Vita di città

Bagni pubblici: Di Gregorio scrive al commissario Trovato

Il candidato sindaco propone nuove strutture e l'adeguamento di quelle esistenti

«Nonostante le tante sollecitazioni inviate all'attenzione degli ex amministratori della nostra città, mai nessun provvedimento concreto è stato adottato per risolvere in maniera adeguata un dannosissimo ed incredibile problema: la assoluta carenza di bagni pubblici cittadini e la inutilizzabilità di quelli esistenti.
Appare ora indifferibile, anche per l'approssimarsi della stagione estiva, la individuazione di spazi ove realizzare bagni a disposizione dei cittadini, soprattutto lungo l'area che costeggia il mare da nord a sud della nostra città. Innanzitutto bisognerebbe però rendere immediatamente fruibili ed adeguate le strutture già esistenti. Ad esempio è assurdo che i bagni pubblici esistenti presso il "Fondaco dei Longobardi" siano inutilizzabili e privi di ogni adeguata segnalazione. Le conseguenze di tale stato di cose, paradossale ed indegno per la tanto sbandierata "Trani città turistica", è l'impossibilità di fruire di un servizio elementare non solo per i tanti ospiti che visitano il Centro storico della nostra città, ma anche per i tanti semplici cittadini che ad esempio frequentano la zona soprattutto il martedì giorno in cui si tiene il mercato settimanale.
La situazione è assolutamente indegna tanto più che i locali in questione sono di proprietà del Comune di Trani. Anche i bagni pubblici presenti nella Villa Comunale necessitano di un intervento di manutenzione e soprattutto di un adeguamento per la loro fruibilità da parte dei diversamente abili che numerosi frequentano il luogo. La segnalazione vale anche per quelli ubicati in Piazza della Repubblica e dello Stadio comunale, tutt'ora del tutto inadeguati al servizio da offrire. Fidando, pertanto, nella sensibilità del Commissario chiediamo che si attuino immediati interventi tesi, quantomeno, a rendere fruibili le strutture esistenti, soprattutto quelle di piazza Longobardi, della Villa Comunale nonché dello Stadio Comunale, così da garantire anche nella "Trani turistica" un servizio elementare quale quello di poter "usare il bagno".»

Michele di Gregorio
  • Bagni pubblici
Altri contenuti a tema
Pulizia e manutenzione degli spazi e del verde pubblici, ancora proroghe Pulizia e manutenzione degli spazi e del verde pubblici, ancora proroghe Nessuna notizia dei bandi, spesi oltre 115 mila euro
Gestione dei bagni pubblici, interviene il consigliere Leo Amoruso (Pd) Gestione dei bagni pubblici, interviene il consigliere Leo Amoruso (Pd) « Nostro obiettivo sarà l'aggiudicazione del servizio tramite gara d'appalto»
Quarantamila euro per pulire i bagni di piazza della Repubblica Quarantamila euro per pulire i bagni di piazza della Repubblica La spesa per ottobre e novembre. La denuncia del consigliere Lima (FdI-An)
Bagni chiusi dopo le 20, una turista sporge denuncia alla Polizia Bagni chiusi dopo le 20, una turista sporge denuncia alla Polizia In villa i servizi sono garantiti solo 6 ore al giorno
Servizi comunali, quasi incredibile: arrivano le gare d'appalto Servizi comunali, quasi incredibile: arrivano le gare d'appalto Comprenderanno l'intero pacchetto di pulizia e gestione dei beni pubblici
Affidamenti, si continua con le proroghe Affidamenti, si continua con le proroghe Si prolunga l'attesa per i bandi, garantita fino a febbraio la pulizia degli spazi pubblici
Giunta ferma, servizi bloccati? Giunta ferma, servizi bloccati? Presto potrebbero cessare servizi importanti per la cittadinanza
Verde e bagni pubblici, 2 mesi dopo: punto e a capo Verde e bagni pubblici, 2 mesi dopo: punto e a capo Nessun nuovo bando approntato, si continuerà con le proroghe?
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.