Vita di città

Contratti di quartiere, la replica dell'assessore Sebastiano de Feudis

«Delibere votate anche dall'opposizione»

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
«Sono costretto, mio malgrado, a replicare al Consigliere Regionale dott. Carlo Laurora in merito "ai contratti di quartiere" poiché le dichiarazione da costui rese agli organi di stampa tradiscono l'onestà intellettuale che gli riconoscevo. Mi si accusa, o per disattenzione o in mala fede, di essermi interessato per la città di Trani presso il Ministro dott. Antonio Di Pietro in ordine al "Contratto di quartiere II " pur non avendo votato, in Consiglio Comunale, le due relative delibere. Il sottoscritto invece, all'epoca Consigliere di Opposizione, ha votato a favore delle due delibere ed in particolare: la delibera n.17 del 1/4/04 avente ad oggetto: "Adozione variante generale al piano di zona per l'edilizia residenziale pubblica. Quartiere S. Angelo in Trani" nella quale, in fase di dichiarazione di voto esponevo testualmente: Dobbiamo prendere atto che c'è stato uno sforzo nella maggioranza di ottenere un provvedimento condiviso e dobbiamo anche prendere atto che questo atteggiamento della maggioranza ha sconfessato l'Ass. de Toma. Confermiamo il nostro voto positivo al provvedimento. Anche con riferimento alla delibera n. 18 del 2/4/04 avente ad oggetto "Approvazione del programma innovativo e sperimentale in ambito urbano denominato:"Contratti di Quartiere II – Linee programmatiche generali" vi è stato il mio voto positivo al provvedimento. Tanto ad ulteriore dimostrazione di una sensibilità istituzionale che mi vede votare favorevolmente i provvedimenti quando è in gioco il bene della città. Evidenzio, inoltre, che tali delibere sono state votate favorevolmente anche da tutti gli altri Consiglieri Comunali di Opposizione. Mi lascia alquanto perplesso, pertanto, quanto dichiarato dal Consigliere Regionale dott. Carlo Laurora a proposito dei contratti di quartiere. Chi ricopre un incarico istituzionale dovrebbe sapere che "è sterile la contrapposizione tra centro- destra e centro-sinistra allorquando si opera nell'interesse della città". Comprendo, tuttavia, il rammarico del dott. Carlo Laurora costretto a sapere dall'Italia dei Valori che Trani è stata ammessa ad ottenere il finanziamento del "Contratto di quartiere" ed a proporre un'interrogazione al Presidente della Regione quando era sufficiente chiedere un mio interessamento presso il Ministero. Vorrà dire che lo invitero' alla firma della convenzione tra il Presidente della Regione Vendola ed il Ministro Antonio Di Pietro cosi' da renderlo piu' partecipe e per iniziare un rapporto di collaborazione istituzionale piu' proficuo nell'interesse della città. Comunico, infine, al Consigliere Regionale dott. Carlo Laurora ed a tutti i miei concittadini che il Ministro dott. Antonio Di Pietro non solo ha attivato prontamente il programma "Contratti di Quartiere 2" ma ha disposto, su tutto il territorio nazionale, un programma di interventi finalizzati alla realizzazione di alloggi sperimentali nonché progetti speciali per aumentare la disponibilità di alloggi di edilizia sociale nei comuni-capoluogo con maggiore emergenza abitativa. Tanto mediante finanziamenti in favore di comuni caratterizzati da diffuso degrado delle costruzioni e dell'ambiente urbano, da carenza di servizi e da un contesto di marcato disagio abitativo. A ben vedere l'Italia Dei Valori "concretamente" offre gli imprenditori reali opportunità "di fare impresa" e contestualmente riesce a dare risposte positive alle esigenze dei nuclei familiari.»
Sebastiano de Feudis
Assessore Provinciale al Turismo
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.