nel quale furono date spiegazioni e chiarimenti sulle cause ed effetti dell'inquinamento. Si convenne in finale, di inviare un documento al Commissario dott. Trovato, e alla direzione operativa dell'ARPA , nel quale oltre a ribadire il rispetto della legge quadro sull'inquinamento , sollecitava l'applicazione dei seguenti punti: adeguamento del piano delle antenne nel comune di Trani, al regolamento regionale; la costituzione di un comitato permanente, con funzione consultiva per l'amministrazione comunale, sulla programmazione e sugli indirizzi del piano di installazione; creazione di un sistema di RILEVAZIONE e MONITORAGGIO ( funzionante tutti i giorni dell'anno) dei valori di inquinamento elettromagnetico, con reale possibilità di consultazione per i residenti, e quindi per tutta la città di Trani. Ben venga (anche se con notevole ritardo, visto ormai il proliferare delle antenne), l'interessamento del consigliere regionale tranese dott Carlo Laurora presso la direzione dell'ARPA, se porta alla realizzazione di un controllo continuo (e non a periodi) dei valori dell'inquinamento elettromagnetico, per la salvaguardia della salute pubblica.
Ricordiamo che tale controllo, avrebbe dovuto rappresentare da parte del comune, la prima azione da intraprendere, in quanto è buona norma in qualsivoglia processo, approvvigionarsi aprioristicamente degli strumenti relativi; cosa che a Trani nonostante fossero state allocate numerose antenne di telefonia mobile ( l'ultima clamorosa nel cortile del palazzo di città ) è stata gravemente disattesa.

Ci preme sottolineare che non possiamo vivere passivamente il continuo sviluppo tecnologico che ci viene imposto, è necessario essere partecipi e propositivi. E' vero, mancano studi epidemiologici che confermino la nocività dell'inquinamento elettromagnetico, ma è anche vero che recentemente un organo supremo come l'OMS non esclude la possibilità che tale inquinamento possa provocare forme di leucemie ( ANSA.it elettrosmog ).
Noi del quartiere di fronte allo strapotere economico, abbiamo dalla nostra la Legge Quadro,il regolamento regionale e comunale che chiediamo alle Istituzioni tutte, di rispettare e far rispettare. Si resta in attesa di riscontro, anche al fine di un confronto sul tema. In mancanza interesserà tutti gli Organi preposti alla tutela dei diritti dei cittadini, realizzando allo stesso modo forme di protesta civile.»

Dott. Vito Piazzolla
Comitato di quartiere Stadio
  • Comitato Stadio
  • Antenne
Altri contenuti a tema
Allarme ambientale a Trani, antenne telefoniche già nel dimenticatoio? Allarme ambientale a Trani, antenne telefoniche già nel dimenticatoio? L'appello degli addetti ai lavori e di un medico: «Non sottovalutiamo la situazione»
1 Comitato quartiere Stadio, cambia il consiglio direttivo Comitato quartiere Stadio, cambia il consiglio direttivo Nominato presidente ad interim Michele Campagna
5 Comitato di quartiere Stadio, rinnovato il consiglio direttivo Comitato di quartiere Stadio, rinnovato il consiglio direttivo Angelo Raucci è il nuovo presidente di "Alberolongo"
Una strada intitolata a Vincenzo Forni, la richiesta del comitato Stadio Una strada intitolata a Vincenzo Forni, la richiesta del comitato Stadio Durante la seconda guerra mondiale l'eroe tranese salvò un intero battiglione
Passaggio a livello, bene il sottopassaggio pedonale ma in via De Robertis Passaggio a livello, bene il sottopassaggio pedonale ma in via De Robertis Intervento di Attilio Carbonara (presidente)
Quartiere Stadio, a quando la soppressione del passaggio a livello? Quartiere Stadio, a quando la soppressione del passaggio a livello? Il comitato punta il dito contro le promesse non mantenute del sindaco
Ambiente, Di Gregorio: «Discarica la priorità. Ma ci vorrà tempo» Ambiente, Di Gregorio: «Discarica la priorità. Ma ci vorrà tempo» L'assessore alle associazioni ambientaliste: nuova differenziata in ritardo e lavori al depuratore in corso
Ambiente, l'assessore di Gregorio subito al lavoro Ambiente, l'assessore di Gregorio subito al lavoro Primi impegni: revisione del piano delle antenne, Villa Bini, accessi al mare e scarichi abusivi
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.