consegna olio
consegna olio
Enti locali

Consegnato l'olio ricavato dalle circa duecento piante comunali

Un progetto di contrasto allo spreco alimentare dell'associazione La Quercia

Nell'ambito del progetto "Olio solidale" questa mattina a palazzo di Città, i rappresentati dell'associazione La Quercia hanno consegnato al sindaco della città di Trani e ad alcune associazioni cittadine l'olio ricavato dalle circa duecento piante fruttifere di ulivo comunali localizzate in prossimità di via Falcone, di via Borsellino, di Piazza Nassiriya e via Sant'Annibale Maria di Francia (nei pressi della caserma "Lolli Ghetti").

Sui 235 chili di olive raccolte, 25 chili di olio sono stati dati all'amministrazione imbottigliati per attività di rappresentanza, 50kg di olio nelle lattine sono state date a associazione TimeAut Odv, 10kg alla Caritas Santa Chiara. La restante parte resta nella disponibilità dell'associazione La Quercia per successive donazioni sia per finalità benefiche che di promozione del prodotto.

Come si ricorderà, ad ottobre scorso la Giunta Comunale aveva deliberato l'accoglimento della richiesta dell'Associazione ricreativa culturale "La Quercia" per la raccolta e la trasformazione dei frutti pendenti dalle piante di olivo di proprietà comunale, nonché per il confezionamento e la distribuzione dell'olio extravergine d'oliva prodotto (circa 200 chili).

Un progetto di contrasto allo spreco di risorse alimentari, di sostegno alla pratica del riciclo, alla solidarietà e alla corretta alimentazione, favorevolmente accolto dall'Amministrazione che ha concesso l'autorizzazione ad associare all'iniziativa lo stemma della Città di Trani, consentendo l'uso del logo comunale sulle etichette apposte nella fase di confezionamento dell'olio.
L'operazione di trasformazione del prodotto raccolto in olio è stata resa possibile grazie alla disponibilità dell'azienda Oro di Trani che si è fatta carico dei costi di molitura ed imbottigliamento, condividendo le finalità del progetto.
Parte del prodotto ricavato e perfettamente confezionato è stato consegnato al Comune di Trani per essere utilizzato anche a fini di rappresentatività istituzionale, senza alcun costo per l'Ente: "Una iniziativa - ha detto il consigliere comunale Giuseppe Mastrototaro - che ho condiviso affinchè anche questa volta non fosse stata una occasione persa".

  • Comune di Trani
Altri contenuti a tema
Adottato il nuovo regolamento affido e adozione Adottato il nuovo regolamento affido e adozione Sottoscritti i nuovi protocolli operativi tra Ambito Trani Bisceglie e Distretto socio sanitario numero 5. I dettagli
Nuovo regolamento affido e adozione, martedì la sottoscrizione dei protocolli Nuovo regolamento affido e adozione, martedì la sottoscrizione dei protocolli Nella sala Tamborrino alle ore 11. L'iniziativa riguarda l’Ambito territoriale Trani Bisceglie ed il distretto socio-sanitario
Luoghi comuni, pubblicato avviso pubblico per la casa natale di Giovanni Bovio Luoghi comuni, pubblicato avviso pubblico per la casa natale di Giovanni Bovio Scadenza fissata al 14 marzo
Bit 2024, vetrina per Trani e l'intero territorio della Bat Bit 2024, vetrina per Trani e l'intero territorio della Bat A rappresentare la Città, l'assessore alle culture Lucia De Mari
Demografici, stop alla fase di ausilio per i pagamenti Pago Pa Demografici, stop alla fase di ausilio per i pagamenti Pago Pa Nella Biblioteca Comunale è attivo il servizio del Punto di facilitazione digitale, sportello di assistenza gratuita
Programma Nazionale "Metro Plus e città medie Sud": avviso per progettazione Programma Nazionale "Metro Plus e città medie Sud": avviso per progettazione Avviata la fase partecipata dell'iniziativa aperta a utti i soggetti del Terzo Settore: istituzioni, privati, istituti scolastici, Sindacati, organizzazioni datoriali ed attori di cittadinanza attiva
Contributo Red 2023, 1018 le domande di accesso alla misura Contributo Red 2023, 1018 le domande di accesso alla misura Scaduti i termini, ora si attendono le disposizioni dalla Regione
Il futuro che vorrei, studenti e dirigenti al primo tavolo di co-progettazione Il futuro che vorrei, studenti e dirigenti al primo tavolo di co-progettazione Tutto pronto per il progetto a cura dell’assessorato alle Politiche Giovanili di Trani con l’assessora Alessandra Rondinone e il consigliere Vincenzo Topputo
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.